28 Febbraio 2016, 10.00
Notizie belle e buone

Dalla Danimarca alla Turchia, con Erasmus

di Eddy Spezzati

La positiva esperienza di Andrea, che viaggiando per studio nel mondo ha imparato ad essere se stesso


Spesso i nostri giovani salgono agli onori della cronaca solo se sono coinvolti in eventi di violenza, bullismo o incidenti stradali.
Oggi invece voglio proporvi la storia di Andrea, un giovane valsabbino di 23 anni che nulla ha a che fare con tutto ciò, ma che semplicemente ha una bella e sana esperienza di vita da condividere e raccontare.

Durante gli studi in ingegneria meccanica
, grazie anche ad una media alta, ha colto l’occasione per effettuare due semestri universitari con il programma di studi Erasmus in due nazioni totalmente diverse: la Danimarca e la Turchia.

La prima esperienza l’ha vissuta 5 mesi nella nazione nordeuropea, paese dal clima freddo e dai servizi ottimi, dove gli stranieri vengono vissuti come occasione di crescita e scambio culturale. 
Racconta di un’università gratuita, fornita di tutte le comodità (palestra, piscina, ecc ) e con preferenza di un metodo di apprendimento basato sul lavoro di gruppo.

In Turchia invece ha vissuto sulla sua pelle le tensioni internazionali dell’ultimo periodo, ha percepito chiaramente la condizione ancora di svantaggio delle donne locali e le lungaggini burocratiche.
E’ restato comunque incantato dai paesaggi meravigliosi e ha potuto confrontarsi in serenità con giovani praticanti la religione islamica.

Da queste diversissime esperienze di studio e di vita Andrea ha colto comunque dei punti in comune e degli spunti da che vuole condividere con i coetanei che volessero affrontare come lui un periodo di studi all’estero. 

Anzitutto consiglia di “dare il massimo” sempre
: negli studi, ma anche in tutti i momenti di apprendimento, ognuno con le proprie caratteristiche, ma senza accontentarsi della mediocrità.

E poi Andrea racconta entusiasta
di come queste esperienze lo abbiano aiutato a diventare autonomo, a disbrigarsi tra la burocrazia universitaria e non, così come a conoscere realtà diverse dalla nostra e ad adattarsi.

Adattarsi, dice lui, a culture ed usi diversi senza averne paura o sottomettersi ad essi, ma semplicemente per rispetto della popolazione ospitante, pur mantenendo ben saldi i valori, le abitudini e gli insegnamenti che si portava dentro dalla sua amata Italia.




Commenti:
ID64480 - 28/02/2016 12:10:33 - (acca70@libero.it) - Complimenti!

Complimenti Andrea: un bellissimo esempio e una testimonianza importante per tutti i giovani che hanno voglia di impegnarsi in qualcosa di bello e arricchente.

ID64515 - 29/02/2016 12:18:02 - (pa67) - vivissimi complimenti

vivissimi complimenti Andrea anche perch ho saputo che hai superato brillantemente in ambedue i Paesi tutti gli esami previsti....in lingua inglese!!

ID64516 - 29/02/2016 12:30:03 - (pa67) - dare il massimo!!

..ti ringrazio inoltre per il monito che lanci ai giovani studenti dicendo loro di "dare il massimo" senza accontentarsi della mediocrità! è importante oggi più che mai!Bravo!

Aggiungi commento:
Vedi anche
17/12/2015 16:57:00

Belle notizie cercansi «Stanchi di leggere solo di catastrofi, disastri e nefandezze varie?!? Anche io! Perciò da oggi, in collaborazione con il direttore di Vallesabbianews, raccoglierò buone notizie da pubblicare su un'apposita rubrica del giornale online. Datemi una mano!»

20/12/2015 08:54:00

Fiocco azzurro coi volontari di Pronto Emergenza Chiamata insolita quella giunta alle 6:15 di venerdì scorso alla sede dei Volontari dell'Associazione Ambulanza Pronto Emergenza, che ha sede ai "Fondi" di Agnosine

19/12/2015 20:00:00

Le pigotte del Caffaro Le pigotte sono le bambole di pezza dell'Unicef. Non tutti sanno che da diversi anni ormai, un gruppo di donne caffaresi e del vicino Trentino le realizzano a mano

26/04/2016 10:01:00

Balla che ti passa La bella notizia di oggi è che, scientificamente provato, ballare fa bene al fisico ed alla mente. E ci sono medici e specialisti che aiutano le persone malate e sane ad avvicinarsi al ballo e a trarne tutti i benefici fisici e psicologici

06/01/2016 11:08:00

Giulio e Francesco, ritrovarsi dopo una vita Ed ecco da Eddy Spezzati la sua prima bella notizia. Parla di come anche le avversità possano nascondere momenti di serenità. Ci pare questa una storia giusta per il giorno dell'Epifania, che da sempre si celebra fra miraggi e speranze



Altre da Notizie Belle e Buone
11/05/2018

La «Monte Suello» a Trento

Anche le penne nere Valsabbine e Gardesane raggiungeranno la città che quest’anno ospita l’Adunata nazionale dell'Ana e sfileranno domenica sotto l’insegna della sezione di Salò

26/04/2016

Balla che ti passa

La bella notizia di oggi è che, scientificamente provato, ballare fa bene al fisico ed alla mente. E ci sono medici e specialisti che aiutano le persone malate e sane ad avvicinarsi al ballo e a trarne tutti i benefici fisici e psicologici

12/04/2016

Brucia ancora Ceresigno, ma di solidarietà

Questa volta ad avvampare è la solidarietà a Degagna di Vobarno dove, davanti ad uno spiedo, a sostegno di Cristian Freddi si ritrovano in trecento

(1)
29/02/2016

Ci hanno pensato loro

Ve la ricordate la fotografia della sponda del Chiese ridotta a discarica pubblicata giovedì scorso? Ebbene: qualcuno non si è limitato all'indignazione, per altro legittima, ma si è dato da fare

(6)
17/02/2016

L'oro di Giordan Ligarotti

Nella speciale classifica di Bresciaoggi c'è un valsabbino al vertice nell'assegnazione del Pallone d'Oro, premio riservato ai giocatori di serie D ed Eccellenza

(2)
07/02/2016

Neve in Gaver

L'abbiamo aspettata così tanto che anche se siamo a febbraio una nevicata diventa notizia. Una bella notizia

19/01/2016

Dalla paura della vita, alla gioia di donarla

Questa nuova bella notizia riguarda un argomento purtroppo molto comune tra i giovani adolescenti ed in particolare, ma non solo, tra le ragazze: si tratta dell’anoressia, dalla quale si può guarire

16/01/2016

Trova il portafogli e lo consegna

Dovrebbe essere un gesto normale in una società normale. Secondo noi invece si tratta di un'azione che va riconosciuta come esempio di virtù

(4)
06/01/2016

Giulio e Francesco, ritrovarsi dopo una vita

Ed ecco da Eddy Spezzati la sua prima bella notizia. Parla di come anche le avversità possano nascondere momenti di serenità. Ci pare questa una storia giusta per il giorno dell'Epifania, che da sempre si celebra fra miraggi e speranze

(3)
03/01/2016

Fiaccolata per la pace

Il paese più islamico della Lombardia è anche quello dove da più tempo Islam e Cristianesimo marciano insieme per la pace. L’esempio di Odolo

(7)