31 Luglio 2017, 08.12
Gavardo
Lettere

Il degrado del centro storico di Gavardo

di Livio Simoni

Buongiorno direttore Le scrivo per condividere con Lei e con i lettori di ValleSabbia News il degrado del centro storico di Gavardo...


Ho scritto alcune lettere alla Amministrazione Comunale ma praticamente nulla è stato fatto.
L’Amministrazione del Comune si è dotata nel marzo 2010 (aggiornato a novembre 2016) di un regolamento di polizia urbana (che mi risulta tutt'ora in vigore) che normalmente nel centro storico di Gavardo (e in particolare in piazza Zanardelli) viene disatteso.

Alcuni stralci:

TITOLO II – SICUREZZA E QUALITA' DELL'AMBIENTE URBANO
SEZIONE I – DISPOSIZIONI GENERALI DI SALVAGUARDIA DELLA SICUREZZA E DELL'IGIENE AMBIENTALE

Art. 7 - Comportamenti vietati

art. 7, comma 1, lettera b) : “sedersi recando intralcio e disturbo, ovvero ostruendo le soglie degli ingressi, sdraiarsi per terra, bivaccare nelle strade, nelle piazze, sui marciapiedi, sotto i portici;

art. 7, comma 1, lettera x): consumare bevande alcoliche sul pubblico suolo, ad eccezione dei plateatici concessi ai pubblici esercizi o in occasione di fiere popolari o manifestazioni autorizzate,. All’atto della contestazione dell’infrazione il trasgressore è tenuto a rimuovere eventuali contenitori che ha abbandonato sul suolo pubblico.
Basta venire in piazza per vedere persone sedute o addirittura distese a terra bevendo birre e alcolici, sedersi sui gradini di ingresso delle case, costringendo i proprietari a chiedere permesso per entrare in casa loro, seduti sui marciapiedi, sotto i portici, etc.

art. 7, comma 1, lettera c): c. consumare alimenti e bevande sporcando il suolo pubblico o le aree private aperte al pubblico basta venire in piazza per trovare a terra lattine, bottiglie, residui di cibo, pavimento unto davanti ai kebab, etc.

art. 7, comma 1, lettera r): nonché soddisfare alle esigenze corporali fuori dai luoghi a ciò destinati; è, altresì, vietato sputare in luogo pubblico e gettare a terra mozziconi di sigaro o sigaretta basta venire in piazza per trovare, dopo un serata, bisogni corporali fatti sulle colonne e nei vicoli, sputi a terra, per non parlare dei mozziconi di sigaretta.

Sono stato recentemente a Marrakesh in Marocco e lì ho visto all’ennesima potenza questi comportamenti considerati come comportamenti normali, con la piazza centrale che più chwe una piazza sembrava una cloaca.
Io spero che l’Amministrazione di Gavardo non vorrà ridurre il suo centro storico a questi livelli ma pretenderà il rispetto delle regole che la stessa si è autoimposta.

Cordiali saluti
Livio Simoni



Commenti:
ID73028 - 31/07/2017 09:29:09 - (Venturellimario) -

Questi gavardesi, che incivili....

ID73031 - 31/07/2017 11:10:21 - (turk182) - Gattopardo

Attendiamo il nuovo articolo sul gattopardo del consigliere con delega al decoro chelp dica che tutto questo non è vero..eppure è sempre in giro in bici. Si vede che va troppo in fretta per vedere queste belle cose...

ID73032 - 31/07/2017 12:41:14 - (sonio.a) -

Come ha detto la sboldrini bisogna che gli italiani si adeguino agli usi e costumi dei nuovi arrivati...questa e' solo un avanguardia...sar 15 anni che tutti i centri storici sono degradati...abbiamo ci che ci meritiamo

ID73035 - 31/07/2017 15:00:00 - (groppello62) - dai Livio

Sono stato in tutta Italia, a New York, più vole a Londra e Parigi a Barcellona e potrei continuare...ogni zona ha il suo degrado e le sue criticità, non giustificabili, ma sopportabili. Insopportabile è che i suoi occhi ed il suo naso non vadano più in là della sua piazza: altre e più clamorose sono le criticità di Gavardo.Amministrazione azzerata, economicamente alla canna del gas se non sull'orlo del dissesto (la Corte dei Conti sà...vedremo)politiche sociali ridotte all'osso e giovanili azzerate, culturalmente il deserto...

ID73036 - 31/07/2017 15:52:43 - (stevenpipini) - stevenpipini

CONCORDO PIENAMENTE CON LA LETTERA DI LIVIO(di quello si sta parlando altri problemi ne parleremo..)....GAVARDO CENTRO UN PORCILE.....

