22 Agosto 2016, 10.00
Bione
Alpini 1

Alpini bionesi in festa

di Redazione

Anche l'edizione numero quarantuno della grande festa che le Penne nere di Bione organizzano per la ricorrenza di San Bernardo, è andata agli archivi. VIDEO


Si sa che gli alpini non sono idrosolubili. La pioggia tanto annunciata per domenica e che non si è fatta vedere, però, ha fatto piacere a tutti.
Ha potuto così svolgersi nel migliore dei modi la grande festa che gli Alpini bionesi da 41 anni dedicano alla festività di San Bernardo, al quale è dedicata la chiesetta posta alla sommità dell'omonimo monte, restaurata e rimessa a nuovo qualche decina di annifa proprio dal lavoro delle Penne nere.

Ogni volta è l'intero paese, quasi, a risalire i monti per la messa delle 11 alla quale fa seguito il sostanzioso rancio con l'immancabile spiedo preparato (e consumato) in quantità industriali.

Fra i tanti, a portare il loro sostegno agli alpini capitanati da Michele Zanoni, gran parte del Consiglio della Montesuello, compreso il presidente Romano Micoli.
E a portare con orgoglio la penna sul cappello, c'erano anche, pimpanti come sempre, l'inossidabile Sandro "Sandrel" Cavagnini, che ha già compiuto 99 anni, e l'affabile Faustino "Gianda" Bonomini che lo segue con gli anni a non molta distanza, essendo nato nella classe di ferro 1925.

Abbiamo rubato il discorso del capogruppo Michele.
Ve lo proponiamo in forma integrale, semmai qualcuno si fosse perso qualche parola.

Buongiorno a tutti

Rivolgo un doveroso saluto, alle autorità 'civili e militari' presenti.
Ringrazio i gagliardetti che sono qui oggi in rappresentanza dei loro gruppi.
Ringrazio anche le consorelle associazioni d'arma che ci onorano della loro presenza,  rendendo la nostra manifestazione più completa.

E ' il secondo anno che ho l'onore di vivere l'esperienza della nostra festa da capogruppo e anche quest’anno devo dire che sento in me le stesse forti emozioni che ho provato l'anno scorso da neoeletto.
Oggi credo sia giusto cogliere l'occasione per fare il punto della situazione, con un piccolo riassunto dell'andamento del Gruppo.

L'anno scorso ci eravamo promessi di pubblicizzare di più il nostro gruppo alpini, cercavamo un cambio generazionale per far riposare di più i nostri "veci" e far lavorare ed appassionare di più i nostri giovani al gruppo.
In parte credo ci siamo riusciti, visto l'entusiasmo che ho notato da parte (non faccio nomi per non dimenticare nessuno) di alcune "nuove presenze", che si sono prestate non solo per aiutare, ma si sono impegnate di prima persona con nuove proposte e relative realizzazioni.
Credo ci sia ancora molto da fare,  perchè il gruppo possa diventare più numeroso ed affiatato,  ma la strada intrapresa sono sicuro sia quella giusta.
Grazie ragazzi, senza di voi sarebbe veramente difficoltoso andare avanti!

Non posso dimenticare di ringraziare i nostri "veci",
prima di tutto per quello che hanno fatto fino ad oggi, ma soprattutto per quello che ancora stanno facendo.
Grazie a loro riusciamo a far fronte a tutti gli  impegni anche "istituzionali" che il nostro gruppo si presta a rispettare, sia nella nostra comunità, sia che in tutta la zona e anche a livello sezionale e nazionale.

Devo spendere due parole anche per il nostro rifugio.
Quest'anno c'è stata una gestione un po’ diversa nelle aperture domenicali rispetto all'anno scorso.
Il motivo è semplice: siamo ancora troppo pochi per poter far pronte ad un impegno cosi grande.
Non abbiamo voluto forzare troppo la mano per raggiungere questo obiettivo!
Vogliamo che frequentare il nostro rifugio, per la gente sia un piacere e non un obbligo.
Nonostante questo, devo dire che molte persone lo hanno frequentato anche quest'anno.
Ad oggi,  tra gruppi di ragazzi, amici e famiglie, siamo vicini alle 3000 presenze.
Noi alpini siamo sempre disponibili per coloro che volessero utilizzarlo, facendo trovare tutto il necessario: legna, carbone, corrente, acqua e una cucina.

Grazie ai nostri “veci” abbiamo offerto anche un pranzo a tutti i ragazzi del grest di Bione.
Tutto questo è stato possibile anche per le offerte libere di chi ha utilizzato il rifugio.
Ancora un grazie (per non dimenticare nessuno) a tutte quelle persone,  ragazzi,  ragazze, donne, uomini, che occasionalmente dedicano un po’ del loro tempo al nostro gruppo, soprattutto quando c'è bisogno di più forza lavoro, come in occasione della nostra festa alpina di oggi.

