08 Gennaio 2009, 00.00
Valsabbia - C
Neve

In Valsabbia meglio che in Città

di val.

Nevicata spettacolare anche quella di ieri, in Valle Sabbia, anche se al di sotto degli 800 metri di quota nel pomeriggio ha cominciato ad andare in acqua.
Pochi i disagi alla circolazione.

Sarà stata una reminescenza di quando la Valle Sabbia apparteneva alla Serenissima Repubblica veneta, che si estendeva dove le precipitazioni delle ultime 36 ore non hanno causato problemi di sorta.
Fatto sta che negli impluvi del Chiese dell’abbondante fioccata che ha imperversato sul resto della Lombardia e anche nella nostra provincia si è visto ben poco.

Il manto nevoso, infatti, si è posato in misura limitata il giorno dell’Epifania e anche fra la notte successiva e ieri mattina, quando si è fatto ben più consistente, i mezzi spazzaneve e spargisale non hanno faticato ad averne ragione.
Tranne che nelle ore di maggior insistenza delle precipitazioni, di primo mattino, quando oltre i 500 metri di quota i mezzi meccanici potevano muoversi solo con la trazione integrale o con le catene.
D’inverno però è normale amministrazione nelle valli bresciane: un paio d’ore dopo tutto era già andato a posto.

Così i valsabbini hanno trovato meno difficoltoso raggiungere la pianura o ad arrampicarsi lungo le “Coste” di Sant’Eusebio, che percorrere la 45Bis e poi la tangenziale per recarsi in città.
“E’ questione di come ci si prepara agli eventi meteorologici - ci ha assicurato uno degli addetti allo sgombero neve sulla 237 del Caffaro, che ieri si vantava di come la sua squadra riusciva a tenere in ordine la ex Statale -. Il trucco sta nel posare sale e neve in abbondanza prima della nevicata, per impedire la formazione del ghiaccio. Quello sì che poi è difficile da togliere di mezzo”.

“Certo può capitare lo stesso, soprattutto con nevicate insistenti, che si formi uno strato di fanghiglia – ha aggiunto l’esperto -. Un disagio di breve durata però: basta passare con pala ed è sufficiente che la temperatura oltrepassi di poco lo zero per ritrovarti alla svelta con la strada pulita”.
Sarà. Ad ogni modo la cosa migliore da fare, di questi tempi, è quella di non farsi trovare impreparati e di ricordare di tenere a portata di mano le catene.
Nel pomeriggio la situazione è migliorata ancora, con la neve che ha preso a squagliarsi sotto gli 800 metri di quota.


Aggiungi commento:
Vedi anche
08/12/2012 08:12:00

Tanta magia, pochi disagi Nevicata abbondante ieri, per fortuna pochi i disagi, grazie ai «Piani neve» e alle gomme termiche. Aggiornato ore 16

28/12/2008 00:00:00

Nevicata inattesa, pochi i disagi Ha cominciato timidamente al mattino a scendere lieve un po’ di neve. Poi, nonostante i 2,3 gradi sottozero, i fiocchi si sono allargati e hanno preso a distendersi ben bene anche sull’asfalto. Nevicata inattesa, quella di questa domenica.

11/12/2008 00:00:00

Tanta neve in quota Per tutta la giornata di ieri in Valle Sabbia la discriminante si è aggirata fra i 500 e gli ottocento metri di quota. Al di sopra tutta neve, che oltre i “mille” ha tessuto un manto uniforme alto circa 40 centimetri. Al di sotto solo acqua.

03/01/2014 08:58:00

A bassa quota Valle Sabbia divisa in due, in occasione della nevicata di questo giovedì: da Vestone in giù i fiocchi si sono visti solo oltre i 700 metri di quota, in direzione del lago d'Idro, invece, anche sulla 237 del Caffaro

12/02/2013 07:34:00

Fiocchi e disagi La fitta nevicata di ieri, alleata col freddo intenso che ha ghiacciato i fiocchi sull'asfalto, non ha mancato di creare disagi alla circolazione in Valle Sabbia



Altre da - C
19/05/2009

Tutta un’altra musica dalla Corea

La Kia si lancia in un settore in cui fino ad ora non era presente: il settore dei crossover compatti, grazie alla Soul, proposta con un 1600 a benzina da 126 cv e un 1600 common rail CRDI da 128 cv, negli allestimenti Active e Cool.

19/05/2009

Il sorriso e la mamma

Un sorriso ad una mamma è un sorriso per tutte quante le mamme. Ci sono quando si nasce, quando si cresce, quando si soffre. Il pensiero va a lei anche quando si muore. Un amore incondizionato il loro: basta un sorriso a ripagarlo.

18/05/2009

Terza parte: speciale cinghiale

Negli ultimi anni nei boschi che circondano la Valle Sabbia sono ricomparsi numerosi i cinghiali. Non di rado scendono fino a fondo valle dove, per nutrirsi, riescono a devastare orti e piantagioni. Necessarie alcune regole sanitarie.

18/05/2009

«In cerca di identità» e i Peripatetici volano

Saranno I Peripatetici a rappresentare Brescia nelle due finali di due festival cabarettistici in Toscana, al termine di un percorso che li ha portati a superare importanti selezioni.

16/05/2009

Aiuti da Distretto 12 e Comunità montana

Arriva dal Distretto sanitario numero 12 e dalla Comunità montana della Valsabbia un nuovo provvedimento di sostegno alle persone più colpite dalla crisi economica: sul tavolo c’è un «buono famiglie» per un ammontare complessivo di 120 mila euro.

15/05/2009

Fondi a sostegno dello sviluppo della montagna

È di 1.961.000 euro il contributo assegnato dalla Giunta regionale lombarda alle Comunità montane della provincia di Brescia per iniziative a sostegno dello sviluppo della montagna. Di questi, 388 mila euro a quella valsabbina.

15/05/2009

Un weekend pieno di cultura

Sono numerose anche in Valle Sabbia le realtà culturali, biblioteche e musei, che proporranno eventi, da venerdì a domenica, in occasione dell’iniziativa regionale “Fai il pieno di cultura”.

15/05/2009

La Cpf80 convoca i propri soci

La Commissionaria popolare familiare 80 (Cpf 80) convocherà il suoi 2610 soci ad approvare il bilancio dell’esercizio 2008, questa sera alle 20.30 presso l’Auditorium comunale di Vestone, via Glisenti 7.

13/05/2009

Bontempi pronto a volare con la Catullo

Giorgio Bontempi, 46 anni, sindaco di Agnosine e commercialista, vicepresidente della Comunità montana di Valle Sabbia, è in pole position per la nomina bresciana nel Consiglio di amministrazione della Catullo Spa.

(4)
12/05/2009

Una straordinaria festa di popolo

Va in archivio anche l’82 Adunata nazionale degli alpini che si è svolto nel fine settimana a Latina. Tanti anche dalla Valle Sabbia. Come sempre è stata una straordinaria festa di popolo, con tanta gente per le strade e per le piazze.