ID73040 - 31/07/2017 17:50:13 - (liberissimo) - x groppello62

caro groppello a quanto pare lei non vive nel centro storico e quindi vede altri problemi sminuendo quello che gli altri hanno in coraggio di segnalare scrivendo lettere anche sul giornale mettendoci nome e cognome. La aspettiamo sotto i portici del centro storico una di queste sere cosi ci facciamo una bella birra assieme e magari ci scappa pure un pisolo .... questo problemino come lei vuol far passare e invece un grosso problema che non risolvendolo in tempo utile non permettera di certo di poter essere in grado di risolverne degli altri .... suvvia un po di buon senso e pulizia non fa mai male ....

ID73041 - 31/07/2017 18:07:32 - (esseelle) - Fuori tema

Solo per ricordarLe che le risposte come le Sue a scuola venivano definite "fuori tema" e la maestra dava insufficiente

ID73042 - 31/07/2017 18:08:30 - (esseelle) - Fuori tema

era risposta a groppello 62 ma il commento non e' stato preso

ID73043 - 31/07/2017 18:33:17 - (Tc) - forte pero'...

a me fanno sorridere tutte queste considerazioni e l'articolo stesso...alla fine perche' son li a bivaccare,a sporcare a non fare nulla ...chi glieli ha dati gli alloggi in affitto,chi ha dato loro la possibilita' di crearsi il loro ghetto...non il comune,che fa,fino ad un certo punto...ma tutti quei veri gavardesi doc che gli han lasciato locali in affitto per abitarci o per aprire attivita',in cambio di denaro,facciamo 8 - 10 in un appartamento a 50 o 100 eur l'uno al mese e fate pure i conti in tasca,non e' al sindaco che bisogna render conto,ma a coloro che a Gavardo non abitano piu',ma i loro locali son ancora li...forse da parte del Comune ci vorrebbe piu' controllo,vedere chi si merita di restare e chi no,quanti veri profughi ci saranno in quella piazza e quanti finti...chi controllera' mai sta cosa...e' inutile piangerci sopra,chi e' causa del suo mal pianga se stesso ala fine...

ID73044 - 31/07/2017 19:02:00 - (maxero) -

Il gavardese è un personaggio critico per natura. Molto incline a puntare il dito contro chi non farebbe ma conservatore fino al midollo.Il centro storico è il risultato delle amministrazioni di tutti i colori che non scomodando nessuno nulla hanno fatto.A onor del vero devo dire che Vezzola un po' di ordine ha tentato di darlo ma quando propose il Centro storico chiuso al traffico fu sommerso dalle grida degli ultimi zombi/commercianti rimasti. Nulla di fatto.Per il centro si può fare molto. Ma non bisogna dare retta a tutti.Brescia è un esempio di recupero con il Carmine e San Faustino oggi irriconoscibili rispetto a 20 anni addietro. Il lavoro è stato molto.Gavardese lamentoso. Rappresentanti politici in perenne sterile guerra personale. Gavardo paese bloccato.

ID73045 - 31/07/2017 19:07:54 - (PETER72) -

Ecco un bell'esempio attuale di come erano le Grida contro i Bravi di Manzoniana memoria... il Regolamento Comunale Gavardese che legifera un po' su tutto ma viene applicato per quasi niente! Anche gli orari per tosare l'erba avevano regolato per iscritto, ma puntualmente il mio vicino se ne fa un baffo... Per quanto riguarda invece come é stato ridotto il centro storico mi "limiterei" a definirlo che ė solo un vero SKIFO

ID73046 - 31/07/2017 19:57:47 - (Venturellimario) -

Maxero, concordo in toto

ID73047 - 31/07/2017 20:09:02 - (PETER72) -

Beh, in questi giorni il centro storico é chiuso al traffico ma questo prototipo di isola pedonale per stranieri rende solo lo SKIFO ancora piú evidente, sempre se ci si prende la briga di parcheggiare l'auto e andare a vedere

ID73048 - 31/07/2017 20:17:04 - (parcifes) - Inutile

Siamo in Italia, di cui gavardo fa parte, le leggi ci sono ma come al solito non vengono apllicate, e come si fa ad applicare, gente che multe non ne paga, poi cosa fai li carichi su un furgone e sposti il problema?Inutile bisogna purtroppo rassegnarsi, ogni città ogni paese ha e avra il suo ghetto. Carmen rinato? mah...son tutti negozi etnici frequentati da popoli di origine estera in cui hanno buttato pseudo locali schierati politicamente dove nel ghetto ci stanno volentieri...alla fine siamo "noi" che ci siamo adeguati a loro e non viceversa

ID73049 - 31/07/2017 20:42:23 - (sonio.a) -

Come gi detto e' il progetto sboldrini e company...parliamo dei noti spacciatori extra che nessuno riesce a rimandare al loro paese?ormai uno stato allo sbando...