E’ doveroso ricordare la scomparsa di Roberto Palazzani e Aldo Ceretti, nel 30° anniversario che li vide coinvolti nel tragico incidente aereo avvenuto durante la nostra manifestazione del 1986.
Da quel giorno sono diventati amici del nostro gruppo, che anche oggi li ricorda con stima ed affetto.

Concludo invitando tutti a riflettere su quello che oggi sta accadendo nel mondo.
Mi riferisco agli attentati terroristici che sono avvenuti negli ultimi periodi:
In particolare quelli del 13 novembre a Parigi, con tre attentati in un solo giorno; il 22 marzo a Bruxelles e il 14 luglio a Nizza.
Sicuramente negli autori di queste azioni manca il rispetto per la vita,  manca spirito di solidarietà, amicizia e fratellanza.
Tutte qualità che invece possiamo attribuire a tutte quelle persone che credono nello spirito alpino.

Speriamo che si possa presto risolvere questa situazione di discordia tra le diverse etnie e le differenze religiose o sociali, e che si possa rivivere un clima di serenità in tutto il mondo.

Nel nome dei nostri Caduti vi saluto dicendo
Viva l'Italia e viva gli Alpini

Grazie

Michele Zanoni

VallesabbianewsTV




Aggiungi commento:
Vedi anche
24/08/2015 05:58:00

Quaranta volte a San Bernardo Il tempo uggioso non ha fermato gli Alpini, che per la quarantesima volta si sono riuniti a San Bernardo, sulle montagne di Bione, per la loro grande festa

20/08/2016 07:20:00

A San Bernardo con gli Alpini Edizione numero 41 questa domenica 21 agosto per la Festa di San Bernardo, manifestazione alpina che vede impegnate le Penne nere del gruppo di Bione capitanate da Michele Zanoni

25/08/2020 10:57:00

A Bione con le Penne nere Evitando pericolosi assembramenti ed in tono minore, ma gli Alpini di Bione non hanno rinunciato nemmeno quest’anno ai festeggiamenti in onore di San Bernardo

23/08/2021 08:10:00

Penne nere a San Bernardo Edizione numero 44 quella messa in archivio quest’anno dagli Alpini del gruppo di Bione. Ancora una volta in “tono minore” causa Covid

04/09/2017 08:14:00

«Conversione ecologica» E’ stato scelto San Bernardo di Bione, amena località montana della Valle Sabbia che domina la Conca d’Oro, quest’anno, per celebrare la giornata diocesana del Creato. VIDEO



Altre da Bione
21/09/2021

Sul fuoco o elettrico?

C’è una convinzione presente nella mente di ogni vero valsabbino: lo spiedo cucinato sul fuoco è migliore di quello cotto in maniera elettrica! Ma è davvero così?

(3)
15/09/2021

Una colletta per Crosta

La micia che gironzolava sempre attorno al campo di giochi stava male e loro si sono inventati il modo di pagare il veterinario

10/09/2021

La testimonianza di Lucia Tononi

Sarà presentato questo sabato nella chiesa parrocchiale di Bione il libro dedicato alla vita di fede della ragazza di Preseglie morta prematuramente

03/09/2021

Un grazie a Bione dal circuito valsabbino della Bàla

Con la via Provinciale di Belprato lasciata all'improvviso impraticabile prima dell'annuale edizione del “Bàla never dies” il circolo bionese è venuto in soccorso dei “colleghi” perticaroli, riuscendo a salvare la tradizionale competizione

27/08/2021

Ambizione e altruismo le qualità dei volontari

Il gruppo Ambulanza Agnosine – Bione, che si occupa sia del soccorso che dei trasporti sanitari programmati, è sempre pronto ad accogliere nuovi membri

23/08/2021

Penne nere a San Bernardo

Edizione numero 44 quella messa in archivio quest’anno dagli Alpini del gruppo di Bione. Ancora una volta in “tono minore” causa Covid

13/08/2021

Un rifugio escursionistico sul Piano di Lo

La struttura voluta dagli Alpini sui monti di Bione verrà trasformata grazie ad un contributo del Gal. E ci vorrà un gestore

06/08/2021

Nonno Domenico fa i 90

Tanti auguri a Domenico Abbondotti, di Bione, che proprio oggi, venerdì 6 agosto, raggiunge la ragguardevole età dei 90 anni

25/07/2021

Scontro con l'auto, il trattore perde le ruote

Spettacolare incidente ieri lungo la Sp 79 nelle scontro fra un’auto e un mezzo agricolo che stava per svoltare

13/07/2021

Dottoressa Giulia

Congratulazioni vivissime a Giulia Simoni di Bione per il conseguimento della Laurea Magistrale in Ingegneria Civile