07 Novembre 2014, 15.55
Barghe
Incidente

Camion si ribalta a Ponte Re

di Redazione

Sbanda e il rimorchio di rovescia. Centinaia di bottiglie d’acqua minerale finiscono così in frantumi. E’ successo a Barghe, 237 del Caffaro in tilt per ore
• Photogallery 


Spettacolare incidente, per fortuna senza gravi conseguenze per le persone coinvolte, quello che è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi fra Barghe e Nozza.
Mancavano una manciata di minuti alle 13 quando è successo.

Protagonista un camion con rimorchio che aveva caricato acqua minerale a Bagolino ed era diretto verso Parma.
Poche centinaia di metri prima dell’ingresso nella variante, per evitare un collega che aveva un poco “allargato” per superare un bicicletta, l'autista parmense ha messo le ruote appena fuori dalla sede stradale.

Il peso ed il terreno reso molle dalla pioggia hanno fatto il resto: il rimorchio si è prima coricato su un fianco, poi si è completamente ribaltato mentre le bottiglie, tutte di vetro, esplodevano a centinaia.

La motrice, trascinata lateralmente da dietro, si è messa poi di traverso invadendo l’opposta corsia di marcia, proprio mentre dall’altra parte arrivavano padre e figlio su un’utilitaria Citroen, che non sono riusciti a fermarsi in tempo se non addosso al camion.

Un urto di poco conto quello fra i due mezzi, che però ha richiesto un controllo al Pronto soccorso di Gavardo, dove i due sono stati ricoverati con codice giallo, per escludere danni provocati dal colpo di frusta.

Sul posto sono intervenuti i volontari di Pronto Emergenza da Odolo e quelli del Garda, insieme ai Vigili del Fuoco di Vestone, oltre alla Stradale da Salò per i rilievi e agli uomini del Servizio strade della Provincia.
C'è voluto del tempo prima che tutto quanto potesse essere sgombrato dalla strada, che nel frattempo ha funzionato a senso unico alternato.

• Photogallery



Commenti:
ID51724 - 07/11/2014 17:55:01 - (idro) - Strada statale e le ciclabili???

Complimenti al ciclista .....

ID51725 - 07/11/2014 18:30:33 - (roberto74) - ogni volta...

...lo diciamo e ogni volta succede qualcosa. Sempre queste bici sulle statali....che due palle! Spero prendano provvedimenti contro questi pirati....

ID51729 - 07/11/2014 19:24:57 - (delirio) - MA PERCHE' LE STRADE HANNO UN PADRONE?

La bici è considerato a tutti gli effetti un veicolo dal codice della strada, ed in quel tratto non c'è nemmeno la ciclabile.

ID51730 - 07/11/2014 19:36:41 - (Ila77) -

Se sei costretto ad andare a lavorare in bici capisco, ma se per buontempo, con le strade rese cosi sporche e scivolose dal meteo ti metti su una strada del genere sapendo che è molto trafficata, bè stai a casa tua per favore, oppure scegli itinerari più sgombri!

ID51731 - 07/11/2014 19:37:22 - (roberto74) - ma perch...

...invece non vanno in altri posti dove non creano problemi alla circolazione??

ID51732 - 07/11/2014 19:54:46 - (zine) - zine

...il camion che ha sorpassato il ciclista, doveva proprio farlo? Non poteva rallentare ed aspettare e dar luogo alla manovra in un tratto stradale con più visibilità?? In quel punto (per lui che veniva con direzione Nozza) la strada, uscendo dalla tangenziale, fa una curva a sinistra e subito dopo una controcurva a destra, con linea di mezzeria continua.Detto questo siete ancora convinti che sia colpa del ciclista?? Non per caso del camionista che ha sorpassato? Vi ricordo che se ha allargato ha invaso la corsia stradale opposta......vedete voi!! (p.s.) E se al posto del velocipede ci fosse stato un trattore (che va ancora più lento)??

ID51734 - 07/11/2014 20:10:43 - (Porsenna) - Piove sul bagnato

lagrime su sangue, sangue su lagrimenella sfortuna in un periodo di siccità magari,,,,

ID51735 - 07/11/2014 20:35:41 - (frejus) -

stai a vedere che adesso è colpa del ciclista che si faceva i cazzi suoi e con tutto il diritto di farlo. che ignoranti che ci sono in giro (e che scrivono da queste parti). c'è tanta di quella gente che crea intralcio sulle strade che i ciclisti sono proprio il meno.