ID73050 - 31/07/2017 21:10:38 - (alfo70) - sig

Ma scusate,di chi sono gli appartamenti e i negozi affittati in centro?? perché non fate i nomi?'

ID73051 - 31/07/2017 21:39:18 - (maxero) -

Caro Alfo. Gli appartamenti sono di benpensanti e spesso di abbienti gavardesi. Riguardo al Carmine le riporto solo alcuni nomi di ristoranti di recente apertura: "I Du dela Contrada" e "Dhabbu" davvero notevoli. Ve li consiglio e sono di ragazzi bresciani. Oppure "Curcuma" di Pablo il barman storico del Seconda Classe, pachistano.Sig. Parcifes dice fesserie.Se vuole continuo con botteghe artigiane varie sempre di bresciani in centro a Bs.Ma poi sa che le dico? Che essere bresciani italiani o gavardesi non è necessariamente una garanzia. Conosco un sacco di nostri concittadini che non amo frequentare.Piuttosto a Gavardo è mancata una politica della conoscenza dell'altro. Noi non sappiamo nulla dei nostri vicini di casa di altre etnie. Nulla. Non c'è una festa o una sagra che ci faccia avvicinare. Conoscere permette di dividere le mele sane da quelle marce.

ID73052 - 31/07/2017 21:41:56 - (maxero) -

Scusate.Curcuma è un ristorante indiano e non pachistano

ID73053 - 31/07/2017 21:48:49 - (maxero) -

Sig. Parcifes. Ad esempio il "BIRYANI al pollo" non mi sembra come dice lei schierato politicamente. E guardi il sito internet di questi "ghettizzati",non mi sembra di gente incivile.Meglio tirarsi su le maniche e fare qualcosa per Gavardo.In mezzo a noi, tra noi e tra loro c'è molta brava gente.

ID73056 - 31/07/2017 22:11:21 - (Tc) - maxero

saro' prevenuto,ma quando passo dal centro di Gavardo e lo faccio ben 4 volte a settimana,un po' di sbando si vede e' inutile pensare di aver le fette di salame sugli occhi...ogni tanto qualche spaccino o qualche coltellata scappa e dov'e' tutta sta brava gente,che per carita' ci sara' pure,ma se ne vede gran poca in giro,se si vuole appianare gli animi,dovrebbero essere loro stessi a cacciar certi individui oppure a tentar di integrarsi con i gavardesi,non aspettare il contrario o le sagre della luganiga o della banana...non lo fanno,perche' non gli interessa,poi va a finire che si ghettizzano tra di loro e poi e' arduo tentare un approccio con certi personaggi...anche noi italiani non siamo da meno....certi quartieri a Napoli for example,senza nulla togliere ai partenopei,che son gente meravigliosa...in tutto questo lo stato dov'è? Che puo' fare un singolo comune con una manciata di uomini della legge...i fa scapa' de rider e a noter da pianzer...a capila...

ID73063 - 31/07/2017 23:53:59 - (parcifes) - Difficile

Il biryana al pollo è una genere alimentare etnico o di tradizione italiana? Chi è favorevole al multiculturalismo? iL PD o Forza Nuova. Sarà più facile che il titolare voti PD o lega? Il carmine è diventato un ghetto un luogo dove si incontrano scontrano popoli differenti. Li hanno confinati li inutile girarci intorno, e in zona stazione. la festa partigiana l'hanno fatta forse in piazza vittoria? no al carmine per cui quello che dice fesserie non sono io. tra l'altro ci sono diverse ovvie lamentele per i vari locali notturni. Ma l'integrazione si può fare ma con il tempo e diluita, in una classe ci sono 20 extra e un italiano, finisce che pure l'italiano rimane a livello degli altri. ben diverso se ci fosse un solo extra in mezzo a tanti italiani sarebbe molto più spronato a integrarsi. Insomma ma Renzi non ha fatto le vacanze studio all'estero?

ID73064 - 01/08/2017 07:53:59 - (maxero) -

Il Biryani al pollo è secondo Parcifea di sinistra.Un piatto di casoncelli al Bianchi è di destra?Una pizza napoletana alla Caprese è sicuramwntw terrona ma non saprei se di dx o di sx.Certamente qualsiasi piatto ai Nazareni è di sinistra.Un pollo allo spiedo al mercato di San faustino al Sabato?Di sinistra! Un fritto misto allo stesso mercato è di destra.

