05 Luglio 2017, 11.56
Sabbio Chiese Valsabbia
Aib

Quando si tratta di sicurezza

di Ubaldo Vallini

Fra le new-entry nell’Associazione Industriale Bresciana c’è anche l’azienda di servizi SeIL, acronimo che sta per Sicurezza e Igiene del Lavoro


Prosegue il nostro viaggio fra le aziende valsabbine che hanno aderito ad AIB e fra quelle che l’hanno fatto recentemente c’è Sicurezza e Igiene del Lavoro, che apre la sua sede a Sabbio Chiese. 

Gestita dai tre soci che sono il dott. Leone Boccacci che ha assunto il ruolo di amministratore unico, il dott. Fabio Righetti che si occupa prevalentemente degli aspetti medico-sanitali ed il ragionier Fabio Fondrieschi, l’azienda è stata fondata 22 anni fa e si avvale oggi di una decina di dipendenti e di altrettanti collaboratori esterni, fra ingegneri, medici del lavoro ed altri professionisti.

«Fra le mille e le millecinquecento le aziende che usufruiscono dei servizi offerti da SeIL – ci ha detto Leone Boccacci -. Sono distribuite molte nel Bresciano e nella Bergamasca, più in generale nel nord Italia, ma ci occupiamo di aziende anche nel resto della penisola: alcune di quelle che lavorano all’Ilva di Taranto per esempio, ma ci sono anche un paio di grosse aziende agricole in Toscana». 

Come mai in Aib? 
«Avevamo aderito tempo fa e ad un certo punto deciso di smettere – è sempre Boccacci a parlare -. Ci pare che in tempi più recenti Aib sia diventata più presente nel tessuto produttivo, prestando maggior attenzione anche ad aziende più piccole come la nostra. In particolare abbiamo potuto apprezzare il gran lavoro da parte del Comitato Vallesabbia e Garda». 

Consulenze in tutti i campi relativi alla sicurezza
, Medicina del lavoro, manuali di autocontrollo Haccp, corsi di ogni genere per la formazione in ambiente lavorativo di responsabili e lavoratori.

Sempre di servizi si tratta
e non di dispositivi per la sicurezza perché, per dirla con Leone Boccacci: «Ognuno deve poter fare bene il suo mestiere e le aziende che ci chiedono determinati materiali vengono indirizzate ai migliori professionisti della loro zona».  

Nel campo della formazione, fin dal 2011, premiando SeIl per la sua pluridecennale esperienza e serietà, Regione Lombardia ha concesso l’autorizzazione ad organizzare quei corsi di formazione considerati “superiori”.

“Fra le novità permesse da questo accreditamento anche la possibilità per SeIL di accedere a fondi pubblici che ci permetteranno di istituire corsi di formazione a prezzi agevolati per i nostri clienti – conferma Boccacci -. Un servizio in più e un servizio migliore a disposizione di quelle aziende che già in gran numero si rivolgono a noi e ai professionisti che con noi lavorano. Aziende che, in virtù di questo accreditamento, d’ora in poi potranno anche ottenere finanziamenti per l’impegno sostenuto in formazione direttamente dalla Camera di Commercio”.
 


Commenti:
ID72663 - 07/07/2017 22:07:35 - (Maxpel68) -

Mancano le foto dei 2 simpatici dottori che svolgono le visite nelle aziende della valle.^_^

Aggiungi commento:
Vedi anche
25/05/2010 11:01:00

Tutti a scuola per il Sistri L’argomento è di quelli da non trascurare, anche perché sono previste grosse sanzioni per le imprese che non dovessero adeguarsi alla normativa.

10/11/2014 15:54:00

Corso con lo sconto per l'HACCP Con SeIL Sicurezza e Igiene sul Lavoro, che apre uffici ed ambulatori a Sabbio Chiese, il corso obbligatorio HACCP costa meno: offerta del mese a 18 euro più iva a persona

09/05/2017 09:45:00

I corsi di giugno Sono aperte le iscrizioni per i corsi di formazione proposti da SeIL Sicurezza & Igiene del Lavoro di Sabbio Chiese nel prossimo mese di giugno

26/11/2014 07:14:00

Corso per piattaforme aeree Piattaforme aeree, con o senza stabilizzatori: come si utilizzano, quali sono le norme di sicurezza da osservare. Dieci ore di corso per imparare, a Sabbio Chiese con Sicurezza e Igiene del Lavoro

11/01/2019 06:00:00

Aggiornamento, utile e necessario Il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) è una figura disciplinata nell’ordinamento giuridico italiano. Ecco le date per la formazione con SeIL, a Sabbio Chiese



Altre da Valsabbia
17/01/2021

Contagi ancora alti

Lieve flessione dei positivi rispetto al picco della scorsa settimana in Valle Sabbia. Cambia la distribuzione all'interno dei paesi valsabbini: colpiti anche centri minori

17/01/2021

Nel 2020 forte inasprimento della repressione in Russia

Lo denunciano i Testimoni di Geova, oggetto di intolleranza religiosa, «colpevoli solo di professare, in casa propria, una religione ritenuta 'sbagliata'».

16/01/2021

Zona rossa, Girelli: «Polemiche sui dati pretestuose»

Per il consigliere regionale valsabbino del Pd critica la posizione della maggioranza in consiglio regionale: «Dopo quasi un anno manca ancora trasparenza sui numeri»

16/01/2021

La «Ciclabile alta» per unire il Garda all'Eridio

Il progetto messo in campo dalla Comunità montana del Parco Alto Garda è finanziato con i fondi dei Comuni di confine e recupererà sentieri escursionisti per collegare il Garda con la Valsabbia

16/01/2021

Zona rossa, Massardi: «Bene ha fatto Fontana a chiedere una revisione»

Il consigliere regionale valsabbino della Lega: «Il sistema dell’indice RT si basa su dati vecchi, sembra che vogliano punire la Lombardia»

(4)
16/01/2021

Lombardia in zona rossa

Da domenica 17 gennaio scattano le nuove restrizioni per spostamenti e aperture negozi e bar. Eccole nel dettaglio

(6)
15/01/2021

Nuove opportunità di lavoro per lo sviluppo e la valorizzazione turistica della Valle Sabbia

Comunità Montana Valle Sabbia investe in risorse umane con il bando di assunzione per il coordinatore del turismo

15/01/2021

Le sorelle di Mozart

La musica: nome comune femminile singolare.
Ma nella storia la musica è maschile.

15/01/2021

Zanardi: «Regione Lombardia inadeguata nella gestione delle scuole»

Il segretario provinciale del Pd, nonché sindaco di Villanuova: «È l’ennesima conferma di quanto Regione Lombardia non riesca a connettersi con le reali esigenze del cittadino»

15/01/2021

Il Tar boccia l'ordinanza regionale sulla rientro in classe

Da lunedì 18 gennaio la Lombardia potrebbe riaprire le scuole superiori, ma solo se non verrà dichiarata zona rossa per via del diffondersi della pandemia