30 Gennaio 2020, 15.45
Vestone
Incontri

Valsabbini a Venezia, nuove prospettive

di Redazione

Questo venerdì sera nella sede dell’associazione “via Glisenti 43” a Vestone un incontro per approfondire lo studio dei valligiani divenuti importanti nella Serenissima


Per iniziativa dell’associazione “via Glisenti 43” di Vestone, questo venerdì 31 gennaio alle 20,30 presso la sede del sodalizio, in via Glisenti 43 a Vestone, si terrà un incontro che, a partire dal lavoro dei professori Giuseppe Biati, Alfredo Bonomi e Michela Valotti sui fratelli Bontempelli di Lavenone, sfociato nel libro “Dalla Valsabbia a Venezia”, cercherà di indicare prospettive per un prosieguo nell'approfondimento dei Valsabbini a Venezia (e non solo).

«Solo di passaggio – precisano dall’associazione via Glisenti 43 – ricordiamo che Fabio Glisenti, cui si rifà la denominazione della nostra associazione, e dell'omonima via di Vestone, intreccia la sua vita proprio con i Bontempelli a Venezia. Ecco una prima ipotesi di studio».

All'incontro sono state invitate, ed hanno aderito, la Comunità montana di Valle Sabbia, il Comune di Lavenone e il Comune di Vestone.



Vedi anche
22/01/2011 10:00:00

I Glisenti e la Serenissima Il padre Giovanni Antonio ed il figlio Fabio Glisenti furono medici valsabbini nella Venezia del '500. Il più giovane curò anche il pittore Tintoretto.

02/11/2016 08:34:00

La storia del «Memoriale Moro» E' dedicato alla storia del Memoriale Moro, ai misteri ed agli scenari della sua triste vicenda, il prossimo evento culturale programmato a Vestone dall'associazione "Via Glisenti 43". Questo venerdì

23/08/2017 13:54:00

«Liquidosolido» Si avvia alla conclusione la rassegna espositiva "Luquidosolido" che in questo scorcio di fine agosto propone una collettiva degli artisti Luciano Vanni, Delia Lazzari e Mario Cappa, presso la sede dell'Associazione culturale "Via Glisenti 43"

10/01/2020 09:50:00

«Cromie», quaranta artisti in mostra a Vestone L’inaugurazione della mostra a tema libero questa domenica, 12 gennaio, presso la sede dell’associazione Via Glisenti con il critico d’arte Simone Fappanni. Per visitarla c'è tempo fino al 5 febbraio



Altre da Vestone
15/05/2021

Un nuovo camioncino per Vaifro

Ancora non è tornato al suo posto, il modellino di camion sottratto dalla lapide di Vaifro Turrini, nel cimitero di Nozza. Intanto però un donatore anonimo ha inviato un modellino per rimpiazzarlo

15/05/2021

Anche per Soumia arrivano gli «anta»

Tanti auguri a Soumia El Melhi, di Vestone, che proprio oggi, sabato 15 maggio, compie i suoi primi 40 anni

15/05/2021

La mulattiera di «Gruffo»: la strada del mercato, antichissimo percorso tra vicinie

Oggi resiste ancora, vecchio tratturo da restauro, colma di innumeri ricordi e di antiche memorie che una sua sistemazione aiuterebbe a conservare

15/05/2021

Un sentiero da recuperare

L’antica strada comunale da Nozza porta a Belprato è ora un sentiero che necessiterebbe di un intervento di sistemazione e recupero

12/05/2021

Ridateci il camioncino di papà

Era stato piazzato dai figli sulla tomba di Vaifro Turrini, nel cimitero di Nozza. E' rimasto lì sei mesi poi è scomparso

(2)
12/05/2021

Medicina di territorio, belle parole ma...

«Si stanno muovendo tutti per invertire lo stato di abbandono che la medicina sul territorio sta subendo da anni (vedi le proteste a Salò). Tutti meno che i valsabbini». Così un lettore, riferendosi al Presidio di Nozza

(1)
10/05/2021

Finalmente si riparte...

Nei giorni scorsi si è riunito il Direttivo del Club Alpino di Vestone e si è decisa la riapertura dell’attività per gruppi del “CAI dei grandi” e per l’Alpinismo Giovanile

10/05/2021

Un nuovo ecografo per il Consultorio

E’ già in funzione dalla fine di marzo e sabato scorso è stato ufficialmente inaugurato, alla presenza di quanti si sono dati da fare per ottenerlo

09/05/2021

Scontro all'incrocio

Una mancata precedenza causa malfunzionamento dei freni. Così un 59enne di Vestone è finito all’ospedale

08/05/2021

«Ripartiremo in autunno, ma a precise condizioni»

Così Nicola Cargnoni, gestore della sala vestonese, che in realtà sta già pensando come e con quali ghiotte occasioni cinefile ricominciare. E dispensa consigli su cosa andare a vedere nei Cinema che hanno riaperto in città