28 Luglio 2021, 09.30
Gavardo Muscoline
Lettere

«Se'l Cés el cambiarà nom...»

di Redazione

Una poesia “sfogo” quella che ci manda Fabrizio Landi sulla nefasta questione del depuratore delle fogne dei comuni gardesani


Ho voluto immaginare, dopo  tre giorni di “magone”, uno scambio di battute - stavolta tra il Lago di Garda e il fiume Chiese – dopo la decisione del “Commissario” che ha, di fatto, annullato tutti i progressi fatti dal “territorio” in più anni di sofferenza, impegno civico, intelligenti e sensate proposte alternative, rappresentate dai Sindaci e da innumerevoli realtà che hanno a cuore la tutela di tutti gli ambienti, senza preclusione alcuna verso quelli “lacustri”.

La delusione è davvero inimmaginabile, anche perché si ha l’assoluta e incontrovertibile certezza che la realizzazione dei due “nefasti” depuratori “del Garda” (?????), sarà solo una spartizione e un incredibile spreco di denaro pubblico, a vantaggio dei …soliti (ig)noti.

Alla faccia di chi, ancora oggi, sostiene che il territorio del Chiese – e di Gavardo in particolare – ha perso l’occasione per averne dei benefici.
Io non camperò a sufficienza per vedere questi “effetti benèfici”…

Tuttavia vorrei tanto che, sulle opere che (ahimè) venissero eventualmente realizzate, si posassero due grandi “lapidi” con nomi e cognomi - a ricordo indelebile - di chi ha fortemente voluto e spinto per la realizzazione dei depuratori di Gavardo e Montichiari.

Perché le future generazioni sappiano chi ha volutamente falsato la realtà!


SE ‘L CÉS EL CAMBIARÀ NOM…

“Só  ‘nvèrs, só pròpe ‘nvèrs – el dis el Cés –
só  ‘nvèrs come ón calsèt, ma pròpe fés “!

E quand ché ‘l rìa ai “Turmegn”, lé a Roé,
‘pò  ‘l  lac che gh’è a Salò el l’ha sintìt bé.

E ‘l ghe domanda: “Cés, ma perché mai
sét enrabiàt? Stà ón pó piö calmo, dai!

Urmai la deciziù, vergü, i l’ha za ciapàda;
la tò rizù, perciò, i l’ha mìa scultàda”!

“Fa sito, per piazér, fa sito, lac !
Se nò t’en dize dré ‘na spórta e ón sac !

Mé ‘l só che té sé bèl: gh’él dize a töcc,
e chèi che vé da té i sa lüstra i öcc.

Gh’él dize a l’Oi e al Po, ghe parle ciar:
"El Garda l'è ón gran bèl, l’è quasi ón mar"!

Só mia gelùs de té: me te rispète
e só contét se le tò acque j-è bèle nète!

Le stès rispèt el volarés pò a mé,
e ‘nvece i facc i dis che l’è mia issé!
I Comitati, i Sindec e tanta zent “normale”,
töcc i m’ha difindìt, sensa cöntà sö bale!

E ‘nvece ergü che gh’enteressa le palanche e i vóti
i pensa che töcc i óter i sìes …”tóti”.

Ministri, Presidèncc e … “mari e monti”:
i gh’a tiràt èn bal apò i … visconti!

Só semper piö convinto: j-è ón erùr
e ón gran spréco dé sólcc, i dù depuradùr!

E fai endó’ che só mé, l’è prepotensa!!!
E de chèsti “piazér” l’è pròpe mèi fa sensa!!!

Só pròpe oféso e mia apéna ‘nvèrs,
perché   gh’è tròp tante ròbe dé traèrs!

E se ‘l me nòm da “CÉS” el deènta “CÈSS”
(ofèndet mia per chèl che dize adès…)

mé, tè ciamaró el “lac de GHERDA”;
perché te me ragàlet la tò … MERDA !

           
Fabrizio Landi

Muscoline, 25 luglio 2021           





Aggiungi commento:
Vedi anche
12/10/2020 09:09:00

«El ragionamènt dèl Cés cól Sarca» I versi di Fabrizio Landi immaginano, nel silenzio del lockdown della scorsa primavera, un dialogo tra il fiume Chiese e il Sarca sulla questione del depuratore del Garda

03/02/2019 09:56:00

Un depuratore «per» il Garda Gentilissimo Direttore, con la presente sono a condividere con Lei e con i suoi lettori la mia grande preoccupazione per la piega che ha ormai assunto il dibattito attorno al tema della depuratore “per il Garda” (non del depuratore “del Garda”!)...

11/12/2018 08:00:00

Quale depuratore per il Garda? Giovedì 13 dicembre a Gavardo un incontro con tecnici e politici sul progetto del depuratore del lago di Garda promosso dal comitato ambientalista Gaia

14/11/2018 05:39:00

Megadepuratore. Ecco cosa ne pensa «Gavardo Rinasce» Gentile direttore, dopo aver seguito attraverso la stampa la vicenda del collettore del Garda e aver partecipato alla serata informativa del 5 novembre a Muscoline...

05/11/2018 09:33:00

Depuratore del Garda Sulla questione dell'ipotesi di costruire un depuratore a Muscoline con scarico delle acque depurate nel fiume Chiese dice la sua William Donini



Altre da Muscoline
27/07/2021

I sindaci: «Uno schiaffo alla democrazia»

Anche gli amministratori comunali non nascondono rabbia e delusione per una decisione “calata dall’alto in maniera autoritaria”. Spenta per protesta la torre civica di Muscoline

20/07/2021

Rollershow protagonista agli Italian Roller Games

La società con atleti valsabbini e gardesani è in vetta al medagliere della più grande manifestazione italiana di pattinaggio

18/07/2021

Vandali in azione al parco

Presa di mira la stele posizionata negli anni scorsi a Muscoline dall'Associazione nazionale carabinieri di Gavardo

15/07/2021

In ricordo dei missionari muscolinesi

L’oratorio di Muscoline ha organizzato una serata missionaria dedicata al ricordo di tre sacerdoti morti in missione. A seguire una cena “povera” missionaria

07/07/2021

Nuovi contenitori per l'olio vegetale esausto

Ne sono stati posizionati due a Muscoline per migliorare ulteriormente la raccolta differenziata

06/07/2021

Tappa bresciana per il Giro d'Italia Donne

Partirà da Soprazocco per giungere a Puegnago del Garda questo giovedì 8 luglio la settima tappa del Giro Rosa con circuito nella Valtenesi

03/07/2021

Commissariamento: «Uno schiaffo alle comunità del Chiese e alla politica Bresciana»

I sindaci del Chiese hanno evidenziato al prefetto-commissario tutte le incongruità e tutta la contrarietà alla sconcertante vicenda del commissariamento che esclude i territori

01/07/2021

Caccia notturna in periodo di divieto generale

Nei guai sono finiti tre uomini e una donna bloccati dai Carabinieri Forestali nelle campagne a bordo del loro mezzo con fucile e munizioni

27/06/2021

Èl furgù dèla Siùra Maria

Sono vari i furgoni usati nella mia vita teatrale, l’ultimo per gli spettacoli della Signora Maria è una sorpresa. Infine una serata speciale per ricordare una donna speciale, Prassede Gnecchi

22/06/2021

La Brigata Perlasca

Pubblichiamo la postfazione al libro di Emilio Arduino del quale la prof. Gnecchi ha curato la digitalizzazione per la ristampa