13 Luglio 2018, 07.29
Idro Anfo Lavenone Valsabbia
Politica e territorio

Nuove opere? «Si comincerà entro i primi mesi del 2019»

di Ubaldo Vallini

Questa la previsione di Pietro Foroni, assessore regionale al Territorio, da noi incontrato in occasione di una sua visita in Valle Sabbia


Sopralluogo in Valle Sabbia, ieri mattina, per l’assessore regionale al Territorio e alla Protezione civile Pietro Foroni.
Prima nella sede della Comunità montana, a colloquio con gli amministratori e per rendersi conto in prima persona di come funziona l’ente sovraccomunale, poi lungo il Chiese e in particolare sul lago d’Idro, dove ha voluto visitare anche la Rocca d’Anfo.

Tante le questioni sul tavolo, che richiedono un intervento regionale: dagli interventi resisi necessari dopo l’alluvione del 12 giugno alla viabilità, ciclabili comprese, dalla fruibilità della Rocca d’Anfo alle opere di regolazione del lago d’Idro.

«La Regione sta facendo molto anche da queste parti – ha detto l’assessore Foroni –, dimostrando di avere a cuore tutto il territorio e non solo le aree metropolitane».

L’occasione è servita anche per
fare il punto sui lavori di realizzazione delle nuove paratoie per la gestione del lago d’Idro, che prevedono anche la realizzazione di una nuova galleria di scarico.

Di quest’ultima, come già abbiamo già scritto a febbraio di quest’anno
, il Politecnico di Milano ha realizzato un modello in scala, che ha messo in evidenza alcune criticità.
In particolare la necessità di realizzare il tunnel con un diametro leggermente più ampio, per garantire una portata massima di 330 metro cubi al secondo ad una pressione inferiore.

L’assessore Foroni ha confermato la problematica
e anche, nella sostanza, quanto già ci aveva detto sempre a febbraio il geologo Dario Fossati, dirigente e massima autorità tecnica dell’Unità Organizzativa Difesa del Suolo in seno a Regione Lombardia: «Non conosco bene i tempi tecnici resisi necessari per la revisione del progetto – ha asserito l’assessore -. Mi risulta però che alla fine di quest’anno o al massimo nei primi mesi del 2019, i lavori potranno cominciare».

Il progetto dovrà prevedere anche una modifica dell’opera di presa e degli accorgimenti per rallentare l’acqua del lago quando viene nuovamente riversata nel fiume Chiese.

Si avvicina dunque l’apertura del cantiere che tanto spaventa alcuni amministratori lacustri e i comitati ambientalisti.
Il timore è che, una volta realizzate le nuove opere, il lago possa tornare ad essere regolato con escursioni di oltre tre metri, mentre da più di 10 anni, per le attività irrigue, grazie anche ai rilasci del Trentino, ne viene utilizzato al massimo un metro e 30.

Su questo punto in regione sono perentori
: «La regola di gestione del lago non ha nulla a che fare con le opere di regolazione, che devono invece garantire in caso di piena la sicurezza nei territori attorno e a valle del lago».



Commenti:
ID76899 - 13/07/2018 21:06:21 - (Giacomino) - Se ne è parlato abbastanza

ora che partano i lavori

ID76904 - 14/07/2018 11:20:40 - (Baldo degli ubaldi) -

Mah, giusto una settimana fa si parlava di Grande vittoria per il lago , ora tutto come prima se non peggio.Ai posteri l'ardua sentenza

ID76905 - 14/07/2018 11:29:13 - (Dolcestilnovo) -

Sí e i nani sono sette, cantano quando vanno a lavorare in miniera, trovano i diamanti e la sera trovano Biancaneve a casa.

ID76907 - 14/07/2018 18:57:11 - (bobdylan) -

Chi dice il vero tra i due quotidiani ?Si faranno fra alcuni anni le opere di messa in sicurezza del Lago o fra quache mese?E la strada dell'Alta Valle? E la strada di ingresso per Idro?Poveri noi valligiani presi in giro alla grande!!

