09 Dicembre 2009, 08.00
Salò
Festival del Garda

Sotto il segno delle donne

Il film bosniaco Snijeg - Neve di Aida Begic ha vinto la terza edizione del FilmFestival del Garda che si è concluso martedì sera a Salò.

√ā¬†
La giuria √ʬĬď presieduta dallo studioso di cinema, saggista ed ex presidente del Torino Film Festival Gianni Rondolino e composta dalla pianista e attrice Alessandra Agosti, dal critico, organizzatore e programmatore di sale nonch√ɬ© sindaco di Rezzato Enrico Danesi, dalla saggista e docente universitaria Silvana Turzio e dalla documentarista, insegnante e organizzatrice di rassegne Nadja Veluscek √ʬĬď ha valutato i sei film in concorso assegnando il √ʬĬúRicciolo d√ʬĬôoro√Ę¬Ä¬Ě alla storia corale di donne nella Bosnia con la seguente motivazione: √ʬĬúper l√ʬĬôintensit√ɬ† e la delicatezza dello sguardo femminile sulla realt√ɬ† quotidiana di un villaggio bosniaco che vive la tragedia, ma sa anche √ʬĬď con sommessa vitalit√ɬ† √ʬĬď andare oltre essa aprendo a un futuro di spreranza√ʬĬĚ.
√ā¬†
Menzioni speciali sono andate al turco Autunno √ʬĬď Sonbahar di Ozcan Alper e al documentario 211: Anna di Giovanna Massimetti e Paolo Serbandini.
√ʬĬúSonbahar per la forza espressa in un solitario canto di morte, in cui il lento spegnersi dei sogni personali e degli ideali, trova adeguato contrappunto nel lirismo delle imagini e del commento musicale√ʬĬĚ
√ʬĬú211: Anna perch√ɬ© all√ʬĬôinterno di un√ʬĬôopera di denuncia che rielabora materiale di repertorio di grande potenza drammatica, riesce a focalizzare l√ʬĬôattenzione su un personaggio di grande attualit√ɬ†, quello della giornalista Anna Politovskaja, che non rinuncia mai a cercare la verit√ɬ†, anche quando questa contrasta con la ragione di stato e comporta dunque solitidine, isolamento, morte√ʬĬĚ
211: Anna racconta la giornalista russa Anna Politkovskaja, uccisa il 7 ottobre 2006 per le sue inchieste sulla guerra in Cecenia, attraverso i racconti del marito, della figlia, dei colleghi e interviste a lei stessa. Un film che nel titolo ricorda che la donna √ɬ® la 211√ā¬į giornalista uccisa dopo il collasso dell√ʬĬôUrss.
√ā¬†
Nel concorso cortometraggi il premio √ɬ® andato all√ʬĬôanimazione Birth (2009) di Signe Baumane con la motivazione: √ʬĬúperch√ɬ© con disegno dal tratto semplice, quasi infantile, graffia e racchiude in pochi minuti un racconto emotivamente intenso√ʬĬĚ.
Menzioni speciali per i cortometraggi Tv di Andrea Zaccariello √ʬĬúper la incisiva rappresentazione di una straordinaria capacit√ɬ† di fingere, sollecitata da abituale frequentazione della tv e di aderire poi, definitivamente, alla finzione costruita√ʬĬĚ.
E per lo spagnolo El ataque de los robots de nebulosa √ʬĬď 5 di Chema Garcia Ibarra √ʬĬúper la freschezza e la geniale linearit√ɬ† con cui racconta una piccola storia di alienazione√ʬĬĚ.
√ā¬†
Per l√ʬĬôaperitivo con l√ʬĬôautore, marted√ɬ¨ √ɬ® stata la volta della presentazione del nuovo libro del critico bresciano, nonch√ɬ© presidente onorario del Filmfestival del Garda, Alberto Pesce Cinema italiano settanta √ʬĬď Due tempi, due misure (Liberedizioni, 24 euro), dove ha raccolto le recensioni pubblicate su √ʬĬúIl Giornale di Brescia√ʬĬĚ.
Ben 214 i titoli analizzati, dai capolavori e dai film dei grandi (Fellini, Pasolini, Visconti, Rosi, Antonioni, Germi, Bertolucci) ai film di genere, i poliziotteschi, i western, ridimensionando a volte registi troppo di moda (Sergio Leone) e apprezzandone altri meno valorizzati (l√ʬĬôanimazione Allegro non troppo di Bruno Bozzetto) o oggi dimenticati (I tulipani di Haarlem di Franco Brusati).
Un modo per rileggere il cinema italiano di quel periodo capendo come furono letti e accolti i film alla loro uscita in sala.
√ā¬†
La giornata conclusiva del festival è anche vissuta sulla proiezione di La faccia della terra di Gianfranco Firriolo con Vinicio Capossela, alla presenza degli autori.
Un viaggio musicale e geografico seguendo il cantautore durante la lavorazione di Da solo, il suo pi√ɬĻ recente album da studio.
Tra accordatori di pianoforti e suggestioni dei grandi spazi americani, un racconto che mescola sogno e realtà e musica.
√ā¬†
Al Vittoriale degli Italiani si √ɬ® conclusa con Testimone d√ʬĬôaccusa (1957) di Billy Wilder la retrospettiva dedicata a Marlene Dietrich.
Un√ʬĬôiniziativa che √ɬ® stata seguita da un pubblico numeroso, che ha seguito con passione e attenzione la riproposizione dei pi√ɬĻ significativi lungometraggi interpretati dalla diva tedesca.
Fino al 6 gennaio nelle sale della Fondazione Cominelli a Cisano di San Felice del Benaco resterà aperta ai visitatori la mostra fotografica Archivio Noah Ringart. Marlene Dietrich e il suo tempo.
√ā¬†
Fonte: comunicato stampa


