28 Gennaio 2015, 07.00
Serle
Antibracconaggio

Cacciatori nella rete della Forestale

di Fabio Borghese

Due cacciatori di Serle sono finiti nel mirino delle Guardia Forestale per uso di richiami di allevamento di dubbia provenienza e uccellagione


I Forestali della Stazione di Gavardo, in collaborazione con alcuni volontari di Legambiente, nei giorni scorsi ha effettuato due operazioni antibracconaggio nel territorio di Serle che hanno permesso di intercettare cacciatori che facevano uso di richiami di allevamento di dubbia provenienza. Si trattava di cesene e tordi sassello, inanellati con anelli alterati nella forma e nelle dimensioni facenti riferimento ad un’associazione ornitologica.

In località “Funtanì” è stato controllato un cacciatore (P.C. le sue iniziali), sorpreso nel suo capanno con uccelli da richiamo di allevamento inanellati con anellini di un’associazione ornitologica. Da una prima verifica questi anelli sono risultati alterati nella forma e nelle dimensioni. Il cacciatore ha dichiarato che i richiami erano di proprietà del padre L.C., allevatore iscritto all’AMOV. Il controllo è proseguito nell’abitazione del cacciatore in cui si trovavano altri esemplari di specie di avifauna, tordi bottaccio e merli, senza la presenza di una voliera utile alla riproduzione in cattività di tali esemplari.

Gli agenti hanno così proseguito il controllo nel bosco prospiciente l’abitazione, rinvenendo ben 14 trappole per la cattura uccelli.
Il cacciatore è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di uccellagione con mezzi vietati, le trappole sono state sequestrate e gli uccelli, anch’essi sottoposti a sequestro, sono stati trasferiti al Centro di recupero per la fauna selvatica “Il Pettirosso” di Modena per le opportune cure di riabilitazione finalizzate alla liberazione in natura.

Nell’altro caso, sull’altopiano di Cariadeghe, è stato controllato un altro cacciatore (G.R. le sue iniziali), che appostato al suo capanno con l'utilizzo di richiami privi di anello di identificazione. L’uomo ha dichiarato agli agenti che le cesene e i tordi sasselli da richiamo erano di sua proprietà e provenivano dal suo allevamento, e ha mostrato alcuni anelli di alluminio dell’associazione ornitologica e nel frattempo ha tentato di applicarli sul momento al tarso degli uccelli, per cui sono stati sequestrati 10 anellini e 13 esemplari di avifauna. Anche lui è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per uccellagione e per tentato uso abusivo di sigilli.



Commenti:
ID54339 - 28/01/2015 12:22:26 - (Tc) - ...Cacciatori??!!

Bracconieri sarebbe la parola più giusta!!E ancora non capisco perche' a Cariadeghe che e' una riserva naturale a tutti gli effetti e' consentita la caccia,se e' riserva che senso ha?! Fanno di tutto per salvare i rospi e d e' consentita la caccia...nda a sai'...

Aggiungi commento:
Vedi anche
10/10/2014 15:40:00

«Becco fino» denunciati in cinque Non si ferma l’opera dei bracconieri fra Valsabbia e Valtrompia, vie importanti di migrazione per i passeriformi che arrivano dall’Est. E la Forestale interviene

07/10/2015 15:25:00

Con la rete sul Tesio Fermato dalla forestale ha detto che stava raccogliendo sambuco, ma nell’auto aveva rete e uccelli protetti vivi e morti

06/12/2011 00:37:00

Moria di uccelli da richiamo Prima in Toscana, poi in Lombardia e in Veneto. Una specie di epidemia sta decimando intere batterie di preziosissimi uccelli da richiamo. Sotto accusa il mangime.

05/04/2015 07:00:00

Famiglia di bracconieri recidivi Un’operazione del Nucleo operativo antibracconaggio della Forestale ha portato alla denuncia di sei uccellatori fra cui un irriducibile di Agnosine beccato con le mani nelle reti per l’ottava volta, con

02/11/2009 09:23:00

Blitz al roccolo, due denunce della Forestale La struttura, che posiziona le sue reti sul Giogo del Maniva, avrebbe dovuto solo inanellare e liberare gli uccelli.



Altre da Serle
18/06/2021

Al via Acque e Terre Festival

Quindici spettacoli in nove Comuni nell’arco dell’estate per l’attesa rassegna che regala musica, teatro e cultura di qualità

08/06/2021

Lutto cittadino per la morte della dottoressa Bodei

Oggi nel giorno del funerale il sindaco ha decretato il lutto cittadino per la scomparsa del medico di famiglia che ha dedicato la sua vita ai suoi pazienti

05/06/2021

Vaccinazioni per over 60

Accesso libero senza prenotazione ai Centri vaccinali per questo e il prossimo fine settimana per i residenti nei piccoli comuni: otto quelli valsabbini e sette i gardesani

31/05/2021

A Serle anche la Taragna vuole la De.Co.

Dopo lo spiedo De.Co. ecco che Serle si appresta a disciplinare un altro piatto tipico della cucina lombarda

27/05/2021

Vax Day per gli over 60 ancora da vaccinare

Anche 8 Comuni valsabbini sono inseriti nella lista dei 28 Comuni Bresciani con libero accesso ai Centri vaccinali per gli ultrasessantenni per due fine settimana di giugno

18/05/2021

Premiati per meriti scolastici

Sono 16 gli studenti e le studentesse che hanno ricevuto la borsa di studio del Comune per i risultati ottenuti lo scorso anno scolastico

02/04/2021

Un grazie alla solidarietà e al sacrificio degli Alpini

Nella prima Giornata regionale della riconoscenza per la solidarietà e il sacrificio degli Alpini, questa mattina alzabandiera delle Penne nere di Serle con il sindaco e il consigliere reginale Massardi

26/03/2021

Luci a led a Castello

Nella frazione di Serle le vecchie lampadine sono state sostituite da un moderno impianto a led che permette un notevole risparmio energetico

08/03/2021

Contro la violenza una panchina rossa

La prima iniziativa della rassegna “Donne per le donne” è stata l’inaugurazione di una panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne

18/02/2021

Omicidio di Serle, inoltrata nuova istanza di risarcimento

La famiglia di Eduard Ndoj, ucciso dal serlese Mirco Franzoni nel 2013 con un colpo di fucile, chiede formalmente che l'imputato rispetti quanto deciso dai giudici e provveda al risarcimento