ID51736 - 07/11/2014 20:36:00 - (frejus) -

stai a vedere che adesso è colpa del ciclista che si faceva i cazzi suoi e con tutto il diritto di farlo. che ignoranti che ci sono in giro e che scrivono da queste parti. c'è tanta di quella gente che crea intralcio sulle strade che i ciclisti sono proprio il meno.

ID51737 - 07/11/2014 20:51:14 - (marco78) - Spiegalo al trasportatore

o al suo capo di chi è la colpa, certo è che (da ciclista ) mi guarderei bene dal andare in bicicletta per sport su quella strada o per lo meno mi metterei da parte a far passare un camion a quell'ora.... da camionista quale sono è vero che molte volte i ciclisti se ne vanno non curanti del fatto che chi gli sta dietro sta lavorando e magari ha i minuti contati....anche i trattori creano gli stessi problemi... ci vorrebbero comunque strade più larghe con una banchina esterna transitabile

ID51739 - 07/11/2014 22:07:59 - (Gio73) - ciclista o camionista questo è il problema

dice

ID51740 - 07/11/2014 22:08:37 - (Gio73) - ciclista o camionista questo è il problema

problema

ID51741 - 07/11/2014 22:09:29 - (Gio73) - ciclista o camionista questo è il problema

Dice bene delirio il ciclista è considerato un veicolo per il codice della strada autorizzato a utilizzarla ma allora che paghino pure il bollo di circolazione o nò? Seconda cosa ciclista "della domenica" o professionista, nel primo caso potrebbe rischiare meno la sua incolumità e quella degli altri evitando strade del genere,per allenamento ci sono tratti ben più consoni, basta prendere l'auto caricarci la bici raggiungere una strada secondaria e pedalare su e giù fino a consumare le gomme respirando pure meno smog a pieni polmoni, nel secondo caso da lavoratore potrebbe essere più professionale e lasciar lavorare anche gli altri senza intoppi, ma giustamente come dice frejus (che forse tollera anche i ciclisti del sabato o domenica mattina in gruppo di 10 o 20 di certo non in fila indiana)"si faceva i Ca..i suoi" alla faccia degli altri con il pieno diritto di farlo! Doppi complimenti per il buon senso!! E del camionista che dire, occhio che

ID51742 - 07/11/2014 22:10:45 - (Gio73) - ...continua

....occhio che se superi passi al torto?......fate un pò voi..

ID51743 - 07/11/2014 22:15:24 - (frejus) -

ma glielo spiego tranquillamente. se tu ci abitassi su quella statale la useresti eccome anche per andarci in bici, e se tu ti allenassi in pausa pranzo la useresti (ad esempio) a quell'ora. o peggio ancora magari in bici ci usciresti alle 17 (magari sotto l'acqua perchè no ?) come faccio io e c'è il triplo del traffico che c'è alle 13. e spiegami una cosa: se sei in allenamento ogni volta che ti arriva un camion alle spalle ti fermi (dove?) e lo fai passare??? no dico stiamo scherzando? il ciclista ha il sacrosanto di stare li tanto quanto ce l'hanno i 2 camionisti, auto e veicoli vari. ma imparare a guidare magari no ?????

ID51744 - 07/11/2014 22:17:35 - (frejus) -

ma non ci penso nemmeno a caricare la bici per andare a fare strade secondarie e fare il comodo tuo. sopratutto ..perchè dovrei? peraltro io mi alleno sempre da solo, quindi evita con me la storiella del gruppo da 30 ciclisti che non attacca.

ID51745 - 07/11/2014 22:20:18 - (frejus) -

post scriptum: io il sabato e la domenica la macchina non la uso mai ma uso solo la bici, quindi non mi è affatto difficile tollerare i cislisti. sai come è. a proposito i ciclisti amatori aumentano del 30% all'anno quindi ce ne saranno sempre di più sulle strade a tutte le ore. fatevene una ragione.

