07 Febbraio 2018, 09.37
Gavardo
Ambiente

«Quanto ancora dobbiamo aspettare?»

di red.

Le minoranze gavardesi unite nel chiedere lumi all’assessore all’Ambiente in merito all’adeguamento delle Fonderie Mora alle prescrizioni per il rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale


I gruppi consiliari Gavardo in movimento e Gavardo Rinasce tornano a chiedere informazioni e aggiornamenti sulle Fonderie Mora.
Lo fanno con una nuova interpellanza che sarà illustrata e discussa nella prossima seduta consiliare.
La data non è stata ancora fissata, ma dovrebbe essere convocato entro l’ultima settimana di febbraio

«Sono passati più di sei mesi dall’ultima volta che se ne è parlato in consiglio comunale e molte cose sono successe da allora, a partire soprattutto dal provvedimento di rinnovodell’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) che la Provincia di Brescia ha emanato nel luglio 2017, a seguito del parere favorevole condizionato di ARPA; provvedimento che prevede specifiche e pesanti prescrizioni per la ditta» si legge in una nota diffusa ieri dai due schieramenti di minoranza, che fanno capo uno a Silvio Lauro, l’altro a Manuela Maioli.

Che prosegue: «Con questa ennesima interpellanza, chiediamo dunque all’assessore all’ambiente di informare il consiglio comunale sullo stato di adeguamento da parte della ditta alle prescrizioni contenute nel procedimento di rinnovo dell’AIA e sulla reale attuazione delle attività previste nel crono-programma presentato dalle Fonderie Mora, la maggior parte delle quali era da attuare  entro la fine dello scorso anno».

Non solo: «Chiediamo anche informazioni sugli esiti delle analisi svolte da ARPA sulle polveri che, praticamente tutti i giorni, ricadono sulle case, le fabbriche e i terreni circostanti la fabbrica, nonché sui risultati dell’attività svolta dall’amministrazione comunale per la caratterizzazione delle emissioni odorigene, nonché sulle iniziative per il problema dei rumori».

«La questione delle emissioni inquinanti da parte delle Fonderie Mora è un tema annoso e che i gruppi consiliari di minoranza hanno più volte portato all’attenzione del consiglio comunale attraverso numerose interpellanze perché lo ritengono una questione molto importante per tutta la cittadinanza gavardese, in particolare per chi risiede o lavora nella zona e per i dipendenti della fabbrica»

Poi concludono: «Anche nelle ultime settimane molte sono state le segnalazioni per emissioni di fumi, odori, polveri e rumori presentate dai cittadini e dal Comitato Gaia agli enti competenti (in primis, ARPA, Provincia e comune)  spesso accompagnate anche da fotografie o filmati. Tutto questo fa temere che al momento gli interventi programmati non abbiamo ancora prodotto i risultati di miglioramento promessi e sperati. Quanto ancora dovranno aspettare i cittadini e i lavoratori interessati?.
Ci aspettiamo da parte dell’assessore delle risposte convincenti».



Commenti:
ID75126 - 07/02/2018 10:48:50 - (turk182) - coup de theatre

Affinchè il Consiglio Comunale su questa questione non sia la solita noia c'è da sperare che l'Assessora all'Ambiente, folgorata come San Paolo sulla via per Damasco, si dimetta.

ID75128 - 07/02/2018 13:15:04 - (skyrunner968) - per chi suona la campana

Dopo che sono passati mesi e anni per questa vicenda, la campana suona un pò per tutti: per le fonderie, per l'assessora all'ambiente, per l'amministrazione .....per ARPA,per ATS....

ID75129 - 07/02/2018 13:49:32 - (Tc) - ...

c' e' da sperare che qualche campana non suoni a morto,per alcuni cittadini gavardesi,magari ammalatasi,per la questione emissioni inquinanti...e in caso chi paghera'?

ID75141 - 09/02/2018 09:35:53 - (ariatredici) -

Quanto dobbiamo ancora aspettare perché tutte le istituzioni compiano il.loro.dovere? Tante promesse di risposte adeguate in tempi certi e siam messi ancora come prima!! LA SALUTE DELLA COLLETTIVITÀ!!!! Dovrebbe essere una priorità !!!Il futuro dei nostri figli!!! Si parla tanto di futuro, innovazione, tecnologia, prevenzione MA IN CONCRETO ??? Tanti bla, bla, bla ... per l' interesse di pochi il.prezzo lo pagano in tanti!!

ID75152 - 10/02/2018 09:47:43 - (alfo70) - sig

Mi auguro che i componenti del comitato gaia tirino in ballo anche i vecchi amministratori,quelli che hanno permesso la costruzione di case,di ampliamenti di attivita'artigianali ed industriali in quella zona. Vi ricordo che se parliamo di emissioni,quelle sono anni e anni che ci sono. Ogniuno faccia la sua parte e il suo "Mea culpa". La mia non è una difesa,ma un essere obbiettivo

ID75163 - 12/02/2018 11:03:03 - (turk182) - obbiettivo?

