21 Ottobre 2021, 06.43
Idro Vobarno Valsabbia
Eco del Perlasca

Tempo di crisi? Il Perlasca risponde a suon di... PON

di A.A.

Libri di testo regalati, strumenti scientifico-tecnologici messi a disposizione degli studenti, potenziamento della rete in tutti gli spazi dell’Istituto


Il Covid e la sua virulenza in questi ultimi due anni hanno spaventato e disorientato tutti: le istituzioni, che hanno dovuto ricorrere a strategie alternative per non vacillare, il mondo economico che si è trovato nell’occhio del ciclone, ma anche le famiglie, costrette a rivedere il proprio budget e a ricorrere ai risparmi accantonati per far fronte alle spese di prime necessità.  

In questa assurda situazione a soffrirne sono stati anche i ragazzi, soprattutto quelli che vivono  in condizione di svantaggio socio economico.
Chiunque infatti abbia un figlio iscritto alle scuole superiori sa quanto denaro serve per farlo studiare: l’abbonamento dei bus da pagare, i tanti libri da acquistare, i dizionari da corredare, i quaderni e il materiale didattico di vario genere da aggiornare.
Insomma, investire in cultura presuppone un certo budget familiare, mai messo così a rischio come in questo momento storico particolare.  

Se la crisi mina il potere di acquisto delle famiglie, la sfida delle istituzioni è garantire loro un  aiuto vero perché i ragazzi, specialmente i minori, hanno diritto ad essere tutelati anche quando scelgono di continuare gli studi.
E così il Perlasca ha cercato il modo a lui più consono per aiutare le famiglie in difficoltà, andando a cercare in Europa i fondi utili a concretizzare la sua politica di sussidiarietà; scegliendo di partecipare al bando PON-FSE Avviso pubblico Prot. 19146 del 06/07/2020 per il supporto a studentesse e studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado per libri di testo e kit scolastici, ha dato vita al progetto “Nessuno deve stare indietro” ottenendo un finanziamento di 74.117,64 euro. 

Con questo denaro l’Istituto è riuscito ad aiutare ben 275 famiglie (vale a dire il 23% degli studenti frequentanti) che, rientrate nei requisiti di scelta, hanno potuto ricevere il bonus acquisti libri di testo.
Se si considera che i costi, a secondo della classe  e dell’indirizzo frequentato, possono oscillare  tra i 280 e i 450 euro, il risparmio non è stato di poco conto.  

Il Covid ha dimostrato che il mondo può improvvisamente cambiare e le situazioni divenire problematiche; le istituzioni educative cercano di agire, innovando gli strumenti a disposizione, poiché le competenze ora richieste si chiamano “STEM” (Science, Technology, Engineering and Mathematics) ovvero abilità tecnico-scientifico-matematiche.  

Sono queste le discipline su cui si scommette per dare gli studenti le “chiavi giuste” per affrontare i problemi cercando soluzioni efficaci: scienze, tecnologia, ingegneria e matematica.
I ragazzi devono diventare “atleti del pensiero computazionale” e dovranno allenarsi non solo sui libri, ma anche nei laboratori per la robotica educativa, in quelli di chimica/fisica/scienze, aiutati da calcolatrici grafico-simboliche, stampanti  (anche alimentari) e microscopi digitali.

E se i fondi a disposizione non bastano per acquistare il nuovo materiale, non ci si arrende e si aderisce al bando: AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI SPAZI LABORATORIALI E PER LA DOTAZIONE DI STRUMENTI DIGITALI PER L’APPRENDIMENTO DELLE STEM, con il quale il Perlasca si aggiudica il finanziamento di euro 16.000,00.    

Ma non basta solo la volontà di fare didattica digitale per concretizzarla, così come decidere di impostare il lavoro di segreteria on line per dematerializzarlo; serve una rete  adeguata, senza la quale è ridicolo poter pensare di lavorare con i computer.
Per risultare efficace il sistema di rete deve però poter raggiungere tutti gli spazi didattici e amministrativi a disposizione dell’Istituto, con una velocità di connessione degna di tal nome.

Per fare questo serve altro denaro e il Perlasca non smette di cercare fondi; partecipa al Progetto DAD (Differenti Approcci Didattici), promosso dalla Fondazione Comunità Bresciana, che prevede il potenziamento delle infrastrutture digitali all’interno dell’Istituto e la fornitura di device e connessione.
Grazie a questa opportunità gli studenti hanno ora a disposizione altri 70 tablet per le attività didattiche.

