25 Febbraio 2020, 07.00
Valsabbia Provincia
Coronavirus

Giusta attenzione, no psicosi

di Cesare Fumana

Nell’incontro del Prefetto con i sindaci bresciani ribadito l’obiettivo delle misure drastiche per contrastare il contagio di Coronavirus, per evitare conseguenze sulla sanità pubblica
Aggiornamento ore 9.00


Sull’emergenza Coronavirus sembra che in alcuni casi la situazione stia sfuggendo di mano, complice anche della comunicazione, dei media in generale, noi compresi.

Va ribadito che le misure (scuole chiuse, locali pubblici chiusi, campionati e gare sospesi, ecc.) sono state prese per evitare l’assembramento delle persone, che potrebbe essere veicolo di propagazione del virus, non tanto perché il virus sia letale.

Un giusto approccio
Per questo, in queste ore, uomini delle istituzioni e del mondo sanitario si stanno affannando per fare in modo che la popolazione abbia il giusto approccio alla situazione. Nessuna sottovalutazione di rischi, ma nemmeno allarmismi che stanno in tanti casi sfociando nella psicosi. Il Coronavirus non sarebbe altro, questa l’informazione che medici e virologi stanno cercando di far comprendere alla gente, che una forma un po’ più forte di un qualsiasi virus influenzale, per altro molto simile anche nelle manifestazioni.
Particolarmente esposti al rischio di conseguenze più gravi sarebbero anziani e persone con altre patologie debilitanti. Il rispetto di alcune elementari norme igieniche e del decalogo predisposto nei giorni scorsi da Ministero della Salute e Regione Lombardia garantirebbe già un buon livello di prevenzione.

Perché allora queste misure drastiche?
Siccome si tratta di un virus nuovo, quindi le persone non hanno gli anticorpi per combatterlo e la sua diffusione potrebbe diventare un problema sanitario per gli ospedali e i medici, che faticherebbero a curare troppi ammalati contemporaneamente.

Panico ingiustificato

Anche in alcuni supermercati della Valle Sabbia, come in città e in altri luoghi d si sono registrati degli “assalti” ingiustificati ad accaparrarsi cibo ed altri beni, sia nel pomeriggio di domenica sia nella giornata di lunedì.
Un comportamento ingiustificato dato che i negozi alimentari e i supermercati non subiranno alcuna limitazione di apertura e saranno riforniti regolarmente come sempre.

Vademecum dalla Prefettura

Ieri il Prefetto di Brescia, Attilio Visconti, dopo aver incontrato le istituzioni bresciane, le forze dell’ordine, e altri enti (Ufficio scolastico, diocesi, ecc), ha incontrato a S. Giulia tutti i sindaci bresciani, per rispondere a esigenze comuni dei primi cittadini.
Prendendo come base un documento regionale, ha specificato meglio alcuni punti dell’ordinanza del Ministero della Salute per contenere il coronavirus.

Gli uffici comunali e di altri enti pubblici rimarranno aperti al pubblico con alcuni accorgimenti (vetro o distanza fra cittadini e impiegati, no sale d’aspetto, meglio incontri per appuntamento, quando possibile meglio comunicazione telematica).

Rispetto ai mercati settimanali o rionali non sono previste restrizioni, tranne che nei fine settimana, sabato e domenica, che non si possono tenere. Ogni sindaco ha facoltà di decidere per quelli dal lunedì al venerdì. Ad esempio quello di oggi, martedì a Prevalle è stato soppresso; per quello di mercoledì a Gavardo e di venerdì a Villanuova si deciderà oggi *.

Si possono tenere le riunioni di giunta e anche i consigli comunali ma a porte chiuse (consigliato lo streaming).

Tutti gli eventi e le riunioni e le attività ludico sportive in base all’ordinanza lettera C «la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico» sono da ritenersi sospese (si intendono fra questi anche palestre, centri sportive, piscine e centri natatori, centri benessere, i centri termali, campi di allenamento). Si conferma inoltre che le attività di centri culturali, centri sociali, circoli ricreativi, restano chiuse.

Anche nei paesi della Valle Sabbia molte iniziative delle biblioteche, dei Comuni e delle associazioni sono state cancellate e rimandate a data da destinarsi.


