22 Luglio 2021, 11.15
Provincia
Confindustria Brescia

Piano cave, miglior punto di equilibrio possibile

di Redazione

Corrado Gatti (presidente Industrie estrattive, materiali da costruzione, legno di Confindustria Brescia): “Positiva l’adozione del nuovo Piano Cave da parte della Provincia di Brescia, ora si proceda all’approvazione definitiva in Consiglio Regionale”


A seguito dell’adozione del nuovo Piano Cave – che definisce i quantitativi di sabbia e ghiaia che potranno essere cavati nei prossimi 10 anni all’interno del territorio bresciano, insieme ai relativi criteri localizzativi e gestionali – riportiamo le dichiarazioni di Corrado Gatti, Presidente del Settore Industrie Estrattive, Materiali da Costruzione, Legno di Confindustria Brescia, a nome del Consiglio di Settore.

“Come Confindustria Brescia e come Settore, giudichiamo positiva l’adozione del nuovo Piano Cave da parte della Provincia di Brescia, che ringraziamo per gli sforzi profusi sia a livello politico che di uffici competenti. Attendiamo ora che si proceda in tempi rapidi all’approvazione definitiva dello stesso all’interno del Consiglio Regionale – spiega Gatti –. Siamo consapevoli che questo Piano rappresenti il migliore punto di equilibrio possibile dopo un lungo iter durato 6 anni, nonostante le significative riduzioni del numero degli Ambiti Estrattivi Territoriali (ATE), che passano da 53 a 39, ma anche del fabbisogno complessivo, stimato dall’Università degli Studi di Brescia in 51,8 milioni di metri cubi (di cui 9,2 milioni di metri cubi provenienti da fonti alternative), contro i 70 del precedente Piano.”

“Il nuovo documento rappresenta quindi il risultato di una complessa mediazione tra le richieste del mondo imprenditoriale, unite alla volontà di far definitivamente ripartire il Paese grazie ai fondi del PNRR, e l’attenzione imprescindibile agli aspetti ambientali e del territorio – prosegue Gatti –; inoltre, questi materiali serviranno a dare una risposta alle necessità del mondo edilizio e avranno una ricaduta concreta in opere e infrastrutture centrali per la nostra Provincia, come l’Autostrada della Valtrompia, l’Alta Velocità ferroviaria, la variante alla S.S. 237 “Idro – Vestone”  e l’ampliamento della SP19.”

“Per quanto riguarda infine il fabbisogno totale, 9,2 milioni di metri cubi sui 51,8 totali andranno recuperati, secondo il nuovo Piano, da fonti alternative – chiude il Presidente del Settore Industrie Estrattive, Materiali da Costruzione, Legno di Confindustria Brescia –: reputiamo questa stima decisamente ambiziosa, anche in considerazione delle attuali normative tecniche esistenti, ma anche della ancora diffusa diffidenza nell’impiego di detti materiali da parte delle stesse pubbliche amministrazioni locali. L’obiettivo può essere raggiunto solo insieme: per le imprese che rappresento posso sin d’ora garantire il massimo impegno.”


Vedi anche
18/02/2021 11:45:00

La cava di argilla non ci sarà Lo ha stabilito il nuovo Piano Cave della Provincia, con gran sollievo del territorio. Il bacino estrattivo sarebbe dovuto sorgere a Gavardo, in località Marsina

20/05/2021 09:30:00

Sei imprenditori bresciani nel Consiglio Generale di Confindustria Completata la composizione per il mandato 2021-2023 con i designati di Confindustria Brescia e altri rappresentanti di categoria

12/02/2021 14:15:00

Piano Cave all'insegna della sostenibilità ambientale Meno siti estrattivi, meno volumi e completo ripristino ambientale di uno scavo prima di passare al successivo. Ecco le linee guida del nuovo Piano, che coinvolge anche le sedi valsabbine

06/05/2021 09:12:00

Marco Capitanio nuovo presidente della Piccola Industria L'imprenditore della Automazioni Industriali Capitanio Srl è stato eletto presidente della Piccola Industria di Confindustria Brescia per il quadriennio 2021-2025. Eletto anche il Consiglio direttivo

02/02/2021 09:26:00

Sorteggiati i tre membri della Commissione di designazione Estratti a sorte all'interno di una rosa di 9 nomi, presiederanno al corretto svolgimento dell'elezione del Presidente di Confindustria Brescia nel quadriennio 2021 - 2025



Altre da Provincia
17/09/2021

Depositata l'interpellanza al ministro Cingolani

Al centro i costi dell'opera e le sue conseguenze sul fiume Chiese. Nel frattempo il presidio al Broletto prosegue, e questa domenica si terrà un'assemblea pubblica dei volontari

17/09/2021

Uno sportello anti violenza anche in Valle Sabbia

E’ stato inaugurato a Sabbio Chiese, la cui comunità è in lutto per la scomparsa di Giusi, uccisa dal marito mentre usciva di casa. Sarà un aiuto concreto per le donne vittime di violenza, anche nella prevenzione

13/09/2021

Il fronte del Chiese prepara il ricorso

Nel frattempo i comuni di Gavardo, Prevalle, Muscoline e Montichiari predispongono il ricorso contro la nomina del Commissario straordinario. Obiettivo ottenere a breve una sentenza di sospensiva

13/09/2021

Il caso del depuratore approda a Bruxelles

Sollevata dall’europarlamentare dei Verdi Eleonora Evi, la questione della realizzazione del doppio depuratore a Gavardo e Montichiari è giunta in Commissione Europea

12/09/2021

In duemila in piazza contro il depuratore

Una protesta stanziale, ma solidale e piena di vita quella di ieri pomeriggio in città. Striscioni, canti e slogan per difendere il Chiese dal “deturpatore”. E il Presidio non si ferma

12/09/2021

«Qui nessuno ce lo Chiese»

Il titolo della canzone di Luca Rassu ben si addice a riassumere le posizioni espresse dai partecipanti alla protesta contro il depuratore. Il territorio continua a sentirsi escluso da una decisione che lo riguarda così da vicino

11/09/2021

Export per la prima volta sopra i 5 miliardi

A Brescia nel secondo trimestre del 2021 esportazioni in rialzo anche rispetto al pre-Covid

11/09/2021

Sostegno al Presidio anche dai gruppi di acquisto solidale

Anche la rete dei G.A.S. bresciani si unisce alla protesta delle associazioni contro il depuratore del Garda sul Chiese. Oggi, sabato, in piazza Duomo la manifestazione pubblica

10/09/2021

10 mln di euro per le scuole dell'infanzia autonome

Da Regione Lombardia un bando per le spese di gestione ordinaria e di sostegno didattico agli alunni disabili

09/09/2021

Lavoro in somministrazione, importante incremento nel secontro trimestre

Secondo i dati forniti dalle Agenzie per il Lavoro, la domanda di lavoratori in somministrazione nel bresciano mostra un deciso e inedito incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, pari al +106%.