L’azione di potenziamento della rete risulta però particolarmente onerosa, si partecipa allora anche al  PON-FSE Avviso Pubblico Prot. 20480 del 20/07/2021 e con  questo (55.409,86 Euro), più una quota integrativa messa a disposizione dalla Comunità Montana, si potrà procedere all’intera cablatura degli edifici in modalità wired e wireless.  

Tutto ciò a conferma che la Scuola di Valle crede davvero nel suo territorio, condividendone i bisogni con altri enti istituzionale, investe tempo e risorse per  ottemperare al meglio ai suoi doveri, erogando agli studenti iscritti (più  di 1200,  distribuiti tra Idro e Vobarno) un’offerta formativa di qualità.
 


Vedi anche
11/11/2016 06:16:00

In strada con le coperte Singolare manifestazione quella degli studenti del Perlasca di Vobarno, alle prese con noie tecniche all’impianto di riscaldamento

13/02/2018 11:00:00

In battaglia per la Vita La nostra esistenza a volte ci riserva degli eventi inaspettati, sta a noi decidere come reagire, se lasciarci abbattere o affrontarli con tutta la forza che abbiamo a disposizione

25/05/2021 18:19:00

Libri scolastici gratuiti per gli alunni del Perlasca Il progetto è rivolto agli studenti delle classi prime, seconde e terze superiori. Adesioni entro il 31 Maggio

30/11/2017 08:00:00

A scuola con il geologo Venerdì 20 ottobre 2017 gli studenti del triennio del liceo scientifico del Perlasca di Idro hanno partecipato ad una conferenza dal titolo “A scuola con il geologo” tenuta dal dott. geol. Gianantonio Quassoli, iniziativa promossa dal Consiglio nazionale geologi per la “Settimana del pianeta Terra”.

27/01/2016 18:09:00

Porte aperte ai nuovi studenti nella scuola della Valle Sabato 16 gennaio entrambe le sedi del Perlasca hanno dato la possibilità ai nuovi studenti e ai loro genitori di visitare la scuola e di vederla con veste diversa dal solito



Altre da Valsabbia
02/12/2021

Mappatura delle risorse idriche anche in Valle Sabbia

Anche le nostre zone saranno coinvolte nel progetto di A2A con Acque Bresciane e Ufficio d'Ambito. Obiettivo la realizzazione di un acquedotto intercomunale di fondovalle per la gestione delle emergenze

02/12/2021

«E' davvero Gavardo - Montichiari l'opzione migliore?»

Nuova interrogazione per il ministro Cingolani, questa volta da parte della senatrice Margherita Corrado. I contenuti sono quelli portati avanti dal presidio “9 agosto”

02/12/2021

Marinai valsabbini in festa per Santa Barbara

Nella ricorrenza della patrona del corpo i soci del gruppo Anmi Idro Valle Sabbia si ritroveranno sull’Eridio

01/12/2021

Apprendistato presso aziende valsabbine

È in programma il prossimo lunedì 6 dicembre un incontro in Comunità montana rivolto ai ragazzi interessati a un apprendistato presso quattro importanti aziende valsabbine per un percorso di Tecniche di installazione e manutenzione impianti

01/12/2021

«Insieme Noi for Christmas»

La Cassa Rurale presenta il bilancio sociale ai soci. Cinque incontri in cui verranno presentate le iniziative promosse dall'Istituto a favore di associazioni, soci, famiglie, giovani e imprese

01/12/2021

Riforma sanità, Girelli: «Legge non risolve problemi dei lombardi»

Per il consigliere regionale valsabbino del Pd «la maggioranza si dimostra incapace di capire il cambiamento al tempo del Covid»

01/12/2021

«Mio fratello rincorre i dinosauri»

Per “Altri Sguardi” l'adattamento teatrale del romanzo autobiografico di Giacomo Mazzariol andrà in scena questo venerdì, 3 dicembre, ad Agnosine

01/12/2021

Il ginocchio valgo (o ginocchia a X) e come correggerlo

Il ginocchio valgo è una lieve deformazione dell’arto inferiore che porta le gambe ed assumere una caratteristica forma ad X.
Viene spiegato il problema del ginocchio valgo in questo articolo del Centro Medico Equilibrio - Reparto di Ortopedia e Traumatologia.

01/12/2021

Da Jean Pierre Léaud a Disney

Effetto Notte di François Truffaut questo mercoledì, programmazione per famiglie nei prossimi due weekend. Ecco come comincerà il dicembre al cinema a Vestone

30/11/2021

«Maxi grazie» in cartolina

In vista della Giornata della disabilità, una cartolina formato gigante è stata consegnata dai ragazzi del Cdd alla Comunità montana