02 Agosto 2021, 07.39
Valsabbia Garda
Depuratore gardesano

«Non abbandonate la strada tracciata»

di red.

Da parte dei Comitati piena soddisfazione per l’approvazione della Mozione Almici in Consiglio provinciale, con un po’ di rammarico per il venir meno di alcuni voti


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un'abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...




Vedi anche
01/12/2020 09:15:00

Passa la mozione Sarnico Il Consiglio provinciale approva la mozione bipartisan che stabilisce che gli impianti di depurazione vanno costruiti sul territorio che li utilizzerà. Ora sei mesi per un progetto alternativo sul Garda

28/02/2021 07:33:00

La foglia di fico Secondo il Comitato Referendario Acqua Pubblica, la "mozione Sarnico" è servita solo a coprire le vergogne di un'Amministrazione provinciale che ha già deciso che le acque reflue del Garda verranno depurate a Gavardo

18/11/2020 12:06:00

Cavilli sulla mozione Sarnico La mozione del consigliere delegato al Ciclo idrico sul depuratore del Garda è stata respinta dall'Avvocatura della Provincia. Ora si pensa ad una delibera d'indirizzo

17/02/2021 09:35:00

I comitati scrivono al consigliere Sarnico A più di due mesi dall'approvazione della mozione che porta il suo nome, associazioni e comitati scrivono al consigliere provinciale con delega al ciclo idrico per chiedere azioni decise e trasparenza sulla questione depuratore

27/11/2020 09:53:00

Mozione Sarnico in bilico La riunione della commissione Ciclo idrico che doveva sancire un'intesa tra le parti ha invece creato una frattura importante. Ma c'è chi prova a ricucire



Altre da Lettere
28/07/2021

«Se'l Cés el cambiarà nom...»

Una poesia “sfogo” quella che ci manda Fabrizio Landi sulla nefasta questione del depuratore delle fogne dei comuni gardesani

27/07/2021

«Sono nata a Idro, nel 1925...»

Una nota autobiografica affidata alla nipote, la vita della maestra Lina, che questo martedì pomeriggio molti a Idro accompagneranno per il suo ultimo viaggio

26/07/2021

Arrivederci mitica Maestra Lina!

Gli ex alunni rivolgono un affettuoso saluto alla loro insegnante delle elementari i cui funerali saranno celebrati questo martedì a Idro

24/07/2021

Depuratore del Garda, è questa la Transizione Ecologica?

L'Era della Transizione Ecologica nasce in perfetto stile Made in Italy, sotto forma di due grandiosi depuratori delle fognature del Garda, contrariamente al volere dei territori destinati

22/07/2021

Sensibilità ed efficienza inaspettate

In un tempo tanto complicato, caratterizzato da ostilità e critiche negative, in cui lamentele e aspettative disattese sono sempre più frequenti, vorrei condividere invece con voi qualcosa di assolutamente positivo che ho sperimentato solo pochi giorni fa e che potrebbe tornare utile a molti

17/07/2021

«Modificatelo così»

Alla luce delle intenzioni dell'attuale Cda della Fondazione Irene Rubini Falck di modificare prossimamente lo Statuto, Giovanni Scalora ci scrive ed elenca quelli che secondo lui potrebbero essere gli aggiustamenti

14/07/2021

Gallerie buie da Idro a Vesta

“È una questione vecchia” dicono dal Comune, ma per questo, a maggior ragione, secondo una nostra lettrice, va risolta al più presto

13/07/2021

Giovani e speranza nel futuro

Una coppa vinta, delle urla, pianti di gioia. Ma perché tutti questi applausi? Questa la riflessione di due nostri lettori dopo la vittoria dell'Italia agli Europei di calcio

(5)
11/07/2021

«Democrazia e depuratore»

Credo che mai, in questi 14 anni di attesa per sapere come si sarebbe conclusa la telenovela sul collettore del Garda, si potesse arrivare a pensare che una questione così terra terra - anzi, sotto terra, dato che si parla di fogne - arrivasse a mettere sul piatto anche la “tenuta democratica delle istituzioni territoriali”

08/07/2021

«Ciao Saliou»

La morte del giovane Saliou Diop ha colpito nel profondo anche la comunità di Vestone e tutta la Valle Sabbia. In questa lettera un ricordo