ID51746 - 07/11/2014 22:41:25 - (snaf) -

io che di solito la colpa ai cilcisti la do senza problemi quando non fanno quel che devono, stavolta no!!. Il cliclista aveva tutto il diritto di stare dov'era! Era in camionista che poteva aspettare a superarlo in un punto dove avesse avuto sufficiente visibilità per non incrociare altri camion. Magari ha addiritttura superato contando sulla larghezza della strada tanto "una bici è stretta".Altro che balle e per fortuna che quelli della citroen non si sono fatti nulla. La macchina chi gliela paga? da soli? il ribaltato? o quello che ha superato? io sarei per il terzo che ho detto ma sarà l'unico a passarla liscia e senza danni.

ID51747 - 07/11/2014 23:44:18 - (Tc) - mia banane...

la colpa e' solo ed esclusivamente del camionista...il ciclista non centra nulla,da ciclista quale sono,in questo caso il velocipede (e non veicolo,quindi non soggetto a nessun tipo di tassa o pagamento),aveva tutto il diritto di circolare su quella strada,che non e' a lui vietata,e mi fan scappar veramente da ridere certi discorsi contro le due ruote a pedale...discorsi che condivido solo in un unico punto,quando occupano la carreggiata in gruppo (infrazione cds),ma vorrei ricordare,che uno a fianco all'altro possono stare,in un caso dei vigili ha multato due che giravano in coppia e che il giudice ha assolto per inesistenza di reato,con tanti bei saluti ai vigili,i quali dovrebbero dare una bella ripassata al cds e non solo loro... si fa presto a puntare il dito,ma attenzione perche' non sempre la ragione sta dove la si pensi o dove pensiamo...

ID51748 - 07/11/2014 23:52:44 - (Tc) - ...

nemmeno io ci credevo...ma piu' di una persona mi ha detto che e' vero...e quindi mi attengo a come l'ho saputo...;-)

ID51752 - 08/11/2014 09:43:57 - (roberto74) - frejus...

...ok sei un ciclista e come tale non vuoi incolpare un mezzo che va a 20 km/h...ok...ma stai attento a dare dell'ignorante ad altri ok? Poi sei il primo che se sei in giro e un trattore ti fa andare a 20 km/h ti incazzi....o vuoi dirmi che te ne stai dietro fino a quando puoi sorpassarlo? Dai, non fare il paladino della giustizia su....

ID51754 - 08/11/2014 10:17:19 - (frejus) -

guarda che le bici vanno ai 20 all'ora solo nei sogni. una bdc su una statale al piano viaggia mediamente tra i 30 e i 40 all'ora quindi ben più veloce di un trattore ed è anche molto meno ingombrante e più facile da sorpassare.io il trattore lo sorpasso, ma lo sorpasso dove ci sto, evidentemente il camion lo ha sorpassato dove non ci stava. EVIDENTEMENTE.

ID51755 - 08/11/2014 11:31:40 - (roberto74) - frejus frejus....

Non è solo questione di starci, ma che da quel punto fino a storo, guardando il codice della strada come dici tu, non doveva fare alcun sorpasso, la linea non lo permette...quindi torniamo con i piedi per terra....se quel ciclista, che va a 30/40 km/h voleva arrivare anche solo fino a Vestone, considerando il traffico, io devo stare dietro? No! Il problema è un altro, ma tu lo vuoi negare...anzi, nei tuoi post precedenti lo hai già fatto...il codice della strada prevede che chi circola deve avere l'assicurazione in caso di danni....quindi?

ID51756 - 08/11/2014 11:50:12 - (frejus) -

sorpassavi in un momento che dall'altra parte non arrivava nessuno. non mi sembra difficile. quel punto nella strada tra barghe e nozza e il punto peggiore dove sorpassare. il peggiore. TI HO GIA' SCRITTO che io (e molti altri) l'assicurazione per danni sia personali che a terzi ce l'ho e con più di un milione di euro di massimale. ti basta? se vuoi passi di qui e te la faccio vedere. ma in un caso come questo il ciclista non avrebbe comunque avuto assolutamente nulla da risarcire.

ID51757 - 08/11/2014 11:52:38 - (frejus) -

scusa, non l'avevo già scritto qui, l'avevo scritto altrove la storia dell'assicurazione,cmq adesso lo sai. prego tirare fuori altra scusa.