Aggiungi commento:
Vedi anche
03/08/2016 07:00:00

Turismo e viabilità, nuovi fondi dalla Regione Ulteriori fondi per la Valle Sabbia e un’opera di coordinamento da parte di Regione Lombardia per i progetti di valorizzazione in chiave turistica, per la viabilità e per opere di regolazione del lago d'Idro

24/04/2013 07:20:00

La VIA è ok Non c'è più nessun ostacolo alla realizzazione delle opere di regolazione del lago d'Idro. La Valutazione di Impatto Ambientale ha ottenuto l'ok anche da parte degli ultimi due Ministeri

27/02/2012 22:38:00

Belotti: «Avanti lo stesso» Questo pomeriggio a Milano (lunedì) c'è stata una riunione del Collegio di Vigilanza. I sindaci di Anfo e di Idro hanno negato la loro firma ed è saltato il Piano Integrato d'Ambito.

14/11/2016 09:15:00

Ecco l'accordo sull'Eridio Accordo sottoscritto fra Regione Lombardia e Provincia di Trento, da noi anticipato settimane fa. Fissate le nuove regole per l'utilizzo dell'acqua del lago a scopo irriguo, prevista la costruzione di nuove opere di regolazione, di un percorso ciclopedonale e del collegamento in galleria con la Valvestino

06/03/2017 07:31:00

«I lavori non cominceranno tanto presto» Così il sindaco Nabaffa a Idro, in occasione del convegno organizzato dagli Amici della Terra per fare il punto sulla battaglia per il lago 



Altre da Lavenone
02/03/2021

Simona Frapporti e l'addio al ciclismo

La velocista di Lavenone appende la bici al chiodo e ringrazia lo sport che le ha dato tanto e tutti coloro che l'hanno sostenuta. «Ora inizia un nuovo capitolo»

28/02/2021

Sbatte contro la ringhiera e se ne va

Dopo aver atteso invano che si facesse vivo per ristorare i danni, a rintracciarlo, sono stati gli agenti della Locale della Valle Sabbia

15/02/2021

Pulmini... al barolo

Per la prima volta, almeno in Valle Sabbia, i Fondi dei Comuni di confine vengono spesi anche per le municipalità "di seconda fascia"

06/02/2021

«Guarda con me», l'arte e il punto di vista dell'infanzia

Anche in Valle Sabbia il progetto di Fondazione Pinac di Rezzato con un innovativo percorso di produzione culturale partecipata in collaborazione con la Comunità montana

28/01/2021

Camino in fiamme a Lavenone

La “bonifica” ha reso necessario il taglio di parte del tetto in legno

08/01/2021

«Covid-19... testimonianza e futuro»

È il titolo della scultura realizzata da Elia Zambelli e donata all’amministrazione comunale in ricordo del periodo della pandemia

29/12/2020

Ai cittadini gli auguri di inizio anno del sindaco

Franco Delfaccio, sindaco di Lavenone, indirizza una lettera alla sua comunità, tracciando un bilancio dell'anno appena trascorso e augurando a tutti un 2021 ben più sereno

26/12/2020

Cade una pianta, interrotta la linea elettrica

Intervento di emergenza nel pomeriggio di Natale per la Protezione civile per liberare la strada e per i tecnici di Unareti per riportare la corrente ad alcune abitazioni

25/12/2020

Buon compleanno Silvia!

Tanti auguri a Silvia Bacchetti, di Lavenone, che il giorno di Natale festeggia anche il suo compleanno

23/12/2020

Abusi sessuali, condannato 32enne valsabbino

Sei anni e tre mesi di reclusione per l'uomo, residente in alta Valle Sabbia, che l'anno scorso era stato accusato di violenza sessuale e lesioni nei confronti della vicina di casa