04 Giugno 2021, 19.05
Vestone Valsabbia
Lettere

«E' importante che i cittadini comincino ad alzare la voce»

di Gianantonio Girelli

In merito alla manifestazione organizzata a Nozza per questo sabato pomeriggio dal "Coordinamento Garda Salute Pubblica" il Consigliere regionale valsabbino Gianantonio Girelli vuol dire la sua


La manifestazione promossa da più realtà a Nozza di Vestone evidenzia quanto più volte denunciato nel corso degli ultimi anni. Un progressivo smantellamento dei servizi territoriali, in particolare nelle zone montane o comunque periferiche. Nozza, ma potremmo dire la stessa cosa di Gargnano, ne é una dimostrazione.

Il COVID ne ha messo in evidenza la gravità, la necessaria e urgente ripresa delle attività sanitarie diverse dal COVID ancora di più.
Ora ci troviamo di fronte ad una doppia opportunità. Risorse europee straordinarie anche in sanità che devono trovare concretizzazione in investimenti in personale e strutture, la necessaria riforma della legge sanitaria regionale, giunta a fine sperimentazione e considerata oramai da tutti profondamente da cambiare.

Importante é fare una analisi dei bisogni
, delle tipologie della composizione sociale, delle domande più urgenti a cui bisogna dare risposta. Da una lato garantendo diagnostica adeguata, dall’altra sviluppando adeguate prestazioni di prevenzione. La medicina digitale, la telemedicina sono opportunità che in territori come questi sono non solo utili, ma addirittura indispensabili. La realtà di Nozza può essere inserita nella riforma come Casa della Comunità, con tutte le sue potenzialità da sviluppare al massimo.

Altresì importante comprendere come affrontare e invertire il progressivo depotenziamento della presenza dei Medici di Medici Generale, valorizzare nuove figure come l’infermiere di comunità, dare maggior ruolo alle farmacie rurali.
Mettere in salvaguardia la realtà delle nostre rsa sempre più da affiancare a modelli innovativi di tutela di persone anziane e fragili.

Temi che non possono essere le solite promesse di regione Lombardia, ma precise volontà politiche tradotte in norme e risorse.
Su questo nel corso degli anni più volte sono state avanzate proposte sempre bocciate o ridotte a semplici provvedimenti spot, del tutto inadeguati ai bisogni.

È vergognoso che 30 anni fa vi fosse in val sabbia una sanità, con tutti i limiti scientifici del tempo, di maggior qualità e prossimità di adesso.

L’eccellenza se non vuole essere solo presunta e sulla bocca degli amministratori regionali, deve essere non solo in qualche ospedale, ma in tutta la sanità di regione Lombardia. Senza distinzione in cittadini di serie A e di serie B.

Importante che oltre alla minoranza anche i cittadini comincino ad alzare la voce e  denunciare quanto avvenuto.

Gianantonio Girelli



Vedi anche
21/03/2020 08:00:00

«Proviamo ad alzare lo sguardo» In merito alla situazione che sta vivendo il nostro Paese e la Lombardia in particolare, pubblichiamo la riflessione proposta dal consigliere regionale valsabbino del Pd Gianantonio Girelli

14/09/2010 07:20:00

«Intervenga Napolitano» Il consigliere regionale valsabbino Gianantonio Girelli prende posizione in merito alla vicenda della scuola pubblica «leghista» di Adro.

12/10/2010 07:00:00

Una «Casa dell'acqua» in ogni Comune E' la proposta di Gianantonio Girelli, consigliere regionale valsabbino in quota Pd: "Serve un bando regionale, vantaggi in termini ecologici e sociali".

07/11/2019 17:44:00

Speriamo in questo Governo «Siamo d’accordo con l’assessore regionale all’Agricoltura Rolfi: vanno riconosciuti i selecontrollori». Così il consigliere regionale Pd, il valsabbino Gianantonio Girelli, sul tema del contrasto alla presenza massiccia dei conghiali sul territorio

03/07/2020 08:00:00

Sanità, Girelli: «Mancati finanziamenti agli Ospedali bresciani» Il consigliere regionale valsabbino del Pd chiede spiegazioni alla Regione in merito alla richiesta di finanziamento inoltrata al Governo dove sono assenti le strutture bresciane, fra cui l'Asst del Garda



Altre da Valsabbia
28/07/2021

Italian Roller Games, un valsabbino sul podio

Catanese di nascita e vobarnese di adozione, il giovanissimo Matteo Patanè ha conquistato ben sei medaglie d'argento ai Campionati svolti in Emilia Romagna

28/07/2021

Depuratore, il Prefetto-Commissario accelera

Dopo la scelta di Gavardo e Montichiari per l'impianto e l'incontro con Ato e Acque Bresciane si va spediti verso la convocazione della Conferenza dei servizi. L'inizio dei lavori è previsto per la fine del 2024

27/07/2021

I sindaci: «Uno schiaffo alla democrazia»

Anche gli amministratori comunali non nascondono rabbia e delusione per una decisione “calata dall’alto in maniera autoritaria”. Spenta per protesta la torre civica di Muscoline

27/07/2021

Depuratore, infuria la protesta

Comitati e associazioni sul piede di guerra dopo la decisione del Prefetto Visconti di realizzare il nuovo depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari: “Siamo pronti alla disobbedienza civile”

25/07/2021

Violenta grandinata

È quella che è avvenuta nel tardo pomeriggio di oggi in Valle Dorizzo provocando problemi alla viabilità poi si è estesa lungo tutta la Valsabbia
Aggiornamento ore 19

25/07/2021

Aumentano i contagi della variante Delta ma la Valsabbia resta ai margini

Al momento non ci sono ricoverati per Covid all'ospedale di Gavardo e, grazie alla campagna vaccinale, la maggior parte dei comuni valsabbini è Covid-free

23/07/2021

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

23/07/2021

Vaccinazioni in Valle Sabbia, il punto paese per paese

Prosegue la campagna vaccinale anti Covid anche alla luce delle nuove norme sul Green Pass che entreranno in vigore a partire da venerdì 6 agosto

22/07/2021

Il comitato Acqua pubblica chiama in causa l'Europa

In merito al commissariamento del depuratore del Garda il comitato bresciano si è interfacciato con Eleonora Evi, europarlamentare del Gruppo dei Verdi/Alleanza libera europea, per portare la questione a livello europeo

22/07/2021

Una staffetta per «difendere la democrazia dei territori»

E' l'obiettivo dichiarato della corsa organizzata da “Basta Veleni” per venerdì mattina, 23 luglio. Protagonisti due eccellenti camminatori e un podista, uniti per la difesa del fiume Chiese dalla minaccia del depuratore