Aggiungi commento:
Vedi anche
15/06/2016 11:15:00

Apertura nel segno di Christo Mentre l√ʬĬôartista sta seguendo gli ultimi preparativi per il ponte galleggiante sul lago d'Iseo, gioved√ɬ¨ 16 la IX edizione del Filmfestival del Garda si apre con un documentario dedicato a lui e alla moglie Jeanne Claude

28/05/2021 11:02:00

Al via la XIV edizione del Filmfestival del Garda L√ʬĬôedizione ibrida del Festival gardesano prende il via questo sabato 29 maggio e porta il cinema a casa degli spettatori e in sala

20/06/2016 08:39:00

Vincono due lungometraggi italiani Due film italiani hanno vinto il IX Film Festival del Garda. A conclusione di quattro intense giornate di proiezioni e incontri, la giuria e il pubblico hanno espresso il loro verdetto premiando due dei cinque film in concorso

30/05/2018 09:50:00

FilmFestival del Garda, al via il concorso Primo film in concorso dell'XI edizione del Filmfestival del Garda oggi a San Felice del Benaco e molti altri appuntamenti per la rassegna cinematografica gardesana

26/08/2014 10:00:00

Filmfestival del Garda Conclusa la VII edizione, con un pubblico sempre numeroso, il Filmfestival del Garda si conferma appuntamento di pregio nell'intrattenimento anche in tempo di crisi



Altre da Salò
04/12/2021

La coxartrosi: cause e cure dell'artrosi dell'anca

L'artrosi dell√ʬĬôanca √ɬ® un disturbo comune che colpisce le articolazioni ed √ɬ® causato da una perdita di cartilagine. In questo articolo del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Sal√ɬ≤ - Reparto di Ortopedia e Traumatologia, troverai tutte le informazioni utili sull√ʬĬôargomento

01/12/2021

Il ginocchio valgo (o ginocchia a X) e come correggerlo

Il ginocchio valgo √ɬ® una lieve deformazione dell√ʬĬôarto inferiore che porta le gambe ed assumere una caratteristica forma ad X.
Viene spiegato il problema del ginocchio valgo in questo articolo del Centro Medico Equilibrio - Reparto di Ortopedia e Traumatologia.

30/11/2021

Nuova sede vigili del fuoco, proposte a confronto

La vecchia sede di via Turrini non √ɬ® pi√ɬĻ adeguata, e il sindaco propone una struttura comunale a Cunettone di Sal√ɬ≤. Ma c'√ɬ® anche una contro proposta

30/11/2021

Mai pi√Ļ soli

La Fondazione StefyLandia di Salò ha presentato in un convegno le opportunità a garanzia delle persone fragili dopo la perdita dei propri cari che garantivano loro protezione e assistenza nella vita di tutti i giorni

25/11/2021

Due medaglie ai Campionati Italiani di Fondo

I salodiani della Canottieri Garda chiudono in crescendo una stagione memorabile. Un argento e un bronzo

23/11/2021

Notte delle Stelle, la Canottieri è tornata a festeggiare

Serata di festa e premiazioni per gli atleti della Canottieri Garda di Salò con la consegna dei riconoscimenti di fine stagione

17/11/2021

Sul cantiere del teatro il set di un film sulla Shoah

La sceneggiatura è dello storyteller gavardese Emanuele Turelli, che ha deciso di mettere in scena la storia della ballerina ungherese Edith, deportata a Birkenau e salva grazie alla sua arte

17/11/2021

Epicondilite, anche detta ¬ęgomito del tennista¬Ľ

Nonostante il nome, questo disturbo non colpisce solo i giocatori di tennis. Scopriamo insieme sintomi e cause in questo articolo del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

16/11/2021

¬ęTi proteggo io¬Ľ

Per iniziativa di 6000 Sardine Lago di Garda e Salò, presso il circolo Arci la presentazione del romanzo dedicato a tutti i testimoni di giustizia ed a chi dice "no alla mafia"

14/11/2021

¬ęIl dopo di noi possibile¬Ľ, a fine mese il convegno

E√ʬĬô della Fondazione √ʬĬúStefyLandia Onlus√Ę¬Ä¬Ě in collaborazione con enti regionali e territoriali l√ʬĬôiniziativa di un convegno per riflettere sulla cura delle persone fragili e vulnerabili tra opportunit√ɬ†, proposte e prassi innovative