11 Agosto 2016, 09.13
Bagolino Valsabbia
Viabilità

Un paravalanghe per il «Canal Rot»

di Ubaldo Vallini

I soldi per costruire un paravalanghe sulla strada per il Gaver ci sono. Volontà ferrea da parte della Regione, impegno di spesa da parte dei Comuni di Breno e Bagolino, di Comunità montana valsabbina e Provincia di Brescia


«Dimenticati del Gaver? Assolutamente no, non abbiamo pensato un solo istante di abbandonare a se stessa questa straordinaria località, assolutamente strategica per il turismo bresciano del tipo “esperienziale”, cioè a diretto contatto con la natura, come preferiscono in numero sempre maggiore gli appassionati di montagna, d’estate e d’inverno».

E’ quanto ci dice l’assessore regionale Mauro Parolini, rispondendo così indirettamente agli operatori turistici allarmati alla notizia che Regione, province di Trento e di Brescia, utilizzando il fondo dei Comuni confinanti, non avrebbero contemplato nessun investimento per garantire un accesso sicuro al Gaver.

«Quell’accordo è stato siglato da parte della Regione, solo dopo aver avuto la rassicurazione che i Comuni di Breno e di Bagolino, la Comunità montana di Valle Sabbia e la Provincia di Brescia, avrebbero reperito i fondi necessari per costruire un nuovo paravalanghe lungo la 669 - precisa l’assessore -. Sto attendendo che si dia seguito a quelle indicazioni».

Il progetto c’è già, anche se è datato e potrebbe aver bisogno di qualche ritocco: si tratta di una galleria lunga poco più di cento metri capace di rendere nullo l’impatto delle slavine che scendono dal “Canal Rot”. Costo un milione e 600 mila euro.

Nel cronoprogramma delle opere necessarie a rendere sicura la Provinciale che sale al Gaver dopo aver oltrepassato Valle Dorizzo, quest’opera ha la priorità assoluta.
Rimarrebbero ancora da sistemare i canaloni della “Grisa”, dove però le slavine sarebbero più rare e prevedibili.

E ci sarebbero già anche i denari: «in accordo con Breno, su quel progetto abbiamo dirottato 30 mila euro l’anno per i prossimi vent’anni, sono quanto deve il Bim a Breno per lo sfruttamento a fini idroelettrici della parte brenese dell’impluvio del Caffaro» ci conferma dalla Comunità montana il presidente Giovanmaria Flocchini.

E l’altro milione? «Qualche cosa ce lo metterà la Provincia, il grosso noi di Bagolino – ci ha detto il sindaco Gianluca Dagani -, utilizzando quando ci verrà trasferito ancora dal fondo Comuni di Confine».

Gli operatori turistici sono così rassicurati: ancora un inverno di passione, nella speranza che per quell’altro ci sia un paravalanghe in più».

.in foto: il più recente dei paravalanghe lungo la sp 669, costruito subito dopo Valle Dorizzo nel 2011.




Commenti:
ID67739 - 18/08/2016 11:24:18 - (Giacomino) - Ma non dimentichiamo

la strada principale dall'ossario garibaldino al Montesuello

Aggiungi commento:
Vedi anche
07/08/2016 07:54:00

Il Gaver dimenticato La pioggia milionaria sulla viabilità valsabbina resa nota nei giorni scorsi è venuta giù come acido lungo la Provinciale numero 669, fra Valle Dorizzo e il Gaver

07/03/2014 17:50:00

Rischio elevato di caduta valanghe Dalle 18 di questo venerdì strada chiusa fra Valle Dorizzo e il Gaver.
La Provincia ha previsto però due "finestre" durante il giorno per l'andirivieni degli appassionati di sci

09/03/2013 08:02:00

Blocco per una notte Causa frana strada chiusa fra Bagolino e il Gaver, ma solo per una notte. La possibilità di transitare, infatti, è stata ripristinata già venerdì mattina

29/12/2017 08:05:00

Gaver di nuovo raggiungibile E’ durato una notte il blocco stradale lungo la Provinciale 669 fra Valle Dorizzo e il Gaver

20/01/2009 00:00:00

Bloccata la strada per il Gaver La strada provinciale 669, che da Bagolino porta in Gaver, questa mattina è bloccata sopra l’abitato di Valle Dorizzo a causa di una slavina che ha invaso la carreggiata non consentendo il transito dei veicoli.



Altre da Valsabbia
12/04/2021

Hub ampliato ma avvio a scartamento ridotto

Completato in tempo record l’ampliamento del centro vaccinale valsabbino, ma al momento sono in funzione solo tre linee sulle dieci ora a disposizione

11/04/2021

Si torna in zona arancione, cosa cambia da lunedì

Da domani - lunedì 12 aprile - la Lombardia torna in fascia arancione a fronte del miglioramento della situazione epidemiologica. Cosa resta in vigore e cosa invece cambia

09/04/2021

Ha ancora senso «sentirsi della valle»?

«Senza adeguati servizi il ‘locale’ diventa emarginazione, povertà economica e sconfitta dell’inventiva».
Spunti riflessivi di Alfredo Bonomi che pubblichiamo volentieri

09/04/2021

Prenotazioni 70-74, ancora disguidi sull'hub di Gavardo

Nonostante le rassicurazioni ricevute da Asst anche ieri si sono verificati disguidi sulle prenotazioni della nuova fascia di popolazione, con posti esauriti in poco tempo per il Centro vaccinale valsabbino

(2)
08/04/2021

«BenESSERE Bimbo»

Dal 12 aprile al 26 maggio, incontri e letture per rafforzare il legame tra i genitori e il nuovo arrivato

08/04/2021

«Happy Mavs», incontri con l'archeologia

Questo venerdì, 9 aprile, il primo appuntamento del ciclo di conferenze online organizzato dal Museo archeologico valsabbino

07/04/2021

«Iobevolombardo», aperto il bando regionale

Il consiglire regionale valsabbino della Lega, Floriano Massardi: “2,6 milioni di euro a sostegno del comparto vinicolo lombardo”

07/04/2021

Ambulanti, Girelli: «Serve un tavolo di confronto e ipotesi di contributo regionale»

Il consigliere regionale valsabbino del Pd chiede di calendarizzare il prima possibile un tavolo di confronto tra i rappresentanti degli ambulanti e Regione Lombardia

07/04/2021

Prenotazioni già esaurite all'hub di Gavardo, valsabbini dirottati altrove

Ancora problematiche legate alla campagna vaccinale stavolta per gli under 80, e i presidenti di Comunità montana e Ambito 12 scrivono ad Ats e Asst Garda per chiarimenti

(5)
06/04/2021

Smart School, al via due laboratori

Lettura espressiva e mindfulness al centro dei nuovi laboratori promossi dal progetto di formazione per una comunità educante. Ecco di che si tratta e come iscriversi