26 Settembre 2014, 06.58
Lavenone
Amministrazioni

Un nuovo ostello per Lavenone

di val.

Sabato scorso sono stati inaugurati a Lavenone un nuovo ostello e tre chilometri di pista ciclopedonale. Un tassello nel mosaico rappresentato dal Progetto Integrato d'Area del Lago d'Idro


Tre piani. I due più in alto con quattro stanze, quattro bagni e due terrazze. In legno pavimento, soffitto e arredamento. Dodici letti in tutto.
Di sotto una ampio vano da adibire a biblioteca e l’archivio storico del lago, fuori un giardinetto chiuso.

Lavenone da sabato scorso ha il suo ostello, realizzato in via Roma coi denari dell’accordo per la riqualificazione del lago d’Idro, anche se di spiagge da queste parti non ce ne sono, in virtù del fatto che la nuova galleria di scarico dell’Eridio sofcerà in territorio comunale.

Quattrocentomila euro sono finiti lì, altri 730 mila in tre chilometri di ciclopedonale ad anello che da Via Zappelli arriva a Claone e che poi prosegue fino a raggiungere la Madonna delle More.
Un progetto, quest’ultimo, che ha permesso di “incogolare” (acciotolare in italiano) un bel po’ di viuzze anche in mezzo al paese.

Un tocco di tradizione e di fascino rurale, che fa da contraltare all’innovazione, rappresentata dalla presenza in ostello di una “Wi-Fi area” e di un “totem” interattivo grazie al quale è possibile visualizzare gli itinerari della zona e scaricarne le tracce da inserire sul palmare o nel navigatore, fissato al manubrio della bicicletta.

Il taglio del nastro, dopo la messa e la benedizione distribuita da don Dino Martinelli, prima del buffet e del concerto del Coro La Faita nella chiesetta di Claone, ha dato al sindaco Claudio Zambelli l’occasione per ringraziare quanti hanno contributo all’impresa di dotare il paese di una struttura ricettiva come questa, “a costo zero”: la Regione soprattutto, ma anche altri amministratori, i tecnici e le maestranze che non hanno lesinato sforzi per raggiungere tal risultato.

I disegni realizzati a Lavenone, fanno parte del più vasto “progetto integrato d’area del Lago d’Idro” che coinvolge anche l’amministrazione comunale di Bagolino e che intende valorizzare insieme l’Alto lago, la Valle del Caffaro e l’area delle Piccole Dolomiti Bresciane, unendoli in un unico compendio naturalistico e ricco di occasioni per fare dello sport.

Territori diversi fra loro e complementari, che vedono nel Passo della Berga l’anello di congiunzione. Intenzioni che sono in avanzato stato di realizzazione.
C’è anche un sito: www.eridio.it



Commenti:
ID49941 - 26/09/2014 11:41:06 - (Baldo degli ubaldi) -

Tutto molto bello , ma se mi permettete mi vien da ridere , per non piangere, quando leggo del "progetto integrato d'area del lago d'idro" nel quale non rientra Idro.

ID49945 - 26/09/2014 13:03:04 - (brogio) - a Baldo

A lei viene da ridere a me viene il voltastomaco vedere il sindaco di Lavenone in pompa magna quando ha sempre sostenuto che del lago non gliene fregava assolutamente niente e che in un intervista in barchetta accusò che le sacrosante rivendicazioni dei cittadini di Idro erano solo improntate ad avere visibilità mediatica. Eccole sul piatto d'argento queste visibilità Zambelli e Salvaterra a braccetto. Mancava la banda ma c'era la Faita.

ID49948 - 26/09/2014 13:26:20 - (dumbo) - Idro

In quel di idro stiamo ancora aspettando una qualche inaugurazione degna di nota...è al di la di tutto complimenti a Zambelli!!

ID49950 - 26/09/2014 13:51:00 - (Baldo degli ubaldi) - x brogio

punti di vista sig. Brogio , lei preferisce un sindaco che fingendosi salvatore del lago in più di 5 anni non ha fatto nulla , ne come opere pubbliche ne per la salvaguardia del lago, mentre altri sindaci abbelliscono e rendono più vivibile il proprio paese.

ID49951 - 26/09/2014 14:01:38 - (brogio) - a dumbo

Cosa vuole inaugurare, la nuova traversa, salvanella permettendo? La nuova galleria di svaso? Ma no! Quella verrà inaugurata a Lavenone dal momento che il lago uscirà a Lavenone. Ecco, sarebbe buona cosa inaugurare la nuova entrata al paese di Idro. O meglio ancora sarebbe stato meglio averla già inaugurata da qualche anno! Ahi Ahi Ahi Nabaffa.

ID49952 - 26/09/2014 14:14:56 - (brogio) - a Baldo

Il suo ragionamento non fa una grinza anche se non so se risponda al vero che in cinque anni a Idro non sia stato fatto nulla. Si poteva fare di meglio o di più, quello si, e poi, riferendomi al sindaco di Lavenone, bisognerebbe tenere la lingua a freno e non sparare sentenze sulle realtà che non si conoscono e che, salvo prova contraria, sono state fonti di introiti non indifferenti per il suo piccolo centro.

