22 Agosto 2020, 07.25
Idro Anfo Treviso Bs Capovalle
Amministrazioni

L'isola ecologica si fa in quattro

di val.

E' stato inaugurato ieri a Idro il Centro raccolta rifiuti che da quindici giorni è in funzione per i cittadini dei Comuni di Idro, Anfo, Capovalle e Treviso Bresciano. Ora l'intera Valle è servita


Operativo già da un paio di settimane, è stato inaugurato ieri a Idro l’ultimo Centro di raccolta fra quelli che servono i Comuni della Valle Sabbia.
Qui potranno essere differenziare i rifiuti che non sono oggetto della normale raccolta porta a porta i cittadini di Anfo, Capovalle e Treviso Bresciano, oltre naturalmente quelli di Idro.

Progetto e realizzazione della Comunità montana, di concerto con le quattro municipalità.
E’ costato 715 mila euro e a pagarlo saranno i cittadini che ne usufruiscono, un po’ alla volta, direttamente in bolletta, come prevede la normativa.

Con questa, la Valle Sabbia si è dotata di dieci isole “green”
.
Da quando la raccolta differenziata viene gestita “in house” attraverso la società pubblica Sae sono state realizzate quelle di Sabbio Chiese (anche per Barghe e Provaglio) e di Villanuova. Prima sono state quella di Bagolino, Preseglie (anche per i Comuni di Agnosine, Bione e Odolo), Casto (con Mura), Vobarno (con Roè Volciano), Gavardo (con Muscoline e Vallio), Serle e Paitone.

«Crediamo molto nello sviluppo sostenibile del nostro territorio.

Per raggiungerlo dobbiamo dotare di tutte le strutture necessarie le singole zone affinché i cittadini possano collaborare concretamente per rendere il più verde possibile la nostra grande valle – ha detto in occasione del taglio del nastro il presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini -. Il percorso presenta ancora molte tappe, ma oggi possiamo ufficializzare una nuova significativa realizzazione che dimostra quanto l’attenzione sia massima verso tutte le comunità e le aree del nostro articolato territorio”.

Con Flocchini, per l’occasione, erano presenti anche i sindaci di Idro (Aldo Armani), di Anfo (Umberto Bondoni), di Capovalle (Natalino Grandi), per Treviso Bresciano c’era l’assessore Raffaele Vezzola.

Nel centro di raccolta, posizionato in località Arco, raggiungibile con una strada sterrata che presto troverà adeguata sistemazione, sarà possibile conferire agevolmente, attraverso una rampa che permetterà di posizionarsi sopra ai containers, rifiuti ingombranti, imballaggi misti, verde e ramaglie, carta/cartone, imballaggi in vetro, plastiche, legno, metalli, inerti polistirolo, olio vegetale, olio minerale, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, batterie al piombo, toner, abiti usati, ma anche rifiuti pericolosi.

«La Valle Sabbia tutta è ora dotata delle strutture idonee al conferimento di ogni tipo di rifiuto – ha affermato l’assessore comunitario di partita e sindaco di Barghe, Giovan Battista Guerra -. Chi ancora lascia rifiuti in giro non ha proprio più alcuna scusa».




Vedi anche
16/11/2017 11:15:00

Lavori all'isola ecologica Saranno accolti anche i suggerimenti dei cittadini che abitano nelle vicinanze per i lavori di sistemazione e ampliamento dell’area per la raccolta dei rifiuti di Villanuova in vista del nuovo sistema di raccolta

06/05/2017 09:19:00

Valsir e le scuole di periferia L'azienda valsabbina ha finanziato con 75 mila euro un progetto di innovazione scolastica che ha portalo lim e computer in tutte le classi di Elementari e Medie di Anfo, Bagolino, Capovalle, Idro Ponte Caffaro e Treviso Bresciano

06/05/2020 15:21:00

L'Unità pastorale sul web È quella di Santa Maria ad Undas che raggruppa le parrocchie di Anfo, Capovalle, Idro e Treviso Bresciano che ha sfruttato gli strumenti online per mantenere i contatti con i fedeli durante questo periodo di distanziamento forzato

08/01/2021 10:13:00

Nuovi orari al Centro di Raccolta L’isola ecologica del comune valsabbino, cui fanno riferimento anche i residenti in altri due comuni limitrofi, ha subito alcune modifiche negli orari di apertura

28/01/2016 07:05:00

Un'isola per quattro Quattro giovedì per parlare di raccolta differenziata, per vedere di utilizzare al meglio gli strumenti che già ci sono, prima di introdurre altre novità



Altre da Anfo
17/09/2021

Le difese del lago d'Idro

Per questo venerdì sera, l'appuntamento in Rocca ad Anfo, sarà con Sirio Dolcetti, appassionato di storia locale

17/09/2021

Avviso pubblico Comune di Anfo

Pubblichiamo a norma di legge un avviso pubblico del Comune di Anfo di deposito della Variante puntuale alle norle tecniche di attuazione del Piano delle Regole del vigente Pgt

15/09/2021

Contratto di fiume

A Ponte Caffaro, fra i quattro sindaci dei Comuni rivieraschi e la Federazione di associazioni ambientaliste presieduta da Gianluca Bordiga, è stato sottoscritto un accordo di intenti che mira alla salvaguardia di lago d'Idro e fiume Chiese

07/09/2021

Il futuro della Rocca in vista di Brescia 2023

Nel corso dell’ultimo appuntamento dei Venerdì della Rocca dell’associazione La Polveriera è intervenuto il presidente della Comunità montana che ha illustrato i progetti in corso

04/09/2021

Tre liste per Anfo

Sono tre le compagini che si sono presentate nell'unico Comune valsabbino chiamato alle urne per l'elezione del sindaco e del consiglio comunale il prossimo 3 e 4 ottobre

30/08/2021

Pienone d'agosto, si spera in settembre

L’acqua d’agosto rinfresca il bosco, si dice. Il detto ha un valore quasi assoluto sul lago d’Idro dove il sole ancora caldo da qualche giorno si accompagna oramai ad una brezza frizzantina...

29/08/2021

Una domenica speciale

L'approfondita camminata, lo spiedo con gli alpini, la ricostruzione di un accampamento risorgimentale. Giornata da non perdere quella in Rocca ad Anfo domenica 5 settembre. Da prenotare entro venerdì

27/08/2021

In Rocca sfogliando il Tricolore

L'appuntamento coi Venerdì della Rocca, per questa sera, è con Valotti e Ghedi sullaAppuntamento per questo venerdì sera in Rocca

25/08/2021

Per cinque venerdì consecutivi

Tornano alla Rocca d’Anfo i “Venerdì della Rocca”, ghiotte occasioni culturali per approfondire interessanti tematiche

24/08/2021

Bracconaggio al Baremone

In piena oasi naturalistica gli agenti della Provinciale hanno sorpreso un uomo che aveva appena ucciso un camoscio. Il bracconiere, di Barghe, è stato denunciato

(11)