13 Settembre 2015, 21.07
Valsabbia
Lutto

Pino Greco è andato avanti

di Ubaldo Vallini

Il male terribile alla fine ha vinto e Pino Greco, amico, uomo di scuola, fine intellettuale ed esteta, è andato avanti


Montanaro degli Abruzzi, di Bussi, paese operaio, Pino Greco era arrivato in Valsabbia per fare l'insegnante.
Era il 1972: Vestone, Casto, poi Bagolino come preside incaricato, a Sabbio Chiese di ruolo come dirigente ed infine a Manerba. Questa la sua carriera scolastica.

Subito l'aveva capita questa valle, così i valligiani.
Ed il suo sguardo, come quello di pochi altri, era capace di penetrarli a fondo, con raro equilibrio intellettuale.
Si professava comunista e nell’ex Pci valligiano ha militato con accesa convinzione.
Ma non disdegnava di apprezzare le qualità di chi non la pensava come lui.

Io gliel'avevo detto, non molto tempo fa: "Tu, Pino, sei un comunista strano. Non c'è racconto quasi, dei tuoi, che non ci siano dentro preti o suore, che non parli di messe o di Dio".
Mi aveva guardato stranito, abbozzato appena un sorrisetto dei suoi, sotto quei baffetti, e per una volta mi era parso che non avesse le parole per rispondermi a tono. Quasi gli avessi fatto una sorpresa, non credo sgradita.

Amava scrivere, anche per Vallesabbianews, di memorabili bisbocce nelle osterie di mezza valle, meglio quelle sperdute fra i paesini e preferite se “scalcagnate”.
Fra portate, bevute ed accenni alle avvenenze femminili, non dimenticava mai di approfondire gli aspetti umani che muovevano il comportamento dei commensali, senza sconti o quasi, nel bene e nel male. Era sempre misurato, nel carattere come nelle parole.  Era un poeta.

Non sono bravo a fare i “coccodrilli”,
così nel gergo giornalistico si chiamano gli scritti che dovrebbero raccontare le qualità, positive o negative, di un defunto.
Pino si.

Di lui abbiamo pubblicato, fra inediti e non: L'alfredo, Carola, Una vita intensa e leggera, Gilberto "Pà e lart", Per Pino Monteleone, Dov'è Nikolajewka?, Il «Campi», Prediligo, una storia di Carnevale, Partigiani, Per l'amico Mauro Panzera, A Casto, su e giù per un ventennio, SlowValley, L'Anfobaremo, Un eremita senza pretese di santità, Pertiche on the road, Il cuore dei laghi, Agosto, Il giro grande, Il salame dell'appartenenza, A proposito de "Il caro estinto", Il Perlonc, Nostalgia de "La Stella", Vobarno, il paese fabbrica, Arturo Soardi, ciao professore, L'urlo di Alina, Ferita aperta, Per Graziano, Per Luciano Manarì, Perlonc, una storia che continua, La scuola e i suoi problemi, oggi e vent'anni fa, La grande storia di Brescia scritta da due valligiani, Ricordando Tiziano Ratti, Il presepe della discordia, Giamba, ti sia lieve la terra, Addio caro amico Aldo, l'ultimo pezzo ad aprile: Caro Mauro.
Leggeteli, insieme ai suoi libri questi scritti sono il suo testamento culturale.

Si può dire che come amico Pino l’ho ereditato da mio padre, Gilberto. Si erano conosciuti bene e non solo in ambito scolastico.
Anzi: qualche volta avevo il dubbio che lui ci confondesse un po’.

