17 Gennaio 2021, 09.43
Valsabbia
Lettere

Nel 2020 forte inasprimento della repressione in Russia

di Redazione

Lo denunciano i Testimoni di Geova, oggetto di intolleranza religiosa, «colpevoli solo di professare, in casa propria, una religione ritenuta 'sbagliata'».

Gentile Direttore,

Desidero condividere di seguito un rapporto dell'anno 2020 che illustra il livello di inasprimento della repressione in Russia contro i Testimoni di Geova. Sono certo che noterete l'assoluta rilevanza dei documenti linkati per una larga parte dell'opinione pubblica della nostra zona a cui Vi rivolgete con la Vostra testata 'Vallesabbianews'. A nome degli oltre 2.000 Testimoni di Geova del bresciano oltre a numerose migliaia di simpatizzanti Vostri lettori, sarebbe molto apprezzato se poteste dare visibilità a questa notizia.

A causa delle tante violazioni dei diritti umani, fra cui l'incessante persecuzione attuata nei confronti dei Testimoni, la Russia è stata inclusa da UN Watch tra i "Top 10 Human Rights Abusers" [i 10 massimi violatori dei diritti umani]. (Link a unwatch.org). Al 31 dicembre 2020 (in Russia e in Crimea):

  • 188 azioni penali, che coinvolgono 147 fedeli, sono state intraprese nel 2020 (spesso ogni procedimento penale ha due o più imputati e alcuni fedeli vengono perseguiti in più di un procedimento). Dal 2017, 428 testimoni di Geova sono stati incriminati in 60 regioni, territori, ecc. (link all'infografica);
  • 39 persone, tra uomini e donne, sono state condannate nel 2020 in base all'articolo 282.2 del Codice Penale della Federazione Russa (più del doppio rispetto alle 18 condanne comminate nel 2019);
  • 72 persone sono state incarcerate temporaneamente o in seguito alle condanne ricevute; 44 sono ancora dietro le sbarre (35 si trovano sotto custodia cautelare in strutture dedicate e 9 si trovano in carcere);
  • 477 abitazioni di testimoni di Geova hanno subìto irruzioni nel 2020 (per un totale di 1.274 da quando, nel 2017, il verdetto della Corte Suprema ha liquidato gli enti legali dei Testimoni).
Christian Di Blasio, portavoce dei Testimoni di Geova in Italia, ha commentato: "È scioccante constatare come, anche nel 2020, le autorità russe abbiano perseguitato – e, in molti casi, picchiato selvaggiamente – diversi pacifici testimoni di Geova colpevoli solo di professare, in casa propria, una religione ritenuta 'sbagliata'.

Oltre 70 Testimoni sono stati imprigionati. Molte autorità e media russi stanno facendo credere all'opinione pubblica che il verdetto della Corte Suprema del 2017 che ha liquidato gli enti legali dei Testimoni autorizzi anche a perseguitare i singoli fedeli. In questo modo la Russia si sta prendendo gioco sia della legislazione internazionale sui diritti umani sia della propria Costituzione, la quale tutela la libertà religiosa. Tutti i principali organismi internazionali che si occupano di diritti umani stanno protestando contro questi continui abusi, che, come ha sottolineato l'USCIRF, sono spesso frutto della 'logica perversa della propaganda [dei gruppi] anti-sette', molto attivi in vari Paesi inclusa l'Italia. Si spera che nel 2021 ai Testimoni di Geova sia nuovamente permesso di svolgere liberamente le proprie attività religiose in Russia così come avviene in oltre 200 altri Paesi in tutto il mondo". 
 
Il mondo osserva: ecco quanto è stato detto nel 2020
 
Ottobre 2020
United States Commission on International Religious Freedom (USCIRF) [Commissione degli Stati Uniti sulla libertà religiosa a livello internazionale]
USCIRF Troubled by Russia's Ongoing Imprisonment of Jehovah's Witness Dennis Christensen [L'USCIRF mostra preoccupazione per l'ininterrotta detenzione del testimone di Geova Dennis Christensen] 
 
Settembre 2020
openDemocracy
Secret witnesses, wiretaps and banned literature: how Russian law enforcement prosecutes Jehovah's Witnesses [Testimoni segreti, intercettazioni e divieti sulle pubblicazioni: come le autorità perseguono i Testimoni di Geova] 
 
Luglio 2020
United States Mission to OSCE [Missione statunitense all'OSCE]
On Violations of Freedom of Religion or Belief in the Russian Federation [Sulle violazioni della libertà religiosa nella Federazione Russa]
 