ID51758 - 08/11/2014 12:04:36 - (snaf) -

ma qui si farnetica. Se una strada è stretta e ha la linea continua e hai la sfiga di trovari davanti un trattore che fai? te lo tieni davanti ? EH SI, proprio così! imprechi, ma te lo tieni davanti finchè svolta. A furia di pensare che per non dover sopportare certe cose possiamo fare come ci pare poi vediamo come va il mondo ....e se succedono gli incidenti è sempre colpa del trattore...

ID51759 - 08/11/2014 12:38:09 - (Tc) - Eh si...

Frejus ha ragione da vendere,il camion li non poteva sorpassare e il ciclista incolpevole li poteva stare...lo dice la legge che piaccia o no bisogna rendersi conto che e' cosi...e non è offensivo se a fronte di questo danno dell'ignorante se non si san le cose...si e' solo ignorato,ma non si e' detto che si e'stupidi...non serve metterla sul personale,perche' tutti noi siamo ignoranti in qualche cosa...anche i geni lo sono...dai che si avvicina Natale,siam tutti piu' buoni...;-)

ID51760 - 08/11/2014 12:50:21 - (zine) -

Roberto caro, se non vuoi prendere dell'ignorante (come qualcuno ha definito), vedi almeno di fare critiche e ragionamenti costruttivi.Se il camion avesse sorpassato il ciclista 100 mt dopo (circa) non ci sarebberto stati problemi, visto che si il tratto stradale è rettilineo; in quel caso, se fosse capitato qualcosa, sarebbero anche comprensibili le tue lamentele. Ma se fai una guerra santa contro i velocipedi, prendendo come cavallo di battaglia un sinistro come quello accaduto, dovuto più alla negligenza (o incoscenza) dell'autotrasportatore che ha sorpassato in un punto a scarsa visibilità (curva a sinistra, con controcurva a destra seguita da altra cura a sinistra; sia chiaro, è evidente che "l'illeso" non ha visto sopraggiungere l'altro mezzo pesante, altrimenti avrebbe rallentato e basta), allora sì, non mi sorprende che qualcuno ti offenda. Sinceramente, pur rispettandole, ti ho visto scrivere (per questo caso) tante stronzate fuori luogo.

ID51770 - 08/11/2014 21:09:53 - (steANO) - che commenti da CAPRE motorizzate

andate a lavorare che dovete pagare le rate dell auto che vi porta al lavoro..io continuo ad andarci in bici, o in autobus...CAPRE

ID51775 - 08/11/2014 23:15:30 - (roberto74) - scusate....

...ma in qualche mio intervento avete letto che la colpa è del ciclista? Non mi pare....se è così citatemi direttamente il mio scritto....il mio ragionamento era più largo....ma forse ho preteso troppo....

ID51777 - 08/11/2014 23:55:10 - (Tc) - Roberto...

qui ti danno 'contro',non tanto se hai dato colpa a questo o a quello,ma ti danno contro sulle tue generalizzazioni qualunquistiche,ma non sei l'unico qui dentro,ma quantomeno sei l'unico che al dialogo sa stare...''ma perche'...invece non vanno in altri posti dove non creano problemi alla circolazione??'' Questo lo hai detto tu e se permetti i ciclisti che ti han risposto lo hanno fatto con cognizione di causa...tutto qui...anche a me stan sulle balle quando ne vedo 10 o 15 insieme,oltre che ad andare in bici,vado anche in auto...ma al limite suono o suono più volte per farli spostare o per avvertirli,mi manderanno a fanculo,ma pazienza,quella e' maleducazione loro,ma alla fine si spostano...chissà se il camionaro in questione lo avra' fatto,un colpetto per avvertire,non guastava,quando son per strada e li sento avvisarmi io mi fermo e lascio passare,e ti dico che in molti mi ringraziano pure,dando proprio un colpetto di clacson...basterebbe poco per convivere tutti in

ID51778 - 08/11/2014 23:56:35 - (Tc) - ...

santa pace...basterebbe metterci un poco di volonta'...;-)

ID51779 - 09/11/2014 00:00:21 - (mark) - mah

i ciclisti rompono le palle anche a me... e' ovvio che non gli si può dare la responsabilità dell'incidente. Un ruolo determinante sì, la responsabilità no.

