Coltivazione e spaccio, tre arresti
di Redazione

Spaccio e coltivazione di droga, ma anche furti e reati predatori, nel mirino dei Carabinieri della compagnia di Salò che nelle ultimi due settimane hanno effettuato tre arresti nell’ambito del contrasto allo spaccio di stupefacenti


Il primo a cadere nella rete dei controlli tesi dai militari dell’Arma, un 30enne di Soprazocco di Gavardo, già da un anno agli arresti domiciliari per reati inerenti allo spaccio di stupefacenti, che è stato sorpreso mentre si trovava in una zona boschiva dove coltivava una cinquantina di piante di marijuana. L’evasione dai domiciliare gli è valsa l’arresto.

Stessa sorte è toccata anche a un 38enne di Salò, che in casa a Toscolano Maderno nascondeva 18 piante e 3 chili di marijuana e ad un 21enne di Vestone che nascondeva in casa 30 grammi tra cocaina, marijuana e hashish.

Sono le ultime operazioni coordinate dal comandante della compagnia di Salò Luigi Lubello. Tra qualche settimana si trasferirà a Roma per prendere servizio nella Direzione centrale della Polizia criminale dopo cinque anni sul Garda.
131026marijuana.jpg