UK Delegation to OSCE [Delegazione britannica all'OSCE]
Situation of Jehovah's Witnesses in the Russian Federation: UK statement [Situazione dei Testimoni di Geova nella Federazione Russa: dichiarazione del Regno Unito] 
 
Marzo 2020
European Union Delegation to OSCE
EU Statement on the situation of Jehovah's Witnesses in the Russian Federation and allegations of torture and ill-treatment [Dichiarazione dell'UE circa la situazione dei Testimoni di Geova nella Federazione Russa e accuse relative a torture e maltrattamenti] 
 
Gennaio 2020
Human Rights Watch
Russia: Escalating Persecution of Jehovah's Witnesses [Russia: si intensifica la persecuzione dei Testimoni di Geova]
 
 
Nel ringraziarVi per l'attenzione, vi porgo cordiali saluti e auguri di un buon lavoro.
 
Mauro Isalberti
Responsabile locale Ufficio Stampa dei Testimoni di Geova


Vedi anche
22/06/2020 11:00:00

Presentata la prima Bibbia per persone non udenti Complesso e qualificato lavoro ad opera dei Testimoni di Geova. Ora in inglese, prossimamente disponibile in italiano

23/02/2017 10:54:00

Testimoni di Geova al convegno a Medole Giungeranno anche dalla Valle Sabbia, dal lago di Garda e dal lago d'Idro i Testimoni di Geova per il convegno sulla fede in Geova in programma domenica prossima

07/07/2016 11:00:00

Testimoni di Geova a congresso Saranno centinaia i Testimoni di Geova della Vallesabbia che questo fine settimana si recheranno al congresso annuale del 2016 che si terrà presso la propria Sala Congressi a Medole, in provincia di Mantova

17/08/2020 17:08:00

A conclusione il Congresso in streaming A causa della pandemia da Covid-19 quest'anno, per la prima volta nella loro storia, i Testimoni di Geova trasmettono i loro Congressi annuali soltanto on-line.

26/11/2014 09:13:00

Testimoni di Geova a congresso Sabato 29 novembre circa 250 Testimoni di Geova della Valle Sabbia provenienti da Ponte Caffaro, Barghe e Vobarno insieme ai Testimoni di Brescia e provincia, assisteranno ad un congresso che svilupperà il tema: “Continuate a cercare la giustizia di Geova”.



Altre da Valsabbia
06/03/2021

La cura del volontariato ai molti egoismi

La prolungata emergenza sanitaria sta mettendo in luce l’importante opera delle associazioni di volontariato che, nonostante le molte difficoltà, sono riuscite a garantire servizi preziosi, supportando comuni, ospedali, realtà socio-sanitarie e assistenziali nelle loro attività ordinarie e straordinarie

06/03/2021

Smart School, «piantare fragole» e «scavare pozzi»

Due metafore per le due strategie che si prefigge il progetto Smart School, per contrastare la povertà educativa nella fascia 11-17 anni

06/03/2021

Smart School, corsi di formazione

Prenderanno il via la prossima settimana le nuove proposte formative di Smart School per insegnanti e genitori in Valle Sabbia

05/03/2021

Il «grazie» agli agenti in un attestato di riconoscenza

Anche gli agenti della Polizia Locale della Valle Sabbia hanno ricevuto dalla Regione un attestato che riconosce la collaborazione e il senso del dovere dimostrati alla popolazione durante l'emergenza Coronavirus, anche a rischio della propria salute

05/03/2021

Storie di donne

Il Film Festival del Garda in collaborazione con l'associazione “Nonsolo8marzo” celebra le donne con tre film in visione gratuita per tutti

05/03/2021

Severino: «Voglio tornare alla normalità»

Fra i vaccinati al Palafiera di Gavardo anche l'odolese Severino Zona, alla sua 103^ primavera

04/03/2021

Al via i vaccini al personale scolastico

Docenti e collaboratori scolastici in servizio in Lombardia possono già accedere al portale online e prenotarsi. Si parte lunedì 8 marzo

04/03/2021

Un contratto per il territorio del fiume Chiese

Sono passati due mesi dalla decisione assunta dal Consiglio provinciale di adottare per la problematica relativa all’impianto di depurazione del Garda un principio di territorialità...

03/03/2021

Fuochi di ripulitura: si può, ma a certe condizioni

In questo periodo, fino a quando la Regione Lombardia non dichiarerà lo stato di alto rischio di incendio boschivo, è possibile bruciare sul luogo di produzione le ramaglia. Attenzione però...

02/03/2021

Simona Frapporti e l'addio al ciclismo

La velocista di Lavenone appende la bici al chiodo e ringrazia lo sport che le ha dato tanto e tutti coloro che l'hanno sostenuta. «Ora inizia un nuovo capitolo»