31 Maggio 2021, 09.18
Blog - 21 grammi di psicologia

Palestra

di Sabina Moro

Molto spesso il percorso all’interno di strutture sportive viene interrotto a causa di una scarsa motivazione successiva al non vedere subito i risultati sperati


Alcune ricerche evidenziano come un’elevata percentuale di persone che iniziano un programma di esercizio fisico, poco dopo, decide di abbandonare l’attività iniziata, esponendo ragioni come mancanza di tempo, mancanza di energia, costi elevati, imbarazzo, difficoltà relazionali.

Spesso queste ragioni nascondono però una difficoltà legata alla diminuzione della motivazione che la persona sperimenta non avendo visto, dopo alcuni mesi, i risultati sperati.

Da tenere a mente:

- Il corpo subisce delle modificazioni, a seguito dell’età, degli sbalzi ormonali, ecc... che non dipendono da noi;

- Il corpo ha i suoi tempi di assestamento, che non sono uguali per tutti;

- Impara a definire obiettivi concreti, realistici e raggiungibili in tempi non troppo ristretti affinché tu possa mantenere alto il livello di motivazione e la tua autostima;

- Scrivi il tuo obiettivo su un post-it e tienilo a portata di mano, affinché tu possa vederlo tutti i giorni;

- Accetta la mancanza di voglia che potresti sperimentare in alcune giornate, senza sentire di aver annullato tutti i risultati che hai raggiunto fino ad ora;

- Sposta la motivazione da estrinseca (generata da premi, benefici, possibili complimenti..) ad intrinseca (spinta interiore che ci porta a fare qualcosa per la curiosità e il piacere di farlo e, non per quello che potremmo ricevere dall’esterno);

- Non aver timore di sbagliare e accetta la possibilità di non riuscire a raggiungere un obiettivo che ti sei prefissato. Non raggiungere l’obiettivo non significa che sei un fallimento, probabilmente dovrai rivedere l’obiettivo e magari dividerlo in sotto-obiettivi;

- Dai valore ai piccoli risultati ottenuti in termini di peso, costanza ed emozioni;

- Cerca di divertirti durante le ore in palestra o di capire cosa puoi migliorare per non sperimentare noia, che potrebbe portarti ad un precoce abbandono.

Potrebbe essere utile associare il percorso in palestra con figure professionali come lo psicologo, il nutrizionista, il dietologo, il dietista o il personal trainer.

Dott.ssa Moro Sabina
3934107718
sabina.moro@outlook.it
Instagram: 21grammi_di_psicologia




Aggiungi commento:
Vedi anche
19/07/2021 08:51:00

Essere se stessi Come ti descriveresti come persona e come pensi ti descriverebbero le persone che ti circondano?

02/05/2021 10:00:00

Lavoro In relazione alla festa dei lavoratori volevo condividere una riflessione sull’importanza psicologica del lavoro

02/08/2021 09:10:00

Rimuginazione La rimuginazione è un processo cognitivo che implica pensieri ripetitivi riguardo eventi negativi che potrebbero accadere in futuro. Vediamo insieme alcune tecniche per gestirla

15/07/2020 09:20:00

Autostima L’autostima è la credenza positiva o negativa che si ha di sé stessi. Ma come possiamo imparare a potenziarla?

17/03/2021 09:09:00

Depressione “La depressione è una signora vestita di nero che bisogna far sedere alla propria tavola ed ascoltare”, scriveva Jung



Altre da Blog-21grammi
16/09/2021

Ansia e pensieri disfunzionali

L’ansia è un’emozione secondaria che si attiva nel momento in cui diamo valore ad alcune credenze considerate disfunzionali

31/08/2021

Noia e alimentazione

Spesso l’alimentazione può svolgere un ruolo regolatore nella gestione del tempo, il cibo verrebbe quindi utilizzato per gestire gli stati di noia e gli stati di frenesia. Vediamo insieme questo aspetto nel dettaglio

02/08/2021

Rimuginazione

La rimuginazione è un processo cognitivo che implica pensieri ripetitivi riguardo eventi negativi che potrebbero accadere in futuro. Vediamo insieme alcune tecniche per gestirla

19/07/2021

Essere se stessi

Come ti descriveresti come persona e come pensi ti descriverebbero le persone che ti circondano?

03/07/2021

Autostima

Migliorare la propria autostima è un lavoro impegnativo che richiede impegno e costanza. Che collegamenti possono esserci tra autostima e impegno lavorativo?

17/06/2021

Coraggio

La nostra zona di comfort non ci permette di sperimentare situazioni nuove e alimenta la nostra paura. E’ importante quindi sviluppare coraggio per allontanarci da ciò che ci fa soffrire

17/05/2021

Narcisismo

Uno dei disturbi di personalità inserito all’interno del Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali è il narcisismo. Ma di cosa si tratta?

02/05/2021

Lavoro

In relazione alla festa dei lavoratori volevo condividere una riflessione sull’importanza psicologica del lavoro

15/04/2021

Cura di sè

Quanto è importante imparare a prendersi cura di sé e cosa ci blocca nel prendersi cura sia della propria mente che del proprio corpo? Scopriamolo insieme

30/03/2021

Distress ed eustress

Il termine "stress" è solitamente associato ad una definizione negativa. Tale termine, in realtà, corrisponde ad una risposta, adattiva e naturale dell’organismo, rivolta ad uno stimolo (definito "stressor") che fa pressione su di esso