ID73069 - 01/08/2017 10:07:43 - (turk182) - vero

si e' vero Vezzola ha fatto qualcosa, ha tolto le panchine, riscritto il regolamento che nessuno applica e ha riassunto come comandante dei vigili il pensionato Cittadini, questi sono fatti tutto il resto chiacchiere. le conseguenze le abbiamo viste.ma che non si disperino i cittadini gavardesi, adesso che c'è la Lega Nord al comando con il Sindaco non eletto da nessuno Prof. Bertoloni si risolverà tutto.fidatevi

ID73072 - 01/08/2017 11:24:03 - (ulisse46) - Aspettate

Appena finito il commissariamento arrivera' il sindaco sinistro-buonista che sistema tutto.

ID73073 - 01/08/2017 11:26:08 - (maxero) -

Turk182 Sindaco Subito!!!

ID73074 - 01/08/2017 11:45:06 - (GianluigiAgostini) - Gianluigi Agostini

Mi unisco a sostegno della voce di Simoni. Vivo quotidianamente, quale residente gavardese di Piazza Zanardelli, il disagio di dovermi far strada tra una moltitudine crescente di persone sedute sulla banchina od appoggiate alla porta di casa mia. Persone spesso dedite ai comportamenti ben descritti da Simoni, ad ogni ora del giorno. Non mi sembra che Livio sia entrato nel merito del problema del numero di immigrati che stazionano in Piazza; n argomentato sul "problema immigrati" o sul comportamento degli stessi: solo una parte irrispettosa dei regolamenti. Simoni ha semplicemente e puntualmente ribadito l'assenza dell'Amministrazione Comunale nel far rispettare regolamenti dalla stessa promulgati, e non posso che condividere la sua posizione. Gianluigi Agostini

ID73075 - 01/08/2017 12:08:56 - (turk182) - suvvia

la ringrazio ma lo sappiamo benissimo che sara' lei tra i prossimi candidati oppure lo sara il suo amico di Sopraponte.per il resto che Gavardo sia un paese abbandonato a se stesso da questa amministrazione e' sotto gli occhi di tutti ed e' inutile la sua difesa d'ufficio. Dalla questione farmacia di Soprazocco alla questione cava del Tesio si è capito bene quali siano gli interessi di questa Amministrazione, senza contare la questione RSA "La Memoria" ritornata alla ribalta per le note vicende di Vobarno. Il degrado non è solo fisico e materiale, più preoccupante è quello etico e morale di certi personaggi

ID73077 - 01/08/2017 12:47:34 - (maxero) -

Io candidato sindaco? Fantastico Turk182. Inizio a prendere le misure della fascia tricolore?Temo di non prendere però i voti nemmeno dei miei familiari.E poi non vorrei contribuire ad aumentare il degrado morale.Ci pensi lei ad alzarlo. La prego.Buona giornata.

ID73078 - 01/08/2017 12:49:48 - (sonio.a) -

Gavardesi vi dovete adeguare e integrare con gli usi e costumi dei nuovi arrivati...aspettando la prox giunta PD detti anche partito degli onesti ...loro sistemeranno sicuramente le cose e Gavardo ritorner bello e vivibile come 10 anni fa...con le fonderie mora che non inquineranno pi...pulizia trasparenza e decoro..sar il loro slogan pilitico!viva babbo natale

ID73081 - 01/08/2017 13:42:00 - (giacomofondrieschi) -

Ritengo che i concetti esposti dall'ing. Simoni siamo ben chiari e assolutamente condivisibili.Altri commenti mi sembrano assolutamente gratuiti e fuori luogo.Il problema sta proprio nell'assoluta mancanza di controlli da parte degli organi preposti alla vigilanza. Troppo facile passare, tra l'altro saltuariamente, solo per controllare i dischi orari!!!Sarebbe opportuno che qualcuno intervenisse per richiamare un controllo sistematico e coordinata da parte delle forze dell'ordine preposte.

ID73083 - 01/08/2017 14:00:17 - (Fabio22) -

Stato di degrado: gente che bivacca tutto il giorno, spaccia droga, utilizza i vicoli del centro storico per pisciatoi! Centro storico abbandonato a se stesso. Le regole esistono e vanno fatte rispettare. Forze dell'ordine totalmente assenti! Scandaloso! E non venite a dirmi che è colpa di chi ha affittato gli appartamenti....per favore!!!

