08 Gennaio 2009, 00.00
Valsabbia - C
Neve

In Valsabbia meglio che in Città

di val.

Nevicata spettacolare anche quella di ieri, in Valle Sabbia, anche se al di sotto degli 800 metri di quota nel pomeriggio ha cominciato ad andare in acqua.
Pochi i disagi alla circolazione.

Sarà stata una reminescenza di quando la Valle Sabbia apparteneva alla Serenissima Repubblica veneta, che si estendeva dove le precipitazioni delle ultime 36 ore non hanno causato problemi di sorta.
Fatto sta che negli impluvi del Chiese dell’abbondante fioccata che ha imperversato sul resto della Lombardia e anche nella nostra provincia si è visto ben poco.

Il manto nevoso, infatti, si è posato in misura limitata il giorno dell’Epifania e anche fra la notte successiva e ieri mattina, quando si è fatto ben più consistente, i mezzi spazzaneve e spargisale non hanno faticato ad averne ragione.
Tranne che nelle ore di maggior insistenza delle precipitazioni, di primo mattino, quando oltre i 500 metri di quota i mezzi meccanici potevano muoversi solo con la trazione integrale o con le catene.
D’inverno però è normale amministrazione nelle valli bresciane: un paio d’ore dopo tutto era già andato a posto.

Così i valsabbini hanno trovato meno difficoltoso raggiungere la pianura o ad arrampicarsi lungo le “Coste” di Sant’Eusebio, che percorrere la 45Bis e poi la tangenziale per recarsi in città.
“E’ questione di come ci si prepara agli eventi meteorologici - ci ha assicurato uno degli addetti allo sgombero neve sulla 237 del Caffaro, che ieri si vantava di come la sua squadra riusciva a tenere in ordine la ex Statale -. Il trucco sta nel posare sale e neve in abbondanza prima della nevicata, per impedire la formazione del ghiaccio. Quello sì che poi è difficile da togliere di mezzo”.

“Certo può capitare lo stesso, soprattutto con nevicate insistenti, che si formi uno strato di fanghiglia – ha aggiunto l’esperto -. Un disagio di breve durata però: basta passare con pala ed è sufficiente che la temperatura oltrepassi di poco lo zero per ritrovarti alla svelta con la strada pulita”.
Sarà. Ad ogni modo la cosa migliore da fare, di questi tempi, è quella di non farsi trovare impreparati e di ricordare di tenere a portata di mano le catene.
Nel pomeriggio la situazione è migliorata ancora, con la neve che ha preso a squagliarsi sotto gli 800 metri di quota.


Aggiungi commento:
Vedi anche
08/12/2012 08:12:00

Tanta magia, pochi disagi Nevicata abbondante ieri, per fortuna pochi i disagi, grazie ai «Piani neve» e alle gomme termiche. Aggiornato ore 16

28/12/2008 00:00:00

Nevicata inattesa, pochi i disagi Ha cominciato timidamente al mattino a scendere lieve un po’ di neve. Poi, nonostante i 2,3 gradi sottozero, i fiocchi si sono allargati e hanno preso a distendersi ben bene anche sull’asfalto. Nevicata inattesa, quella di questa domenica.

11/12/2008 00:00:00

Tanta neve in quota Per tutta la giornata di ieri in Valle Sabbia la discriminante si è aggirata fra i 500 e gli ottocento metri di quota. Al di sopra tutta neve, che oltre i “mille” ha tessuto un manto uniforme alto circa 40 centimetri. Al di sotto solo acqua.

03/01/2014 08:58:00

A bassa quota Valle Sabbia divisa in due, in occasione della nevicata di questo giovedì: da Vestone in giù i fiocchi si sono visti solo oltre i 700 metri di quota, in direzione del lago d'Idro, invece, anche sulla 237 del Caffaro

12/02/2013 07:34:00

Fiocchi e disagi La fitta nevicata di ieri, alleata col freddo intenso che ha ghiacciato i fiocchi sull'asfalto, non ha mancato di creare disagi alla circolazione in Valle Sabbia



Altre da Valsabbia
05/08/2021

Gruppo Valsir, una famiglia in cui si cresce insieme

L’azienda dedica un evento speciale ai collaboratori con 20 e 30 anni di anzianità

05/08/2021

«No grazie, sono fuori dal Tirolo storico»

Così Walter Kaswalder, presidente del Consiglio provinciale della Provincia Autonoma di Trento, nega ai Comuni di confine la possibilità di partecipare anche solo come osservatori al Dreier Landtag

04/08/2021

Welfare aziendale a chilometro zero

Firmato l’atto costitutivo del consorzio che mette in rete domanda e offerta di servizi di welfare che coinvolge imprese e cooperative sociali e fondazioni della valle

03/08/2021

«Il Chiese non si offende, si difende»

Un lenzuolo bianco è stato appeso all’ingresso del paese per esprimere unanime dissenso riguardo alla decisione del Commissario straordinario. “Adotteremo ogni azione utile a tutela del nostro territorio”

03/08/2021

Marcell Jacobs, medaglia d'oro bresciana dell'atletica

Nato in Texas e cresciuto a Desenzano del Garda, il campione olimpico si è allenato per un periodo anche in Valle Sabbia, fin da allora con risultati notevoli

02/08/2021

La Valsabbia tifa Hassane

L’atleta, nato a Gavardo, cresciuto nell'Atletica Villanuova '70, attualmente è tesserato con le Fiamme Oro di Padova e questo martedì alle 12:10 si cimenterà nei 110 ostacoli alle olimpiadi di Tokio

02/08/2021

«Non abbandonate la strada tracciata»

Da parte dei Comitati piena soddisfazione per l’approvazione della Mozione Almici in Consiglio provinciale, con un po’ di rammarico per il venir meno di alcuni voti

01/08/2021

«Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo»

Con la bellezza il Rotary Valle Sabbia e Lombarda Marmi costruiscono ponti tra i popoli. In cava a Botticino una serata all’insegna della cultura artistica e musicale per il sostegno al progetto “End polio now”

31/07/2021

La caserma dei Vigili del Fuoco si prepara al trasloco

La vecchia sede non è più adeguata e il Comune avrebbe individuato la nuova, per un trasferimento atteso entro la fine dell'anno. Bocche cucite in municipio sul luogo dove verranno trasferiti mezzi, attrezzature e attività dei numerosi volontari

30/07/2021

«Si faccia presto, ma a Lonato»

Approvata in Broletto, dopo qualche colpo di scena, la mozione Almici, che sancisce per quanto riguarda il depuratore il rispetto, da parte dello Stato, delle decisioni degli organi preposti