09 Ottobre 2020, 09.18
Pertica Alta
Blog - Cartoline dalla Valle Sabbia

Barbaine con vista sul monte Guglielmo, tra ricordi storici e suggestioni paesaggistiche

di Alfredo Bonomi



Solitaria, su un poggio dal quale spazia su gran parte della Valle Sabbia, la chiesa di Barbaine è carica di storia e di fascino.
Non c’è pittore valligiano, o portatosi in valle per tentare, con le capacità dell’arte, di emulare la natura fissando nei colori sulla tela quelli delle atmosfere osservate, che non abbia sostato in questo luogo.

Nel caso di questa chiesa, la posizione veramente splendida richiama con forza il valore della storia.
Essenzialmente si tratta di “storia di fede”. Il tempio, sorto su un precedente insediamento religioso precristiano, nell’organizzazione del cristianesimo, nel corso degli ultimi anni del Medioevo, è stato legato alla Pieve di S.Maria della Corna di Mura Savallo.

Con la nascita delle Parrocchie la chiesa ha assunto il ruolo di parrocchiale dei tre borghi di Avenone, Prato (poi Belprato), Livemmo, sino al 1906.
Per questa rilevante posizione religiosa nel contesto della altre chiese della Pertica, ha poi assunto la veste di santuario nel quale le popolazioni della zona pregavano nel ricordo dei defunti, chiedendo loro di intercedere presso la Bontà di Dio nei momenti difficili.

Rimase però a lungo anche una tradizione pagana: le giovani prima del matrimonio, per chiedere fertilità, baciavano il catenaccio della porta secondo una usanza non certo cristiana.

Ma Barbaine è anche altro.
Ora con il sacrario dei partigiani, morti durante la Resistenza, appartenuti alla Brigata “G.Perlasca” delle “Fiamme Verdi” è simbolo dei valori civili. Accanto ai morti invocati per secoli, questi morti più recenti parlano a tutti coloro che amano la libertà e che sono decisi a difenderla anche con rischi personali.

Inoltre la chiesa è intimamente immersa in uno splendido paesaggio.
Ad essa guardano i borghi di Livemmo, Odeno, Navono, Lavino e Noffo che in estate appaiono annegati nel verde, in autunno in una serie infinita di variegati colori ed in inverno in un bianco mai troppo bianco.
Sullo sfondo, in un gioco ottico che lo fa apparire più vicino di quel che in realtà è, s’impone il monte Guglielmo, imponente, che sovrasta la Valle Trompia.

E’ questa una delle più importanti montagne bresciane.
Non è sfrangiata come la Corna Blacca, ma ha la maestà dell’imponenza, che è resa più morbida dall’alternarsi delle colorazioni più scure delle abetaie e più delicate delle praterie.

Barbaine ed il monte Guglielmo si guardano e “colloquiano” di storia antica, di favole, di tradizioni e di attualità di due territori montani complementari, come sono le Valli Trompia e Sabbia.

Alfredo Bonomi.




Vedi anche
14/02/2013 07:38:00

Barbaine Il professor Alfredo Bonomi, novello Pollicino, a cominciare da oggi e con cadenza quindicinale, con le sue "briciole" ci indicherà la strada per comprendere qualche cosa di più di questa nostra valle

16/09/2007 00:00:00

Da Santo Stefano a Barbaine... e ritorno Dalla guida grafo che si occupa dei comuni di Vestone, Lavenone, Pertica Alta e Pertica Bassa, proponiamo la presentazione delle chiese del comprensorio a cura del prof. Alfredo Bonomi.

15/10/2016 08:05:00

A Barbaine, sotto la pioggia… Puntuale come ogni anno si è svolta, la seconda domenica del mese come da tradizione, la commemorazione dei caduti partigiani della Brigata “Giacomo Perlasca”, a Barbaine di Pertica Alta

18/06/2010 11:00:00

Il lavoro e l’inventiva a Pertica Alta Sarà presentato nell’ambito di una serata culturale presso l’azienda agricola “Le Fratte” l’ultima fatica di Alfredo Bonomi dedicata a Pertica Alta.

26/02/2020 07:35:00

Il coraggio delle scelte, un pensiero per Carla Leali Baldo Abbiamo chiesto al prof. Alfredo Bonomi un ricordo di chi è stata Carla Leali e perchè sia da annoverare fra i personaggi illustri della nostra Valle



Altre da Pertica Alta
09/04/2021

La via degli alpeggi

È il progetto messo in campo dall'amministrazione comunale di Pertica Alta per la valorizzazione turistico-ricettiva delle malghe di montagna

08/02/2021

Caduta massi

Intervento dei tecnici questa mattina per verificare la stabilità di un tratto di versante lungo la Bongi-Noffo dove ieri sera sono cadute due grosse pietre. Strada riaperta in tarda mattinata

28/01/2021

Livemmo e il suo Carnevale

Giuseppe Biati, in questo volume, individuandone gli archetipi, dimostra l’origine atavica di una manifestazione che, per quanto recente nel manifestarsi, affonda le radici nell’inconscio collettivo

23/01/2021

Frane

Notte difficile per la viabilità valsabbina. Due almeno i blocchi: non si passa fra Sant’Antonio e Bagolino e fra Nozza e Belprato.
Aggiornamento ore 11

02/01/2021

Ambulanza bloccata nella neve, intervengono i pompieri

Un albero caduto sulla Provinciale impediva il passaggio di autolettiga con paziente e medicalizzata

01/01/2021

Milena e Cristian, resilienza e agricoltura di montagna

A Pertica Alta i due coniugi gestiscono l'azienda agricola “Malga Casine”, tra le località di Pineta e Belprato. Un lavoro duro ma di grande soddisfazione

31/12/2020

Un nuovo anno, con la bellezza del nostro territorio

L'associazione “Riflessi di luce” propone anche per il 2021 il suo lunario che valorizza scorci e peculiarità del territorio delle Pertiche valsabbine

22/12/2020

Nonna Maria fa i novanta

Tanti auguri ad Antonia Maria Gabrieli, che abita a Belprato di Pertica Alta e che proprio oggi, martedì 22 dicembre, compie 90 anni in splendida forma

08/12/2020

«Togliete le limitazioni per i piccoli Comuni»

Anche i cinque sindaci valsabbini della Lega sono fra i firmatari della lettera inviata dai primi cittadini bresciani del Carroccio al presidente del Consiglio Conte

31/10/2020

Festa dei nonni... a domicilio

Anche se non si è potuta svolgere come gli altri anni, l’amministrazione comunale, gli alpini e i volontari dell’oratorio hanno realizzato un ottimo spiedo per gli anziani del paese