Ti sia lieve la terra Pino, amico mio.
Ubaldo Vallini

Da questo pomeriggio (lunedì) si potrà portare l'ultimo saluto a Pino all'obitorio del Civile di Brescia




Commenti:
ID61095 - 14/09/2015 00:46:16 - (LorenzoBonardi) - Lorenzo Bonardi

Caro Pino, amo immaginare che anche l dove sei ora ci sia un'osteria e ci siate tutti : la mia Fiore,l'Aldo,la Carola,il Martin e possiate far bisboccia...finalmente.S,ti sia lieve la terra carissimo Pino.Lorenzo

ID61096 - 14/09/2015 05:47:33 - (lettore) -

Con il dolore profondo di chi perde un amico fraterno e con la gratitudine sconfinata per aver ricevuto a piene mani insegnamenti e consigli, ti saluto, caro Pino. Il mondo della scuola di Valle ti ricorda con affetto e riconoscenza.Hai combattutto con tenacia per molti anni, sostenuto con amore e determinazione da chi ti è sempre stato accanto. Che tu possa ora riposare in pace e scrivere racconti e poesie per l'eternità. Monica.

ID61097 - 14/09/2015 07:22:00 - (lorenz) - lorenz: buon viaggio Pino

Ricordo di te a Nozza, in occasione di una cerimonia del 25 aprile con i ragazzi delle scuole,mi scrivesti una bella lettera che ancora custodisco, raccontava la storia dei partigiani.

ID61105 - 14/09/2015 11:53:06 - (sonia.c) - GRAZIE signor Pino!

è stato un privilegio conoscerla. un abbraccio alla famiglia..

ID61108 - 14/09/2015 13:48:16 - (guidoassoni) -

non riesco a trovare le parole per esprimere il dolore per la scomparsa di Pino, amato da tutti. Grazie per quanto hai trasmesso a noi della Valle

ID61111 - 14/09/2015 18:17:47 - (cardinale) - cardinale

Ciao Pino.... Più valsabbino dei valsabbini....

ID61117 - 14/09/2015 20:44:06 - (Leretico) - Addio Pino

un pensiero lieve giunge in questi momenti alla mia mente: non siamo mai pronti all'addio. E io non sarò mai pronto a lasciare andare un amico. Dovrò ancora una volta chiudere il dolore nel mio cuore e cercare un senso che non c'è, per questa separazione ora inevitabile. Addio.

ID61118 - 14/09/2015 20:46:59 - (Denis66) - ......

R.i.p. prof.....

ID61122 - 14/09/2015 21:53:25 - (Giacomino) - Caro amico

non ti potrò dimenticare, mi avevi fatto dono della tua amicizia. prego perchè tu abbia trovato la pace. Grazie.

ID61124 - 14/09/2015 23:54:44 - (Iva) - Iva Mara Benetelli

Ricordo di te tutto, quando sorridevi sotto i baffi come mio papà, quando si parlava di tutto e di niente, della vita,dell'avvenire, delle speranze e delle mezze verità.Uomo di fine intelletto sempre gentile, affabile e sempre educato.Quando ho appreso la notizia della tua dipartita, ho pianto a lungo anche se so che ora vagherai nel cielo libero da ogni cosa e felice. Nulla potrà portarmi via il tuo ricordo, nè il tempo nè la lontananza. Ciao Pino vola alto con la tua bella persona e la tua integrità. Con affetto Iva Benetelli

ID61125 - 15/09/2015 00:24:56 - (Sottozero) - ...maestro di vita e del vivere...

Ho avuto la fortuna... ed il culo (avrebbe detto lui), di averlo 3 anni mio prof di lettere, un vero maestro di vita e del cogliere la vera essenza delle cose. Ci prendeva con il carisma del fratello maggiore e ci affascinava con il sapere appassionato del vero colto, noi ragazzetti sciocchi e stupidelli che regalo averlo avuto...Ciao Prof Greco riposa in pace, qualunque cosa sia o non sia quel che c' dopo, alla vita hai fatto vero onore e te ne siamo grati. M.B.

Aggiungi commento:
Vedi anche
15/09/2015 13:42:00

Pino Greco e la scuola Valsabbina Verranno celebrati questo mercoledì alle 13:45, nalla chiesetta di San Bernardo in Costalunga a Brescia, i funerali di Pino Greco. Giancarlo Marchesi qui traccia una breve biografia intrecciata al mondo della scuola

15/09/2015 13:32:00

In memoria di Pino Greco Al sovrano degli astri...

