20 Ottobre 2021, 10.10
Salò Valsabbia Garda Valtenesi
Salute

La biomeccanica nel ciclismo. Come settare correttamente la bici?

di Dott. Luigi Ruggeri – Dottore in Scienze Motorie

Per gli amanti del ciclismo sportivo ed agonistico è disponibile un nuovo servizio teso a migliorare le prestazioni ciclistiche degli sportivi, ossia la prova di messa in sella tramite test biomeccanico. Ne parla in questo articolo il Dottor Luigi Ruggeri del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio Salò


Durante l’attività ciclistica è fondamentale avere un corretto posizionamento in sella, sia per esprimere al massimo il potenziale dell’atleta, sia per avere una pedalata più fruttuosa possibile, senza dispersione di potenza e per evitare l’insorgere di patologie da sovraccarico quali tendinite, lombalgia, cervicalgia, compressione femore-rotulea ecc.

Cosa si intende per “postura in sella” e come si trova quella ideale?
 
Per postura in sella si intende il nostro modo di stare in bicicletta ed il tipo di movimento di interazione che abbiamo con il mezzo.
Durante l’attività in bicicletta, siamo vincolati a 3 punti cardine:
·  Pedali
·  Sella
·  Manubrio

È proprio su questi tre punti di contatto che si può intervenire per trovare movimenti e posizioni perfette.
Il servizio di biometrica applicata al ciclismo permette un posizionamento in sella personalizzato direttamente sulla propria bicicletta, da strada o mountain bike che sia. Il corretto posizionamento in sella viene individuato e verificato tramite analisi video della pedalata, in cui vengono evidenziati gli angoli articolari tenuti dal ciclista ed il loro scostamento rispetto agli angoli ideali.

Le modifiche all’assetto della bicicletta più semplici vengono effettuate al momento e verificate. Invece, per le modifiche più importanti, viene rilasciato un report con le indicazioni dettagliate per il meccanico di fiducia dell’atleta.
Questo modo approfondito di operare permette al ciclista di ricevere, fin da subito, una decisa svolta positiva sulle prestazioni e posizione, grazie all’ottimizzazione biomeccanica completa.
 
In cosa consiste l’analisi biomeccanica completa? A chi si rivolge?


Il processo inizia con un’intervista fatta per conoscere i dettagli riguardanti le modalità di allenamento del ciclista, avere uno storico degli infortuni e per conoscere quelle che sono le problematiche che l’atleta riscontra maggiormente durante l’attività.
Il secondo passaggio riguarda una valutazione funzionale antropometrica con la quale si riescono a valutare tutti i segmenti articolari corporei.

Il passaggio successivo riguarda l’analisi della pedalata tramite video.
Durante questa fase il ciclista utilizza il suo mezzo personale, a varie cadenze, applicando i marcatori su determinati punti di repere. Questo permette di individuare gli angoli articolari con cui il ciclista lavora nei momenti della pedalata e definisce con precisione come lavorano le articolazioni in bicicletta.

Grazie al video è possibile confrontare gli angoli articolari della posizione iniziale con quelli scientificamente validati, mettendoli in relazione con le caratteristiche antropometriche individuali. Con i dati raccolti, è possibile effettuare gli aggiustamenti necessari sulle componenti mobili della bicicletta, raggiungendo così il posizionamento meglio performante ed efficace.
Come ultimo passaggio, viene rilasciato un post finale delle misure antropometriche del ciclista, utile alla valutazione di un eventuale nuovo telaio e delle sue componenti.
 
L’analisi biomeccanica completa consiste quindi in:

·  Misurazione antropometrica
·  Valutazione posturale, verificando eventuali asimmetrie degli arti
·  Analisi cinematica nelle fasi di pedalata con verifica degli angoli ottimali in base alle proprie caratteristiche morfologiche
·  Regolazione degli appoggi, quindi sella, manubrio e tacchetti
·  Analisi sulla differenza di pedalata tra i due arti inferiori
·  Posizionamento biomeccanico con componentistica pedivella, pipa, manubrio e sella
·  Regolazione dell’assetto
·  Verifica delle misure di un telaio ideale alle proprie caratteristiche
 
Il servizio si rivolge ad atleti professionisti e non con diversi obiettivi, come l’aumento della performance e risolvere o prevenire fastidiosi dolori legati all’attività ciclistica e alla scorretta posizione.
 
Il test viene eseguito presso il Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò a cura del Dottore in Scienze motorie Luigi Ruggeri.



Vedi anche
02/10/2020 11:47:00

Alessandro dottore in Scienze Motorie Congratulazioni ad Alessandro Zane di Prevalle, che lo scorso 30 settembre si è laureato in Scienze Motorie all'Università di Brescia

04/10/2019 07:47:00

Thomas dottore in scienze motorie Congratulazioni a Thomas Bresciani di Sabbio Chiese che giovedì 3 Ottobre si è brillantemente laureato in Scienze Motorie presso l'università degli studi di Brescia

10/07/2019 10:39:00

Matteo, dottore in Scienze Motorie Congratulazioni a Matteo Pasini di Sopraponte di Gavardo, che ieri si è brillantemente laureato in Scienze Motorie presso l'Università di Brescia

28/09/2020 16:27:00

Giulia, dottoressa con lode Congratulazioni a Giulia Bettini, di Malpaga di Casto, che ha meritato un bel 110 e lode alla Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie al Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali di Brescia

01/09/2021 05:59:00

Torcicollo? Scopriamo cause e rimedi Cos'è il torcicollo? Da cosa è causato? E come si cura? Scopriamolo insieme a Mauro Folchini, esperto del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò



Altre da Centro Medico Equilibrio
13/10/2021

Come guarire dal mal di schiena? Parliamo di Neurochirurgia e fisioterapia

Si può fare qualcosa per curare il mal di schiena? A volte è necessario modificare delle abitudini, altre volte si può ricorrere alla fisioterapia. Ne parla il Dottor Matteo Giannini del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

06/10/2021

Neuroma di Morton, una comune patologia del piede

Il neuroma di Morton è una patologia che coinvolge il nervo interdigitale dell’avampiede e causa forti dolori ai piedi. Lo spiega con questo articolo il Dottor Massimiliano Bianchini del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

29/09/2021

Terapia con onde d'urto: cos'è e quali patologie può curare

Cos’è la terapia con le onde d’urto? Quali sono i suoi benefici? Scopriamolo con Mauro Folchini del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

22/09/2021

L'osteoporosi: cos'è e come si previene

Cos'è l'osteoporosi e come si previene? Scopriamolo insieme alla Dott.ssa Clara Zambarda, reumatologa del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

15/09/2021

Ozonoterapia: cos'è e a cosa serve

Cos'è l'ozonoterapia e in cosa consiste? Scopriamolo insieme alla Dott.ssa Marina Bonetti, specialista del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

08/09/2021

TECAR: a cosa serve e quali sono i benefici

La Tecarterapia è una terapia non invasiva che velocizza la guarigione. Scopriamo di più con Mauro Folchini del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

01/09/2021

Torcicollo? Scopriamo cause e rimedi

Cos'è il torcicollo? Da cosa è causato? E come si cura? Scopriamolo insieme a Mauro Folchini, esperto del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò