01 Giugno 2017, 08.39
Pertica Bassa Casto
Controlli fiscali

Maxi evasione per due imprese valsabbine

di Redazione

L’hanno chiamata “Castelli di (Val)sabbia” l’operazione della Guardia di Finanza che ha riguardato due società valsabbine finite sotto la lente delle Fiamme gialle per fatture false e ricavi non dichiarati per 15 milioni di euro


I controlli hanno evidenziato ricavi non dichiarati per quasi 15 milioni di euro, false fatture per oltre 11 milioni di euro: tre le persone denunciate.
Questi sono i numeri della maxi evasione fiscale scoperta dall’attività ispettiva svolta dai finanzieri della Tenenza di Gardone Val Trompia nei confronti di due imprese della Valsabbia operanti nel commercio di metalli ferrosi.

Nello specifico, i due controlli hanno evidenziato, nel primo caso, l’occultamento e/o la distruzione di tutta la documentazione contabile di una ditta individuale di Casto, per la quale i militari hanno dovuto procedere alla completa ricostruzione dell’impianto contabile e dei rapporti economici, mentre, per la seconda impresa, con sede in Pertica Bassa, è stata constatata l’omessa presentazione della dichiarazione fiscale per l’anno 2015.

A conclusione degli accertamenti, i titolari (di diritto e di fatto) della prima attività economica sono stati denunciati all’Autorità Giudiziari per l’omessa dichiarazione di redditi per oltre 10 milioni di euro e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per oltre 11 milioni di euro, mentre il rappresentante della seconda società è stato deferito per aver sottratto al fisco ricavi per circa 4,5 milioni di euro.




Commenti:
ID72192 - 01/06/2017 18:49:51 - (delirio) - Commenti....

Nessun commento dai lettori?

ID72196 - 01/06/2017 20:47:54 - (Tc) - delirio...

dallo tu il 'LA'...e se si potesse sapere anche il nome di suddette imprese...sai l'ultima volta che i lettori si sono espressi su irregolarita' di aziende,si son visti aggredire da parenti dei titolari con parole poco gratificanti...aspettiamo...se sa mai...

ID72199 - 01/06/2017 22:14:31 - (delirio) - Allora aspettiamo....

omertà....è più saggio

ID72200 - 02/06/2017 08:10:51 - (Tc) - delirio

che omerta'? Credo che nessuno abbia timore a parlarne,se un illecito c'e' han fatto benissimo ad arrestarli e spero li tengano in galera per questo,ma siamo in Italia,non faranno nemmeno 1 giorno...ripeto ancora non si sa nome di tali aziende,anche se per alcuni del luogo,magari si e' gia' capito...non cambiera' nulla saperlo,ok,ma intanto cominciamo anche a mettere nome e cognomer in piazza di questi galantuomini,che per anni hanno fatto i furbi(credendo di esserlo) alle spalle di chi,per forza di cose,non ci puo' scappare dal versamento di tasse...questi onesti 'poveracci' cittadini...

ID72201 - 02/06/2017 11:38:36 - (delirio) - omertà... ero ironico

troppo spesso, dai più, l'evasione fiscale non è considerata reato ma un azione di furbizia....che solo chi non può fare non fa.

ID72361 - 19/06/2017 21:55:23 - (ric) -

Noto che quasi sempre si tratta di ditte che hanno che fare con rottami,e/o smaltimento rifiuti

Aggiungi commento:
Vedi anche
21/07/2018 10:30:00

Fiumi di contanti dalla Slovacchia, coinvolti valsabbini Anche imprese di Agnosine e Bagolino e persone residenti a Gavardo e Vestone fra gli indagati nella maxi frode fiscale connessa al riciclaggio di contante in Slovacchia

27/09/2017 09:45:00

Controlli estivi a tutela di imprese e consumatori Tanti gli interventi della Guardia di Finanza nel bresciano, in particolare nelle località turistiche. Sequestrate decine di articoli con logo difforme presso un punto vendita di Roè Volciano

26/01/2015 13:21:00

Fatture false per oltre 95 milioni La Guardia di Finanza di Salò ha passato al setaccio due società del settore del commercio di metalli con sede a Vobarno, riscontrando un giro di fatture false per oltre 95 milioni di euro

24/07/2014 13:44:00

Che fine sta facendo la lotta all'evasione fiscale? E' la domanda sottesa alla lettera inviata a Vallesabbianews dalla minoranza vobarnese in Consiglio comunale. Minoranza che sullo stesso argomento ha presentato un'interpellanza, che verrà discussa lunedì

22/11/2016 14:24:00

Fatture false, nei guai 52 enne di Casto L'uomo è titolare di una ditta dedita alla commercializzazione di rottami ferrosi risultata "evasore totale" per alcune annualità. Aveva organizzato una "cartiera" che ha emesso fatture false per 7 milioni e 600 mila euro



Altre da Pertica Bassa
05/06/2021

Vaccinazioni per over 60

Accesso libero senza prenotazione ai Centri vaccinali per questo e il prossimo fine settimana per i residenti nei piccoli comuni: otto quelli valsabbini e sette i gardesani

02/06/2021

I 14 di Matteo

Tanti auguri a Matteo Dusi, di Pertica Bassa, che proprio oggi, mercoledì 2 giugno, compie i suoi primi 14 anni

27/05/2021

Vax Day per gli over 60 ancora da vaccinare

Anche 8 Comuni valsabbini sono inseriti nella lista dei 28 Comuni Bresciani con libero accesso ai Centri vaccinali per gli ultrasessantenni per due fine settimana di giugno

10/05/2021

La 14ª Sunset Bike rinviata al 2022

Dopo aver analizzato una serie di fattori, la Polisportiva Pertica Bassa a malincuore ha deciso di rinviare ancora di un anno la Granfondo delle Pertiche, ma per la prossima estate si prevedono altre manifestazioni

07/05/2021

L'ultimo reduce del «Vestone» è «andato avanti»

Si terranno questo sabato pomeriggio a Levrange, suo paese natale, i funerali del reduce di Russia Primo Zambelli

11/04/2021

La montagna e la corsa le sue passioni più grandi

Da un piccolo borgo della Pertica Bassa in Valle Sabbia, precisamente nel paese di Forno d’Ono vive e si allena da sempre un mio carissimo amico nativo di Anfo, Janez Zecchini

04/04/2021

Costante manutenzione dei beni pubblici

Parchi, strade, edifici pubblici: sono molti gli interventi portati avanti dall'amministrazione comunale per riqualificare le strutture del paese

31/01/2021

Ciao caro Valentino

Non posso lasciarti andar via senza esprimerti il mio pensiero. Nel mio cuore ho un bel ricordo di te, del tuo sorriso e della tua ironia

26/01/2021

Protezione civile e volontari attenti al territorio

Oltre agli uomini del gruppo di Protezione civile e dell’antincendio boschivo, sono numerosi i cittadini che a titolo gratuito si prendono cura di una porzione del territorio comunale