ID49954 - 26/09/2014 14:26:13 - (Baldo degli ubaldi) -

Sappiamo bene che il sindaco di lavenone ha un carattere focoso ,nessuno è perfetto. Purtroppo a Idro molti cittadini che hanno a cuore il lago , si sono affidati a persone sbagliate , sindaco in primis , per trovare una soluzione. Ricorsi presentati in ritardo , presentati con difetti di forma , presentati agli organi sbagliati , fanno pensare all'incapacità o peggio alla malafede.

ID49965 - 26/09/2014 18:02:28 - (Dru) -

Brava Augusta, sono orgoglioso di appartenere alla tua minoranza.

ID49978 - 27/09/2014 09:36:33 - (punto) - in che Italia viviamo...........

Chissa' perche' chi sfrutta le opportunità per il progresso collettivo e' screditato e chi va' avanti con le proprie idee rifiutando soldi da utilizzare per la collettività e' martire.... chiedete al sindaco di idro il motivo per cui fà pagare la tasi con tutti i soldi che aveva in cassa durante la campagna elettorale.......BRAVO ZAMBELLI avanti così!!!! ogni lasciata e' persa!

ID49984 - 27/09/2014 11:38:38 - (brogio) - a Dru

Io sarei orgoglioso di poter far parte di un'alleanza o di un gruppo che faccia della coerenza una virtù. Con disappunto questo tipo di orgoglio l'ho dovuto deporre in un cassetto con chiusura a doppia mandata. Non credo al proverbio latino Propositum mutat sapiens, at stultus inhaeret.

Aggiungi commento:
Vedi anche
23/06/2016 07:32:00

«Borgo Venno», l'ostello sociale Turismo e integrazione lungo l'asse del Chiese, soprattutto a Lavenone, dove al Cogess Bar che dà lavoro a 16 ragazzi speciali ora si affianca la conduzione "sociale" di un ostello

23/07/2015 07:46:00

Aperitivo in musica con il Progetto Eridio Questo sabato 25 luglio verrà presentato in località Porto di Ponte Caffaro il nuovo Ostello. Sarà l'occasione per fare il punto sul Piano di Intervento d’Ambito che interessa la valorizzazione turistica del lago d’Idro ed in particolare i territori di Bagolino e Lavenone

10/10/2017 16:30:00

Borgo Venno scelto per il progetto Borghi Italiani C’è anche l’ostello di Lavenone fra i tre scelti da Airbnb per un progetto di valorizzazione dei piccoli borghi, promosso in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e Anci, in occasione dell’Anno dei Borghi

17/05/2018 09:01:00

Arte e accoglienza Airbnb ha scelto di finanziare la realizzazione di un B&B nella struttura comunale che a Lavenone già ospita un ostello. Sarà decorato dalla star Olimpia Zagnoli

20/05/2015 09:25:00

Una gara per l'Ostello C'è tempo fino alle 12 del 25 maggio per partecipare alla gara ed aggiudicarsi la conduzione del nuovo Ostello della Gioventù realizzato a Ponte Caffaro coi fondi per la valorizzazione del lago



Altre da Lavenone
16/09/2021

Festa di fine estate

Dopo la bella esperienza della stagione estiva domenica la giornata di chiusura del Cogess Bar di Lavenone

13/09/2021

Investito a Vestone

A rallentare le “solite” code domenicali del rientro dal Trentino, lungo la 237 del Caffaro, ieri anche un pullman fermo e l’investimento di un pedone

11/09/2021

Cade nel dirupo, via con l'eliambulanza

Una foto dal parapetto e la turista è precipitata per circa tre metri, cadendo di schiena. Soccorsa dai volontari è stata poi trasportata in ospedale in elicottero

09/09/2021

Don Bernardo parroco anche di Casto, Comero e Mura

Il parroco di Vestone, Nozza e Lavenone guiderà anche le tre parrocchie del Savallese. A ottobre l’ingresso con due nuovi vicari parrocchiali

20/08/2021

Case di cortesia per evitare lo spopolamento

È il progetto allo studio dell’amministrazione comunale rivolto a giovani coppie che hanno necessità di un’abitazione

15/08/2021

Scontro fra ciclisti, uno finisce all'ospedale

La scorciatoia questa volta ha tradito: il gruppo pedalava da una parte, il singolo dall’altra

10/08/2021

Di nuovo potabile

Settantadue ore di paura a Presegno e Bisenzio, magari per qualcuno di scrupolo eccessivo, poi però l’allarme è rientrato

09/08/2021

Acqua contaminata a Presegno e Bisenzio

Ordinanza del sindaco di Lavenone: «Vietato utilizzarla a fini alimentari». E l’acqua potabile che arriva da Brescia sale fin lassù col “Bonetti”

02/08/2021

Un luogo del cuore da salvaguardare

Una serata che ha unito natura e cultura quella proposta venerdì dalla locale Pro loco e dagli Amici di Presegno e Bisenzio per il recupero del “ponte romano”
. VIDEO

28/07/2021

Alla riscoperta del «Ponte Romano» di Lavenone

Questo venerdì 30 luglio alle 18 verrà presentato il progetto di valorizzazione e salvaguardia del “Ponte Romano”, nella Valle dell’Abioccolo. Non è l'unica iniziativa culturale proposta in questo periodo a Lavenone