ID51782 - 09/11/2014 02:41:12 - (zine) -

Ti rispondo subito Roberto. Il tuo primo post: "..lo diciamo e ogni volta succede qualcosa. Sempre queste bici sulle statali....che due palle! Spero prendano provvedimenti contro questi pirati....". Detta così, sembra che sia colpa del ciclista..tanto più che definisci tale soggetto (ed i suoi simili): "pirati (presumo della strada)"!!! Se poi tu parti da un caso, dove è presente un ciclista, ma (sembra) senza né colpe né peccato, per fare esternazioni da "guerra santa contro i velocipedi", non puoi pretendere se qualcuno ti chieda se ci fai o ci sei!! Cerca di capirci. :-) Cordialmente.

ID51787 - 09/11/2014 10:58:17 - (Tc) - mark

Non ha nemmeno un ruolo determinante,non avendo nessuna responsabilita'...ha fatto tutto il camionaro punto e basta.

ID51789 - 09/11/2014 12:08:53 - (roberto74) - zine...

Ci rinuncio....buona domenica...

Aggiungi commento:
Vedi anche
06/08/2018 09:24:00

Tampona e si ribalta L’incidente, che ha coinvolto otto persone e quattro veicoli, è accaduto lungo la Variante alla 237 del Caffaro in territorio di Barghe. Tanta paura, due feriti lievi

02/03/2019 07:32:00

Ribaltamento alla rotonda Spaventosa la dinamica, per fortuna non gravi le conseguenze, di un incidente avvenuto presto al mattino a Gavardo

05/03/2018 08:43:00

Ribaltamento lungo la Sp V Forse un colpo di sonno all'origine dell'incidente avvenuto di prima mattina lungo la Provinciale che da Tormini porta a Cunettone

11/10/2020 12:00:00

Ribaltamento in galleria Un grave incidente è avvenuto questa mattina sulle strade della Valle Sabbia dove una donna alla guida della sua auto si è ribaltata all’interno del tunnel

26/01/2015 15:29:00

Ribaltamento in galleria Un incidente nella galleria San Gottardo sulla statale 237 del Caffaro ha bloccato oggi la tangenziale della Valle Sabbia. Tre le auto coinvolte con cinque feriti fortunatamente non gravi



Altre da Barghe
14/06/2021

Vittorino Prandini e le 150 donazioni

L'avisino, classe 1951, ha raggiunto i limiti di età e donato la sua ultima sacca di sangue. Un traguardo festeggiato con gioia da tutti i presenti, ieri, ai prelievi collettivi a Barghe

29/05/2021

Tutto da solo

E’ arrivato lungo in curva ed è uscito di strada insieme alla sua moto, passando sotto al guard-rail

26/05/2021

Master in Management dell'Impresa Responsabile

Questo venerdì 28 maggio alle 10 il webinar per la presentazione del corso che inizierà l’8 giugno e si terrà nella ex centrale elettrica di Barghe. Ecco come partecipare

23/05/2021

Il Gianni, il Basilio e la panchina della piazza

Stagioni e condizioni meteorologiche sono secondarie, basta regolarsi trovando la postazione giusta...

22/05/2021

Un riconoscimento agli infermieri straordinari

Tra gli assegnatari del prestigioso “Daisy Award”, riconoscimento a livello nazionale, quest'anno anche un'infermiera di Barghe

(1)
21/05/2021

Congratulazioni ingegnere

Congratulazioni a Dylan Comincioli di Barghe che ha brillantemente conseguito la Laurea in Ingegneria Meccanica e dei Materiali

19/05/2021

Se l'impresa dev'essere responsabile e sostenibile

E' stato presentato nella ex centrale elettrica di Barghe il Master in Management by ISFOR. Occasione di alta formazione in Valle Sabbia, per delineare il futuro dell'impresa

09/05/2021

Tanta fortuna

Un incidente fra auto e moto che avrebbe potuto avere conseguenze ben più serie, quello avvenuto lungo la 237 del Caffaro a Barghe

01/04/2021

Canale e parete da mettere in sicurezza

Un’opera per mitigare un dissesto idrogeologico propedeutica per la prosecuzione della Greenway della Valle Sabbia, ovvero la pista ciclabile che solca la valle

28/03/2021

Tariffe congelate e investimenti

Nel bilancio di previsione invariate le aliquote di imposte e tasse e una serie di interventi grazie a fondi statali e regionali