ID73084 - 01/08/2017 15:17:22 - (Venturellimario) -

Giusto Fabio, maLa mia paura è che togliendoli dal centro non faranno altro che spostarsi Un po' come dove passa il preteCi vorrebbero espulsioni di massa, ma sappiamo tutti che è irrealizzabile La soluzione?Qualche sana manganellata sulle gengive a chi spaccia piscia ecc, il problema si risolverebbe in fretta, ma aimè pura fantascienza

ID73098 - 01/08/2017 20:35:57 - (Tc) - fabio22

tu pensa se non glieli affittavano...e po va aanti te...

ID73229 - 07/08/2017 10:44:47 - (agostina62) - certo che

Mi dispiace ma mi sembra di capire dai vari commenti che i problemi di Gavardo non verranno mai risolti, perchè manca la voglia di collaborare ed unirsi per il bene comune. Siamo tutti Bloccati dall'egoismo e dall' unica preoccupazione di farci guerra uno contro l'altro, questo vale anche per l'Italia nella sua totalità.

ID75147 - 09/02/2018 22:27:44 - (rosanna) -

Sig Venturelli lei ha ragione che ci vorrebbero espulsioni di massa è una sana manganellata sulle gengive ma se fanno così poi quelli che si lamentano sono i primi a dire che l’amministrazio Di Gavardo è razzista

Aggiungi commento:
Vedi anche
20/11/2017 09:03:00

«E la forza pubblica dove è?» Buongiorno direttore. Qualche tempo fa Le scrissi in merito al degrado del centro storico di Gavardo. Pensavo che non si potesse raccontare ancora altro .... ma mi sbagliavo. Aggiornamento martedì 21 h13:30

11/03/2021 07:42:00

Nello sporco, con poco cibo e senza microchip Agenti della Locale e volontari di Fare Ambiente insieme per risolvere una situazione di forte degrado che coinvolgeva anche tre cani

18/03/2013 14:41:00

Ripresi con la droga Carabinieri in azione sabato scorso in pieno Centro storico a Gavardo. I militari della locale stazione al comando del maresciallo Francesco Santonicola, hanno arrestato due spacciatori

02/08/2017 11:19:00

Turismo o degrado? La minoranza in Consiglio comunale a Idro ci invia una lettera con la quale denuncia incuria per l'arredo urbano ed il verde pubblico

11/03/2016 07:54:00

A proposito di rifiuti Leggo su Valle Sabbia News dello storico risultato ottenuto dalla Comunità Montana di Valle Sabbia che, su mandato dei comuni, ha anticipato di sei mesi (sic!) la scadenza del contratto con Aprica per la gestione del sevizio rifiuti in Valle



Altre da Gavardo
18/06/2021

Do Sho, stage interregionale di Karate

Questa domenica, 20 giugno, a Gavardo l'evento interregionale promosso dall'associazione Karate Do Sho di Muscoline

18/06/2021

Al via Acque e Terre Festival

Quindici spettacoli in nove Comuni nell’arco dell’estate per l’attesa rassegna che regala musica, teatro e cultura di qualità

17/06/2021

Parità di genere

Nell’ambito della rassegna Civis Gattopardo, questa sera la giornalista Elisa Belotti parlerà di come la letteratura ha influito sulla sensibilità collettiva

17/06/2021

«Emigranti»

Matteo Baronchelli e Filippo Beltrami porteranno in scena lo spettacolo tratto da un testo di Sławomir Mrożek per riflettere su uno scottante tema di attualità

16/06/2021

Scatta l'operazione «Estate sicura»

Al via pattugliamenti serali e notturni per la prevenzione e contrasto agli eccessi molesti e atti vandalici, allo spaccio di droga, guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti

14/06/2021

Alla guida di un'auto sotto sequestro

Pesantissime le conseguenze per la proprietaria del veicolo sorpresa dagli agenti della Locale della Valle Sabbia alla guida del mezzo già sequestrato perché senza assicurazione

11/06/2021

«Vie di libertà»

Il ciclo di incontri promosso dall'associazione culturale “La Rosa e la Spina” di Villanuova continua nel weekend con un appuntamento dedicato a Chiara d'Assisi

09/06/2021

Controlli mirati contro l'incidentalità

Numerose le sanzioni sollevate dalla Polizia locale della Valle Sabbia negli ultimi 15 giorni: tanti i veicoli con assicurazione e revisione scadute, guida senza patente o in stato di ebbrezza

09/06/2021

Tamponamento sulle strisce

Si ferma per lasciare passare dei pedoni, ma non fa in tempo a ripartire che viene tamponato. E’ andata bene: solo un ricovero in “verde”

08/06/2021

I primi 50 anni di Consuelo

La storica gelateria festeggia il mezzo secolo di attività: un punto di riferimento e un luogo di ritrovo per i ragazzi di molte generazioni