(*) Aggiornamento ore 9.00
Anche il mercato settimanale del mercoledì a Gavardo è stato sospeso.



Vedi anche
03/03/2020 09:49:00

Tornano i mercati, solo prestiti in biblioteca Negozi, mercati, musei, biblioteche: nella riunione di ieri del Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico presieduto dal Prefetto di Brescia l’interpretazione corretta del decreto valida per tutto il territorio bresciano

28/11/2011 10:00:00

«Intervenga il Prefetto» I sindacati delle Poste chiedono di ridiscutere il piano di chiusura degli uffici postali. Una lettera a Sindaci, presidenti di Comunità montane e Prefetto, al quale chiedono un incontro.

18/11/2020 15:56:00

Prefettura, contatti da remoto e contrasto alla pandemia Attivata la possibilità per i cittadini di comunicare online con gli uffici del Broletto. Dal Prefetto un invito alle Forze di polizia a un tutoraggio e un accompagnamento al rispetto delle norme anticovid

06/11/2020 09:15:00

Nonostante le proteste dei sindaci, siamo in zona rossa Almeno per 15 giorni anche il Bresciano resta nell'area con le restrizioni più stringenti come tutta la Lombardia

21/03/2020 08:00:00

Chiusi parchi e giardini, aperti supermercati e uffici L’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza introduce nuove restrizioni sullo sport all’aria aperta e gli spostamenti per contenere il contagio da coronavirus. Restano aperti i supermercati e nessuna nuova limitazione per gli uffici pubblici



Altre da Provincia
05/12/2021

Al Castelli laboratorio intitolato a Roberto Taroli

Il nuovo laboratorio di Energia dell'istituto tecnico industriale bresciano, in collaborazione con la Ivar di Prevalle, è stato intitolato all'ex studente e collaboratore dell'azienda recentemente scomparso

02/12/2021

Mappatura delle risorse idriche anche in Valle Sabbia

Anche le nostre zone saranno coinvolte nel progetto di A2A con Acque Bresciane e Ufficio d'Ambito. Obiettivo la realizzazione di un acquedotto intercomunale di fondovalle per la gestione delle emergenze

02/12/2021

«E' davvero Gavardo - Montichiari l'opzione migliore?»

Nuova interrogazione per il ministro Cingolani, questa volta da parte della senatrice Margherita Corrado. I contenuti sono quelli portati avanti dal presidio “9 agosto”

01/12/2021

Approvata la legge di potenziamento della sanità

La legge promossa dal Consiglieri regionali, frutto di un lungo lavoro di ascolto del territorio e degli stakeholder, presenta una serie di novità fondamentali improntate sulla salute dei cittadini

30/11/2021

Connext 2021, 24 aziende bresciane alla seconda edizione

Dopo la pausa forzata del 2020 torna il grande evento di Confindustria, organizzato per favorire partnership e occasioni di collaborazione tra imprese

27/11/2021

Busi Group, mezzi elettrici per la raccolta rifiuti

L'azienda, che ha sede anche a Paitone, ha raccolto la sfida dell'elettrico siglando due partnership importanti e presentando i primi prototipi ad Ecomondo

27/11/2021

In metro da Brescia a Salò

È la proposta del sindaco di Gavardo Davide Comaglio da mettere in campo con i fondi del Pnrr. Ma intanto servirebbe ridisegnare lo snodo di Rezzato

(5)
26/11/2021

Giallo dei documenti, nuovo ricorso

Sembrerebbe un “buco” negli atti quello relativo al progetto del depuratore. Alla richiesta del sindaco di Montichiari il Ministero ha risposto che sono disponibili solo alcuni dei documenti richiesti

26/11/2021

Pronto l'iter per il progetto definitivo

Il commissario - prefetto accelera i tempi per poter chiudere la pratica a marzo 2023, come da accordi con il ministro Cingolani. I sindaci del Chiese rilanciano la loro battaglia al Tar

25/11/2021

Gavardo - Montichiari verso la progettazione definitiva

Dopo l'incontro tra il ministro Cingolani e il commissario Visconti sembra che Acque Bresciane sarà incaricata di procedere con il progetto del doppio impianto sul Chiese