Strano che il sig. Scelzo non nomini l'unico vero attore che deve fare il mea culpa, ovvero le Fonderie. Quando le fonderie rispetteranno norme e leggi che ne regolano l'attività, le prescrizioni AIA, quando finiranno le proroghe per quanto doveva essere fatto da anni allora anche il "problema" fonderie cesserà di esistere. Spericmo il prima possibile. Ricordiamo anche che la "precedente" amministrazione è sempre a guida Vezzola, cosa ha fatto per risolvere il problema? forse davvero uno sforzo di oggettività in tutta la questione servirebbe, in primis a questa amministrazione comunale e poi ai suoi ultras come il sig. Alfo70 che camuffano con obbiettività quello che in realtà è un semplice scaricabarile addosso a tutti e non ai veri responsabili, ben identificati.

ID75184 - 13/02/2018 19:36:58 - (alfo70) - turk182

signor/ra ripeto e ribadisco,chi sbaglia è giusto che paghi. Ma le ricordo che le fonderie inquinavano anche anni fa , forse lei faceva parte di quelle giunte comunali??!!!!. Varie giunte Mora,Avanzi,Avanzi,Mora,Tonni. Lei dove era???il comitato ???,ooppss,erano in quelle giunte. Quando vorra' un confronto dal "Vivo",potremmo avere una seria discussione costruttiva,altrimenti è solo una perdita di tempo,ma visto che lei è il classico "Leone da tastiera"un confronto non ci sara' mai. Visto che lei pubblica sempre il mio nome e cognome,sa anche dove sono. Io L'aspetto

Aggiungi commento:
Vedi anche
30/01/2017 14:24:00

Fonderie Mora: l'interrogazione del Movimento 5S Nuovo capitolo sul caso dello stabilimento gavardese delle Fonderie Mora, con una interrogazione dei rappresentanti bresciani del M5S rivolta ad Arpa e Provincia di Brescia

13/03/2018 07:59:00

Analisi Arpa su Fonderie Mora, la replica «Gli argomenti avanzati dall’Ats sono del tutto superficiali, fuorvianti e contraddittori» così nei giorni scorsi Legambiente, Medicina Democratica e Gaia

02/12/2017 09:20:00

Arpa, se ci sei batti un colpo Sono 134 le firme di cittadini in calce ad una richiesta ad Arpa, perché si intervenga analizzando l’aria attorno alle Fonderia Mora di Gavardo. Analoga richiesta era stata avanzata un paio di fa anche da Legambiente e Gaia

14/07/2017 08:00:00

Fonderie Mora: terza diffida Botta e risposta fra Fonderie Mora e Arpa, con la Provincia di mezzo, per le inconguenze registrate in merito ai rumori prodotti dall'azienda

31/01/2021 07:06:00

Nubi sulle Fonderie Mora Del tutto inefficace la diffida da parte della Provincia di Brescia, un procedimento avviato quasi un anno fa. A dirlo sono i dati Arpa interpretati da Legambiente, che tuona: «Incredibile che Ats e Asst non dicano nulla»



Altre da Gavardo
22/09/2021

Sopraponte come Broadway

Il teatro Sant’Antonio della frazione gavardese diventa il tempio del musical con una serie di spettacoli proposti da Artpoint Academy

22/09/2021

Il ricorso dei sindaci: «Mancano le Valutazioni ambientali e sanitarie»

Presentato lunedì al Tar di Brescia il ricorso contro la nomina del commissario per la depurazione del Garda: «Il Commissario può derogare soltanto alle norme sugli appalti non scegliere la localizzazione»

21/09/2021

Il fiume della vita

Dal racconto degli ospiti della casa di riposo La Memoria” di Gavardo uno spettacolo teatrale sulla scia dei ricordi

21/09/2021

Premio Palladio gardesano all'Ospedale di Gavardo

La Confraternita del Groppello quest’anno ha assegnato il premio alla struttura sanitaria del territorio per l’impegno nell’affrontare la pandemia da Covid-19

21/09/2021

Lettori e pandemia, il punto sulle biblioteche

Alessandra Vittici, direttrice del Sistema Bibliotecario Nord Est Bresciano, analizza per noi l’andamento delle biblioteche, in particolare quelle valsabbine, ai tempi del Covid

20/09/2021

«Alfa senza filtro»

Questo martedì sera a Gavardo la presentazione del nuovo libro di Maurizio Abastanotti. Prenotazione obbligatoria

20/09/2021

Grande Bertoldi

Tutto italiano il podio delle moto all’edizione 2021 del Transanatolia. E sul gradino più alto il fortissimo pilota valsabbino di Gavardo

18/09/2021

Scappa e nasconde la cocaina

Pensava di averla fatta franca il 28enne di Gavardo che dopo essere stato sorpreso a scambiare una dose di coca in cambio di denaro si era dato alla fuga

18/09/2021

Alparone: «Lavoro di squadra con il territorio»

Il nuovo direttore generale di Asst Garda ha presentato la sua nuova squadra dirigenziale e ha annunciato novità anche per Gavardo e Nozza

16/09/2021

Armene fa gli 80

Tanti auguri ad Armene Nolli, originaria di Sopraponte di Gavardo, che proprio ieri, mercoledì 15 settembre, ha raggiunto la ragguardevole età degli 80 anni