14/09/2015 11:07:00

Schegge di memoria Ti conoscevo bene Pino, per quel tanto che un ragazzo pieno di gioia e nel periodo della sua crescita può sapere di un amico fraterno che frequenta sovente la sua casa

04/03/2014 08:34:00

+ Alberi - Terroni Nell’area soci della cooperativa CPF80, a Lavenone, giovedì 6 marzo alle 17.30 verrà presentato “+ Alberi – Terroni” di Pino Greco, edito da LiberEdizioni. Ci saremo anche noi

08/09/2007 00:00:00

Il «rosso antico di Pino Greco» Oggi, sabato 8, presso la libreria centrale della Festa Nazionale de “L’Unità” in corso di svolgimento a Bologna, sarà presentato “Il villaggio de L’Unità”, libro di Pino Greco introdotto da uno scritto di Achille Ochetto.



Altre da Valsabbia
22/09/2021

Caccia, Massardi: «Qualcuno se ne dovrà assumere la responsabilità»

Il consigliere regionale valsabbino della Lega: “Quanto accaduto è una débâcle senza appello per chi si è affidato alla strategia di approvare il calendario venatoria all’ultimo minuto, forse nella inconsistente convinzione che il TAR non intervenisse così come è intervenuto”

22/09/2021

Caccia sospesa in Lombardia

l Tar della Lombardia ha sospeso almeno fino al prossimo 7 ottobre l’attività venatoria nella regione. Accolto il ricorso della Lac, la Lega per l’abolizione della caccia

22/09/2021

Depuratore, Girelli: «Necessario riprendere il percorso con il territorio»

Il Consigliere regionale del PD Gianni Girelli ha presentato una mozione affinché la Regione chieda al governo di rivedere le decisioni prese e ristabilire un iter istituzionale corretto

22/09/2021

Il ricorso dei sindaci: «Mancano le Valutazioni ambientali e sanitarie»

Presentato lunedì al Tar di Brescia il ricorso contro la nomina del commissario per la depurazione del Garda: «Il Commissario può derogare soltanto alle norme sugli appalti non scegliere la localizzazione»

22/09/2021

L'osteoporosi: cos'è e come si previene

Cos'è l'osteoporosi e come si previene? Scopriamolo insieme alla Dott.ssa Clara Zambarda, reumatologa del Centro Medico Fisioterapico Equilibrio di Salò

21/09/2021

Il vescovo presenta la Lettera pastorale

Questo giovedì sera al teatro parrocchiale “La Rocca” di Sabbio Chiese l’appuntamento rivolto alle parrocchie della Valle Sabbia in particolare per educatori e catechisti

21/09/2021

«Resistere e generare. La cooperazione sociale tra emergenze e opportunità»

Il tradizionale appuntamento annuale della cooperativa “La Nuvola nel Sacco” si terrà questo mercoledì sera, 22 settembre, in città. Ecco il programma

21/09/2021

Lettori e pandemia, il punto sulle biblioteche

Alessandra Vittici, direttrice del Sistema Bibliotecario Nord Est Bresciano, analizza per noi l’andamento delle biblioteche, in particolare quelle valsabbine, ai tempi del Covid

21/09/2021

Sul fuoco o elettrico?

C’è una convinzione presente nella mente di ogni vero valsabbino: lo spiedo cucinato sul fuoco è migliore di quello cotto in maniera elettrica! Ma è davvero così?

(3)
20/09/2021

Depuratore, si va a Roma. Pronta la trasferta

I manifestanti del Presidio bresciano, ma anche tutti coloro che vorranno unirsi alla protesta, si danno appuntamento a Palazzo Chigi per interpellare di persona i parlamentari bresciani sulla questione del depuratore del Garda