11 Maggio 2021, 10.50
Blog - Gira la Ruota

La passione del Cobra

di Luca Pietrobelli

La passione per il ciclismo arriva quando si corre da bambini, quando ci si sposta per seguire il Giro, quando in famiglia qualcuno pedala...


A volte si corre, proprio da bambini, e non si sa neanche perché: a qualcuno viene naturale, per altri è quasi un sacrificio (lo è stato per me ad esempio), ma c’è sempre un fatto scatenante che determina l’esplosione della voglia di pedalare, stare in compagnia e vivere le due ruote.

Ho avuto la fortuna di poter prendere parte ad uno di quei gesti che, a mio modo di vedere, sono dei veri e propri semi che prima o poi germoglieranno; magari non nel prossimo futuro, ma sono sicuro che lasceranno ricordi indelebili e accenderanno una leggerissima fiamma di passione che prima o poi divamperà.

Il tutto è successo circa un mese fa, non ho voluto raccontarlo subito perché non è stata una trovata pubblicitaria e ho voluto gustarmi l’emozione: in occasione delle fotografie di squadra per la gloriosa società UC Soprazocco, Sonny Colbrelli, "Il Cobra di Casto", ha partecipato alla giornata regalando a tutti gli atleti dei caschetti nuovi con il suo simbolo, il cobra appunto.

Vedere i ragazzi emozionarsi per una fotografia, un autografo e quel caschetto colorato da indossare in gara mi ha riportato alla mente quando ero stato premiato da Igor Astarloa, al tempo campione del mondo, di stanza in Valsabbia pure lui, un momento che lì per lì non mi fece un grande effetto, ma che ora ricordo con piacere.

Emozioni, per un gesto semplice che avrà sicuramente un valore aggiunto importante: una volta compreso, assaporato e decantato, qualcosa di nuovo si accenderà.

Ora in corsa ci saranno tanti piccoli cobra che proveranno a dire la loro sulle orme di quello più grande, corridore dalla classe cristallina, non solo sui campi di gara!




Commenti:
ID82582 - 12/05/2021 15:20:07 - (Cat) - Il COBRA

grande persona sempre disponibile.... forza cobra , forza Sonny....

Aggiungi commento:
Vedi anche
04/06/2021 09:24:00

Le bandierine Il ciclismo è fatto dai corridori e da quello che io amo definire "il popolo del pedale"...

01/03/2021 09:20:00

La mia prima corsa Il ciclismo, come dicono in tanti, non è come il calcio. Non ci si appassiona al ciclismo vedendolo in televisione, non ci sono stadi e non se ne parla tra i banchi di scuola fin dalle elementari

10/04/2021 10:32:00

Briano, un piccolo Gavia a due passi da casa Dopo un avvio di primavera con temperature da peschi in fiore, l’inverno, con un colpo di coda micidiale, ha deciso di ricordarci il detto popolare “Aprile non ti scoprire”...

20/04/2021 09:38:00

Eremo di Montecastello. Espiazione e redenzione Rotto il ghiaccio con i panorami del Benaco, dato che le temperature in alta Valle Sabbia non sono ancora abbastanza miti per tentare gli assalti annuali ai vari passi più o meno conosciuti...

20/02/2021 08:00:00

Matricole, meteore, fuoriclasse, e poi Peter Sagan Nel freddo di Gennaio trovare gli stimoli per una pedalata in compagnia è semplice e veloce, ma doverli trovare per un’uscita solitaria risulta alquanto difficile



Altre da Blog-GiraLaRuota
04/06/2021

Le bandierine

Il ciclismo è fatto dai corridori e da quello che io amo definire "il popolo del pedale"...

25/05/2021

Eugène Christophe, la prima maglia gialla

Il simbolo per eccellenza del vincitore, della corsa regina, il Tour de France, leggendaria, desiderata e tanto amata, ha avuto una genesi praticamente anonima, poco raccontata e per molto tempo sconosciuta

01/05/2021

Henri Hoevenaers, nato il primo maggio

Henri Hoevenaers è stato un ciclista belga, uno dei tanti, tantissimi corridori di media fascia che hanno solcato le strade del professionismo

20/04/2021

Eremo di Montecastello. Espiazione e redenzione

Rotto il ghiaccio con i panorami del Benaco, dato che le temperature in alta Valle Sabbia non sono ancora abbastanza miti per tentare gli assalti annuali ai vari passi più o meno conosciuti...

10/04/2021

Briano, un piccolo Gavia a due passi da casa

Dopo un avvio di primavera con temperature da peschi in fiore, l’inverno, con un colpo di coda micidiale, ha deciso di ricordarci il detto popolare “Aprile non ti scoprire”...

(1)
30/03/2021

Personaggi e storia del ciclismo. Dino Zandegù

Tra i tanti personaggi un po’ istrionici che il ciclismo può vantare, mi sento simpaticamente legato a Dino Zandegù

20/03/2021

Primavera e due ruote

La primavera è alle porte, lo scandire delle stagioni influenza dalla notte dei tempi la vita dell’uomo e, a scandire la primavera del ciclismo è l’arrivo della Milano-Sanremo

10/03/2021

Tipo pista, un tipo non più di moda e i «curidùr del martedè»

Oggi il ciclismo è diventato uno sport globale, con atleti da tutto il mondo che si contendono la vittoria ai più alti livelli nelle grandi corse dalla vetrina internazionale

01/03/2021

La mia prima corsa

Il ciclismo, come dicono in tanti, non è come il calcio. Non ci si appassiona al ciclismo vedendolo in televisione, non ci sono stadi e non se ne parla tra i banchi di scuola fin dalle elementari

20/02/2021

Matricole, meteore, fuoriclasse, e poi Peter Sagan

Nel freddo di Gennaio trovare gli stimoli per una pedalata in compagnia è semplice e veloce, ma doverli trovare per un’uscita solitaria risulta alquanto difficile